Questa settimana nel marketing dei contenuti: il mercato rialzista del marketing è solo all'inizio

Pubblicato: 2020-12-22

toro-mercato-marketing-inizio

PNR: This Old Marketing con Joe Pulizzi e Robert Rose può essere trovato sia su iTunes che su Stitcher .

In questo episodio, discutiamo della mossa di Google di inserire funzionalità di blocco degli annunci nell'esperienza web di Chrome e di cosa potrebbe significare per il futuro del marketing e della pubblicità. Analizziamo anche alcune nuove ricerche sull'elevata domanda di competenze di marketing ed esploriamo l'amore dei dirigenti per i contenuti di lunga durata. Le nostre invettive e rave riguardano flussi di lavoro sui contenuti e dichiarazioni di missione; poi concludiamo con una gemma del content marketing dell'inizio del XX secolo.

Lo spettacolo di questa settimana

(Registrato dal vivo il 23 aprile 2017; Durata: 1:02:41)

Scarica il podcast PNR This Old Marketing di questa settimana.

Se ti piacciono i nostri podcast PNR, ci piacerebbe se lo votassi o pubblicassi una recensione su iTunes .

1. Il nostro sponsor (08:04):

  • PowerPost - Benvenuti nell'era del potere Publishing: in qualità di content marketer, comprendiamo l'importanza di creare contenuti che non solo istruiscano, ma ispirino i consumatori ad agire. Di conseguenza, siamo entrati in una nuova era di "marchi come editori", in cui i marchi stanno diventando sempre più editori a pieno titolo. Con la pubblicazione del marchio e la distribuzione dei contenuti vengono diversi passaggi chiave del processo di pubblicazione. Ma il processo prolungato di creazione, revisione, pianificazione e analisi dei contenuti può spesso richiedere più tempo del nostro. Creato da esperti di marketing per professionisti del marketing, PowerPost è uno strumento che fa risparmiare tempo per le aziende che gestiscono contenuti per più marchi con più utenti, che si tratti di un settore regolamentato o di un'agenzia creativa. Con PowerPost, il tuo team può pubblicare da un'unica posizione su tutte le tue piattaforme online, trasformando in modo rapido ed efficiente il tuo marchio in un potente editore. Per aiutare più marchi a eccellere nell'editoria, unisciti a noi per un webinar il 9 maggio con il fondatore di CMI Joe Pulizzi. Abbiamo anche creato un e-book completo, con approfondimenti di 50 esperti nel campo del content marketing e le loro strategie per conquistare i cinque pilastri della pubblicazione del marchio: pianificazione dei contenuti, flusso di lavoro, distribuzione, analisi, conversione. Richiedi il tuo download su powerpost.digital.

PowerPost_Logo_Horiz_Pink-newRGB_120x60

2. Notizie importanti e tendenze imminenti:

  • Google potrebbe introdurre una funzione di blocco degli annunci per il suo popolare browser Chrome (11:31): cercando di migliorare la qualità della sua esperienza mobile e desktop, il grande G sta lavorando a uno strumento che filtrerebbe alcune delle unità pubblicitarie online che gli utenti spesso trovano i più irritanti, ad esempio popup, video a riproduzione automatica con audio e annunci di prestigio con conto alla rovescia. Secondo il Wall Street Journal, se Google decidesse di lanciare la funzione, baserebbe le decisioni di blocco sugli standard di qualità stabiliti dalla Coalition for Better Ads. Considerando la posizione di leadership di Chrome tra i browser, nonché il dominio generale di Google nel marketing digitale, Robert si chiede se questo lancio si rivelerà il punto di svolta per i cambiamenti che devono essere effettuati nell'ecosistema degli annunci digitali. Tuttavia, mi irrito all'idea che Google diventi l'unico "giudice, giuria e boia" quando si tratta di pubblicazione di annunci.
  • Le competenze di marketing più richieste nel 2017 (24:25): MarketingProfs riporta un nuovo studio di McKinley Marketing Partners che caratterizza l'attuale panorama di talenti e assunzioni per il marketing digitale. Il rapporto ha rilevato che c'è una forte domanda di pubblicità digitale, creazione e cura di contenuti e capacità di strategia dei contenuti nel marketing, mentre le capacità di grafica, web e visual design sono in cima alla lista dei servizi creativi di cui le aziende hanno più bisogno. I risultati confermano la mia convinzione che le competenze di marketing di tutti i tipi saranno molto richieste per molto tempo, mentre Robert vede qui un'enorme opportunità per i potenziali dipendenti di differenziarsi come fornitori in questo mercato.
Le capacità di marketing di tutti i tipi saranno molto richieste per molto tempo, afferma @joepulizzi. Clicca per twittare
CONTENUTI CORRELATI SELEZIONATI A MANO:
10 ruoli di content marketing per i prossimi 10 anni
  • Le abitudini mediatiche delle "persone più intelligenti e impegnate" del mondo (34:20): Quartz ha pubblicato il suo nuovo Global Executives Study, che ha intervistato 1.357 dirigenti di tutto il mondo per scoprire come ottengono le loro notizie, perché condividono contenuti e come si sentono sulla pubblicità. Tra i risultati notevoli dello studio, che ha un'interfaccia simile a un'infografica che ha fatto sorridere Robert, c'è che l'84% dei dirigenti cita articoli di lunga durata come formato di contenuto che è più probabile che condividano e il 74% ha trovato l'ultimo pezzo di sponsorizzare i contenuti che leggono per essere interessanti, informativi e di valore.
L'84% dei dirigenti cita articoli di lunga durata come il formato #content che è più probabile che condividano, tramite @qz. Clicca per twittare

