Come abbandonare il tuo 9-5 Grind e unirti ai ranghi dei solopreneurs

Pubblicato: 2021-01-08

La sveglia sul tuo telefono suona.

È ora di alzarsi, fare la doccia, prendere un bagel e un caffè per la strada e andare al lavoro.

Sembra che tutti i giorni tu abbia il pilota automatico. Non c'è bisogno di pensare, fallo e basta.

Per molte persone, avere un lavoro tradizionale 9-5, pur essendo in qualche modo sicuro, non è quello che immaginavano che sarebbe stato quando si sono iscritti.

Puoi avere solo due settimane di ferie; la paga è pessima, le persone sono un mucchio di pettegolezzi e il lavoro - beh, diciamo solo che non hai davvero bisogno della tua laurea per fare quello che stai facendo.

Sempre più persone stanno iniziando ad abbandonare un lavoro a tempo pieno, soprattutto Millennial. Salire al vertice di un'azienda non è più un percorso di carriera previsto.

Invece, i Millennial spesso vedono il freelance, l'avvio di una propria azienda o la crescita della propria attività come la nuova norma.

E i dati lo mostrano; il freelance è in aumento. Oltre 50 milioni di americani scelgono di lavorare come freelance, che equivale a quasi il 34% dell'intera forza lavoro.

Sette anni fa rappresentavano solo il 15% della forza lavoro. E continuerà a crescere man mano che sempre più persone si rendono conto della libertà che un solopreneur consente.

Sei bloccato

Come ogni giorno passa, non puoi aspettare fino al fine settimana, quindi non devi pensare al lavoro. Niente più fiato sul collo di un capo, niente pause prestabilite e sicuramente niente più lunghi spostamenti.

Vivi per i fine settimana. Sai che non vuoi più questo lavoro, ma sei bloccato.

Sia che tu voglia lasciare il tuo lavoro per viaggiare di più, provare qualcosa di nuovo, o se sei solo annoiato o insoddisfatto di quello che stai facendo, vuoi uscire, ma semplicemente non sai come.

cosa fai?

Come lasci il tuo lavoro stabile e sicuro per una vita di fretta per il lavoro? E puoi anche guadagnarti da vivere da freelance?

Diamo un'occhiata a come Colin Newcomer, un copywriter e scrittore freelance, ha lasciato il suo lavoro e ha fatto il salto in solopreneurship:

Non credo di avere un tipico percorso da freelance. Dai 17 ai 24 anni ho lavorato in proprio grazie ad un blog di t-shirt grafiche che ho lanciato al liceo. Poi, intorno ai 25 anni, ho deciso di trovare un "vero lavoro" nella versione vietnamita di Google (sembrava divertente!).

Sai come la maggior parte delle persone vorrebbe poter avere la libertà del lavoro autonomo? Sì, ero l'opposto. Volevo provare com'era lavorare con lo standard 9-5. Non prendermi in giro troppo, ero curioso.

La soddisfazione sul mio lavoro è durata… 9 mesi. Poi, ho capito che ero pazzo! E così ho iniziato a tracciare il mio viaggio di ritorno al lavoro autonomo. Ma questa volta, invece del marketing su Internet, stavo per dedicarmi alla scrittura freelance. E dato che WordPress e il marketing digitale erano il luogo dove risiedeva la mia esperienza, quelle nicchie di scrittura sembravano la scelta più ovvia.

Mi sono detto che non appena avessi guadagnato tanto dalla scrittura freelance quanto dal mio lavoro, avrei potuto smettere (ammetto che questo è più facile quando vivi in ​​Vietnam e guadagni uno stipendio equivalente).

Quello faceva schifo . Lavoravo dalle 10:00 alle 19:00, tornavo a casa, mangiavo e lavoravo come freelance fino alle 23:00. Ma ero determinato a non sentirmi mai disperato per un lavoro freelance. E ho pensato che il modo migliore per ottenerlo fosse aspettare di lasciare il mio lavoro fino a quando non potevo mantenermi da freelance.

Per fortuna, è durato solo meno di 2 mesi. Quando ho terminato il mio preavviso di 30 giorni sul mio lavoro, stavo già triplicando il mio stipendio da solo come freelance. Era settembre 2016. Da allora, gli affari sono solo migliorati. Ho raggiunto un traguardo personale per il reddito a marzo 2017 e ho un flusso costante di lavoro senza bisogno di presentare più clienti.

La sua storia è simile a quella di molti altri liberi professionisti che hanno lasciato il lavoro e hanno deciso di avere quell'indipendenza finanziaria che desideravano ardentemente.

Se la tua preoccupazione è non essere in grado di sostituire il tuo reddito di lavoro giornaliero da freelance, non dovresti lasciare che questo ti fermi. È possibile e Brent Jones non è l'eccezione.

Secondo un sondaggio della Freelancers Union e di Elance-oDesk, il 77% dei freelance guadagna la stessa somma di denaro che ha fatto nel lavoro precedente e il 42% afferma di guadagnare di più.

Va bene.

Sebbene questo post sia principalmente incentrato sull'abbandono del tuo 9-5, esploriamo rapidamente un altro scenario.

Puoi evitare del tutto il macinino 9-5? La risposta breve è sì!

Ecco come Jason Quey di The Storyteller Marketer ha fatto il suo salto nel solopreneurship:

Alcune persone vanno al college, prendono una laurea, trovano un buon lavoro stipendio, poi cercano di sfuggire alle 9 a 5.

Altri vanno al college, abbandonano la scuola e iniziano un'attività da un milione di dollari.

Ho sbagliato tutto.

Sono andato al college biblico nell'inverno del 2009. Come la maggior parte della mia età, avevo solo un vago sentore di quello che volevo fare. E dopo la laurea, non ero molto più vicino a sapere cosa Dio voleva che facessi.

Dopo anni di vendita occasionale di merci su eBay, mi sono imbattuto in un affare: un paio di scarpe Nike più vendute con il 25% di sconto.

Ma invece di comprarle, spedirle a casa mia, elencare le scarpe e poi rischiare che le vendessero o meno, ho deciso di fare qualcosa di un po 'diverso. Ho elencato l'articolo su eBay, ho aspettato che le scarpe venissero vendute, quindi ho prontamente spedito le scarpe all'acquirente. 5 giorni dopo, ha funzionato a meraviglia.

Quando sono iniziate le vendite, mi sono reso conto che non sapevo nulla sulla gestione di un'impresa. Dopo tutto, sono andato alla scuola biblica.

Così ho riversato su ogni articolo di marketing che ho trovato. Quello che non ho imparato fino a più tardi è che c'è un grande divario tra ciò che leggi online e ciò che impari in trincea. I venditori di poltrone non possono che andare così lontano.

Ho lanciato The Storyteller Marketer, dopo sette blog falliti prima di esso.

Come sapevo che sarebbe diventato un blog di riferimento sull'influencer marketing? Non l'ho fatto. In effetti, la maggior parte del mio blog è cambiata drasticamente nel tempo facendo, piuttosto che semplicemente leggendo.

La differenza più grande era che avevo un piano promozionale a metà. A differenza, sai, postare semplicemente nel vuoto di Facebook e sperare ciecamente che qualcosa funzioni.

Più tardi, ho proposto di lavorare per Sujan Patel. Quella connessione con Sujan in seguito ha permesso nuove opportunità di connettersi e lavorare con molti altri professionisti del marketing. Non sarei dove sono oggi senza lavorare per lui.

Ci sono molte cose che vorrei poter tornare indietro e rifare. Poi di nuovo, quelle lezioni dolorose sono ciò che mi ha reso quello che sono oggi.

Se non impari nient'altro dalle mie divagazioni, ricorda questo: l'azione batte la perfezione.

Mentre scrivo questo, ho la capacità di raccogliere alcuni clienti.

Piuttosto che inventare subito un sistema di vendita perfetto, ho deciso di proporre ai potenziali clienti un sistema per portarli da 0 a 50.000 visitatori al mese, in un anno.