3. Rants e rave (41:15)

  • Robert's rave: Non suoniamo spesso il nostro clacson nel PNR, ma Robert non può resistere a condividere il suo entusiasmo per un recente post CMI, 30 Habits of Highly Productive Content Teams. Basato su una sessione tenuta da Matt Heinz di Heinz Marketing e Heather Hurst di Workfront al nostro evento virtuale annuale ContentTECH, l'articolo stellare e approfondito scritto da Marcia Riefer Johnston è una lettura obbligata per chiunque cerchi di imparare come ridimensionare in modo efficiente il proprio content marketing squadra e il suo risultato. È una master class in forma di post sul blog.
  • Joe è entusiasta: sebbene fossi stato offline per la maggior parte della scorsa settimana, questo articolo sulle dichiarazioni di missione aziendale è passato attraverso i miei filtri. Ho una particolare affinità per le dichiarazioni di missione del content marketing, quindi ci sono alcuni punti fatti in questo articolo che mi hanno davvero colpito, inclusa la necessità di renderli personali e distinti. Quando (non se) crei la tua dichiarazione di missione editoriale, assicurati che parli con la tua voce unica del marchio e comunichi chiaramente il valore distinto che i tuoi contenuti forniscono per la tua nicchia di settore.
CONTENUTI CORRELATI SELEZIONATI A MANO:
L'unica breve dichiarazione che perfezionerà il tuo content marketing

4. Questo vecchio esempio di marketing della settimana (51:23):

  • Nel suo tempo di inattività limitato, Robert è noto per essere un fanatico del nostro settore leggendo vecchie riviste di marketing del 20esimo secolo. Recentemente, si è imbattuto in alcune gemme nel numero di luglio 1916 di una rivista chiamata Pubblicità e vendita. Il primo è un articolo dell'Association of National Advertisers (ANA) che si oppone alla questione della "circolazione forzata" - essenzialmente, gli editori che acquistano traffico per aumentare il loro numero di tirature, giustificando così l'aumento delle tariffe degli annunci. Robert ha scoperto che questo è un parallelo interessante delle nostre attuali lotte con la frode pubblicitaria e gli editori che acquistano traffico. Il numero della rivista ha portato anche a una realizzazione affascinante: avevamo a lungo supposto che Content Marketing World fosse la prima conferenza in assoluto incentrata sul content marketing ma, come ha appreso Robert, in realtà non è così. Potreste ricordarci di aver menzionato il concetto di "house organ" in precedenti episodi di PNR, spiegando che era un termine iniziale per le riviste rivolte all'esterno pubblicate da un marchio. Si scopre che questo numero di Pubblicità e vendita include la copertura della sessione di un evento commerciale che ebbe luogo nel 1916, chiamato House Organ Editor's Conference. Essenzialmente, questa copertura ammonta a sei casi di studio di marketing, incluso uno dall'editore della rivista del marchio Buick, che descrive come la società ha rivisto il suo metodo di diffusione per consentire ai suoi partner concessionari di beneficiare direttamente della rivista e pagare i suoi costi di stampa e distribuzione in cambio del privilegio. Molte delle questioni discusse alla conferenza sono sfide con cui il nostro settore è ancora alle prese, guadagnandosi il sigillo di approvazione retroattivo di This Old Marketing.

Schermata 24-04-2017 alle 12.42.29

Visualizza il rapporto completo di 3 pagine

Per un elenco completo degli archivi PNR, vai alla pagina principale di This Old Marketing .

Immagine di copertina di Joseph Kalinowski / Content Marketing Institute

Come mi iscrivo?

logo iTuneslogo della cucitrice