Ci sono molti blog di vendita da leggere per migliorare le mie capacità di prospezione.
Ci sono molti video di Youtube che potrei guardare per migliorare le mie capacità di presentazione.
Ci sono molti libri, podcast e corsi per dirti tutto ciò di cui hai bisogno.

Ma non hai bisogno di ulteriori informazioni. Ciò di cui hai bisogno è agire in base a tali informazioni.

Qualunque sia la posizione in cui ti trovi in ​​questo momento, ecco una guida per rendere il passaggio il più semplice possibile:

1. Imposta un orario

Fare il salto da lavoratore a tempo pieno a libero professionista a tempo pieno è una grande mossa. Per renderlo più tangibile, imposta un periodo di tempo in cui prevedi di effettuare la transizione. Questo può aiutarti a rimanere responsabile e motivato quando i tempi sono un po 'difficili.

È una buona idea impostare una data effettiva in modo da poter far conoscere al tuo capo i tuoi piani futuri.

Questo è ciò che ha fatto Jeffery Trull, copywriter e content strategist, prima di fare il salto nel freelance,

Me ne sono andato completamente alle mie condizioni. Il mio capo in realtà sapeva in anticipo che avrei lasciato maggio 2012 e le ho comunicato ufficialmente il mio ultimo giorno con circa un mese di anticipo.

Il 25 maggio sono uscito dalla porta per l'ultima volta e non ho mai guardato indietro.

Quando decidi il tuo programma, devi considerare non solo il tuo quadro finanziario ma anche il modo in cui lascerai il tuo lavoro. Farai una rottura netta o, se è un'opzione, la transizione gradualmente?

Un paio di cose da tenere in considerazione sono:

  • Come cambieranno le tue spese una volta che avrai lasciato il tuo lavoro? Ad esempio, potresti risparmiare sulla benzina e sul pendolarismo, ma potresti spendere di più per l'assicurazione sanitaria.
  • La tua azienda è interessata a trattenerti come consulente part-time? Questo può aiutare la transizione dell'azienda e fornirti un reddito garantito mentre navighi nello stile di vita del solopreneur.

2. Avere un obiettivo in mente

Ognuno sceglie di lasciare il proprio lavoro e diventare libero professionista per diversi motivi. Dopo aver stabilito un orario in cui prevedi di lasciare il lavoro, individua il grande obiettivo che desideri raggiungere in quel lasso di tempo.

Carrie Smith, un'esperta freelance, lo ha fatto prima di lasciare il suo lavoro di contabilità / account aziendale.

Volevo sostituire il mio reddito lavorativo giornaliero pur avendo la libertà e la flessibilità di prendermi delle ferie ogni volta che volevo. Non più chiedere il permesso !

E in tre mesi è riuscita a raggiungere il suo grande obiettivo!

Carrie Smith guadagni

Avere un grande obiettivo non solo ti aiuta a rimanere concentrato, ma aumenta anche la tua motivazione e il tuo successo.

Quando inizi a lavorare per te stesso, non avrai qualcun altro che ti dirà cosa fare. Quindi, stabilendo un grande obiettivo e rispettandolo fin dall'inizio, ti aiuterà solo a darti le abilità di cui hai bisogno per avere successo una volta che avrai fatto il salto nella solopreneurship.

3. Pianificalo

Capendo qual è il tuo obiettivo e quanto tempo pensi che ci vorrà per raggiungerlo, la parte successiva è delineare i passaggi che dovrai compiere per raggiungere effettivamente il tuo obiettivo finale.

Diamo un'occhiata a tre passaggi che i futuri freelance dovrebbero incorporare nel loro piano:

Cerca cosa vuoi fare

Il modo più veloce per raggiungere il tuo obiettivo, se si tratta di un obiettivo di reddito, è sfruttare la tua precedente esperienza lavorativa.

Alexa Mason, una scrittrice freelance, ha utilizzato la sua storia lavorativa passata per ottenere rapidamente incarichi di scrittura di qualità quando è passata per la prima volta alla solopreneurship.

I primi lavori di blogging freelance pagati decenti che ho ottenuto erano legati all'assicurazione. Non perché amassi scrivere di assicurazioni, ma perché all'epoca ero un agente assicurativo e capivo la terminologia.

Mentre molti freelance utilizzano le conoscenze acquisite dalla loro professione qualificata per rendere più agevole la transizione al freelance, altri ancora potrebbero usare la loro passione per dare il via al loro viaggio come freelance.

Ashlea Wheeler, blogger di viaggi e creativa, era malata e stanca del suo lavoro di receptionist. Andava in giro da un lavoro all'altro finché non ne aveva abbastanza.

Ha deciso di prendere le redini e avviare un negozio Etsy che vende stampabili fai da te.

Questa idea è decollata molto rapidamente: ho avuto la mia prima vendita entro un mese o due, quindi da quel momento in poi ho preso ispirazione da Pinterest, riviste e blog di matrimoni per creare nuovi design di cancelleria stampabili fai-da-te per aggiungere il mio negozio.

Una volta che hai capito cosa vuoi offrire, inizia a fare ricerche nel settore e guarda altre aziende nello spazio per assicurarti che sia un'opzione praticabile e che puoi guadagnarti da vivere.

Imposta la tua tariffa

Il punto centrale dell'essere un solopreneur è avere la libertà di viaggiare o smettere di lavorare alle 14:00. Non significa schiavizzare più di 18 ore al giorno cercando di sbarcare il lunario.

Nel dire questo, impostare la tua tariffa in modo da poter vivere comodamente avviene per fasi.

In precedenza abbiamo appreso della storia di Brent Jones. Ha detto che ha lavorato per pochi soldi quando ha iniziato la sua attività. Per lui, sapeva che doveva mettersi alla prova online accettando qualsiasi lavoro gli si presentasse.

Potrebbe essere necessario farlo anche tu. Eseguire piccole quantità di lavoro in cambio di una testimonianza o di un rinvio, soprattutto quando sei appena agli inizi, può aiutarti a costruire quell'importantissimo track record e base di clienti.

Non lavori gratuitamente; stai solo lavorando per qualcosa di diverso dal denaro contante.

Avere quei primi progetti sotto la cintura e la prova sociale che ne deriva ti aiuterà solo a stabilire la tua credibilità come esperto nel tuo campo, aumentando il tuo tasso.

Man mano che progredisci nella tua attività, non aver paura di addebitare ciò che vali: sicuramente addebita più di quanto faresti se facessi lo stesso lavoro di un dipendente.

Supponiamo che stavi guadagnando $ 40 / ora per svolgere un determinato compito nel tuo vecchio lavoro. Pensi davvero che il tuo datore di lavoro facesse pagare al cliente la stessa tariffa? Non c'è modo. Probabilmente li stavano caricando tre volte tanto!

Ora sei sia il datore di lavoro che il dipendente, quindi devi recitare la parte.

Fallisci velocemente

Che cosa succede se fai il salto nel freelance e tre mesi dopo scopri che non c'è mercato per il tuo servizio?

Oppure, scopri il settore in cui ti trovi - forse è scrivere, progettare, fare coaching o gestire un blog - semplicemente non stai pagando i conti?

Se finisci per fallire, fallisci velocemente. Accetta la necessità di cambiare quello che stai facendo e passa alla cosa successiva.

Se il piano A non funziona, vai al piano B o anche al piano C. Questo potrebbe significare tornare al lavoro. Non è l'ideale, soprattutto se odiavi il programma di lavoro impegnativo del tuo lavoro precedente, ma non deve essere per sempre.

Oppure potrebbe significare che finisci per orientarti verso qualcos'altro di più redditizio.

Potresti iscriverti a un corso o assumere un allenatore o un mentore per aiutarti a portare la tua attività al livello successivo. Questo può darti più competenze che puoi aggiungere al tuo elenco di servizi, diversificando il tuo portafoglio e garantendo un lavoro più coerente.

Questo è ciò che ha fatto Kristen Larsen di Believe In a Budget . Ha aperto il suo blog sul budget per documentare l'uscita dai debiti nel 2014.

È stato solo all'inizio del 2015 che è diventata seria e si è iscritta a un corso di blog. Ciò l'ha portata a creare un prodotto e ad avviare i suoi servizi di gestione e immagine di Pinterest.

Devo dare credito a Elite Blog Academy per aver acceso un fuoco sotto di me. Ho seguito questo corso di 12 settimane la scorsa primavera e ha aiutato il mio blog a passare da circa 1.000 pagine visualizzate al mese a 160.000 visualizzazioni di pagina entro la fine dell'anno .

Supponiamo che la tua attività di progettazione di siti web non ti stia portando un reddito costante. Cambialo e offri servizi di progettazione grafica per includere banner di social media, immagini di post di blog, infografiche o copertine di eBook.

4. Fallo prima come un trambusto laterale

Per ridurre al minimo il rischio di insuccesso, la maggior parte delle persone inizia la carriera solitaria al chiaro di luna mentre è ancora impiegata nel proprio lavoro a tempo pieno. Questo ti permette di provare a spingere e far atterrare i clienti, senza doverti impegnare completamente.

Lavorando come freelance o lavorando sui prodotti del tuo negozio Etsy durante i tempi di inattività, ti aiuterà a vedere se puoi effettivamente farlo a tempo pieno.

Attenzione, però, questo non ti dà sempre un'immagine fedele. Se hai il lusso di un reddito garantito dal tuo lavoro su cui ripiegare, darai davvero tutto per avere successo con il freelance? La pigrizia e la procrastinazione possono uccidere la tua guida anche prima che inizi.

Inoltre, come truffatore secondario, sei ancora responsabile delle attività amministrative, dei documenti, della fatturazione e della fatturazione, nonché della gestione delle vendite o dei progetti, qualcosa che potrebbe essere nuovo per te. Questo può essere un enorme schifo di tempo quando hai solo un tempo limitato.

Con questi nuovi ruoli, potresti finire per imparare che questo è esattamente ciò che vuoi fare, oppure potresti imparare che è troppo opprimente essere responsabile di ogni aspetto della gestione di un'azienda.

Per molte persone, tuttavia, il side hustling li aiuta a iniziare con il branding, il networking e il guadagno laterale. Questo rende più facile il passaggio al libero professionista a tempo pieno.

Questo è ciò che ha fatto Kali Hawk, scrittrice freelance e content marketer, prima di dedicarsi a tempo pieno alla sua attività digitale.

Nel novembre del 2013, ho fatto domanda casualmente per alcuni concerti di scrittura che ho trovato su siti come Problogger ... A dicembre dello stesso anno, stavo ricevendo bocconcini da quasi tutte le linee che ho lanciato ... Nel gennaio 2014, ho iniziato a lasciare concerti a basso costo per fare spazio a migliori opportunità e offerte più remunerative ... Sono ancora un po 'perplesso che tutto sia successo così in fretta, e in tre mesi sono passato da $ 0 con le mie capacità di scrittura a guadagnare oltre $ 2.000 (il mio reddito laterale totale da gennaio) .

5. Inizia a salvare

Con il reddito extra che ricevi dal chiaro di luna, usalo per costruire un cuscino per quando lascerai il tuo lavoro per perseguire questo a tempo pieno.

Quanto dovresti risparmiare?

Secondo gli esperti, lo standard è quello di risparmiare da tre a sei mesi di reddito per tenere conto di eventuali emergenze, periodi di lavoro lenti e logoramento dei clienti. Per i liberi professionisti con obblighi come una famiglia o un mutuo, tuttavia, la raccomandazione è di risparmiare da sei a dodici mesi di spese.

Quindi, per qualsiasi denaro che guadagni dalla tua nuova attività, mettilo in un conto di risparmio separato.

Jessica Hanna, una scrittrice freelance, attualmente lavora a tempo pieno e scrive a fianco. Ha un piano per risparmiare abbastanza soldi prima di fare il salto.

Il mio obiettivo è avere 6 mesi di stipendio risparmiati prima di me, in modo da non mettere inutili stress e rischi sul mio partner o su me stesso. È diventato il mio fattore determinante numero 1 per quando lascerò il mio lavoro a tempo pieno per lavorare come freelance.

6. Fai il salto

Ora stai facendo il giocoliere tra il tuo lavoro a tempo pieno e il tuo trambusto laterale. Il tempo originariamente stabilito per raggiungere il tuo grande obiettivo si sta avvicinando rapidamente.

Prima di rassegnare le dimissioni, ecco alcune cose da assicurarti di avere in ordine prima di tagliare i rapporti con il tuo datore di lavoro e portare il tuo trambusto laterale a uno status a tempo pieno.

Assicurati in anticipo un numero sufficiente di clienti

Di quanti concerti o progetti hai bisogno per sentirti abbastanza sicuro da lasciare il tuo lavoro per sempre? Hai risparmiato abbastanza entrate per periodi lenti, quindi ora devi vedere se i clienti che hai ti permetteranno o meno di coprire le tue spese - e poi alcune - ogni mese.

Avere un piano per acquisire più clienti

Essere un solopreneur significa anche essere un truffatore. Solo perché hai concerti fissi o fai vendite regolari dai tuoi prodotti o servizi, non significa che tutto non possa cambiare il mese prossimo.

È importante avere una strategia in atto per quando un cliente riduce il tuo lavoro o termina la collaborazione.

In genere, vuoi lavorare sulla riduzione o sull'eliminazione dei clienti meno paganti quando inizi a sostituirli con clienti più paganti. Questo ti farà risparmiare tempo e ti farà salire sulla scala delle retribuzioni.

Allo stesso modo, vuoi anche far conoscere il tuo nome in modo che i potenziali clienti inizino ad avvicinarsi a te. Questo può essere fatto avendo un sito web per i tuoi servizi.

Questo è ciò che ha fatto Grayson Bell, blogger finanziario e professionista di WordPress quando ha aperto il suo servizio di manutenzione e supporto WordPress.

iMark Interactive

Nota: un modo semplice per trovare i tuoi primi clienti è utilizzare uno dei tanti siti web di lavoro freelance. Dai un'occhiata al nostro elenco dei migliori siti web di lavoro freelance per iniziare.

Struttura la tua giornata

Senza un capo che ti deleghi le attività, spetta a te creare un programma produttivo ogni giorno.

L'idea di smettere di lavorare e andare a prendere un caffè con un amico è allettante, ma se non lavori, non stai facendo soldi.

Il rovescio della medaglia, molti solopreneur capiscono la pressione di fare tutto da soli e finiscono per spendere 50-60 ore a settimana per costruire la loro attività.

Ecco perché è importante strutturare la tua giornata. Un ottimo strumento da utilizzare è la tecnica del Pomodoro.

Questo è un trucco per la gestione del tempo in cui dividi la tua giornata in sessioni di lavoro iper-focalizzate di 25 minuti con cinque minuti di interruzione. Ogni blocco di lavoro di 25 minuti è chiamato Pomodoro e dopo aver completato quattro blocchi, è possibile prendersi una pausa di 20 minuti.

Potresti anche aver bisogno di alcuni strumenti di produttività per snellire la tua giornata e massimizzare il tuo impegno.

E per altri, stare in una stanza tranquilla, meditare o fare yoga prima del lavoro è una struttura sufficiente per loro.

In ogni caso, decidi come strutturare la tua giornata in modo che le distrazioni siano basse e la produttività sia alta.

Avvolgendolo

Hai finalmente preso la decisione di lasciare il tuo lavoro e prendere il controllo della tua vita e delle tue finanze.

Con il tuo piano in atto, ti unirai presto ai ranghi di altri solopreneurs freelance come Brent Jones, Carrie Smith o Grayson Bell.

Sarà un giorno emozionante e gratificante quando finalmente saluterai il tuo 9-5 e sarai benvenuto nella nuova vita di completa libertà da un datore di lavoro.