5 passaggi per preparare i tuoi creativi a produrre contenuti eccezionali e ingombranti

Pubblicato: 2020-12-22

steps-prime-creatives-produce-eccezionale-clutter-busting-content

Se sei come me, hai avuto un momento in cui pensavi che il tuo contenuto fosse eccezionale, nel vero senso della parola - pensavi davvero che si distinguesse dalla concorrenza.

Poi ti sei guardato intorno e hai scoperto che le tue idee uniche, originali e ineguagliabili erano banali. All'improvviso, ti sei sentito come se stessi assistendo al talent show di quarta elementare e ti rendessi conto che tuo figlio era solo uno dei 30 fiocchi di neve altrettanto preziosi con aspirazioni tromboniche fuorvianti.

Diciamo che si producono originale e contenuti coinvolgenti. Se è così, probabilmente scoprirai un ritmo folle di imitazione. Nel momento in cui crei un pezzo straordinario, mancano solo tre mesi alla concorrenza per trasformare quell'originalità in parte del disordine. Il tuo contenuto è buono quanto la sua capacità di risaltare costantemente come originale e accattivante e rimanere tale.

Queste realizzazioni portano inevitabilmente a riconoscere che il motore creativo del tuo team è il vero vantaggio competitivo per i content marketer. Essendo la linfa vitale del marketing, deve essere al top della forma, pronto a sfornare furiosamente slogan non ortodossi, immagini avvincenti e angoli innovativi che ti manterranno un passo avanti rispetto al gruppo.

Sì, i tuoi creativi hanno nelle loro mani la vita di marketing del tuo marchio.

Ecco cinque passaggi essenziali per stimolare i tuoi creativi - designer, videografi, scrittori, ecc. - per produrre contenuti eccezionali e ingombranti che mantengono i tuoi contenuti davanti alla concorrenza.

1. Perdere il paradigma di produttività contro creatività

La tensione tra produttività e creatività è reale, ma la mentalità dell'uno o dell'altro è un paradigma che necessita di un cambiamento. Non è un gioco a somma zero. Puoi avere più produttività e creatività.

Non fare della produttività e della creatività una mentalità o una o l'altra, consiglia @MarcusWorkfront. Clicca per twittare

Lo studio Adobe State of Create: 2016 ha rilevato che l'83% degli intervistati statunitensi ha avvertito una crescente pressione per essere produttivi piuttosto che creativi. Ciò riflette un falso compromesso che molti percepiscono nel mondo professionale: che produttività e creatività si escludono a vicenda e in qualche modo si contrastano a vicenda.

Nello stesso studio, l'81% degli intervistati ha affermato che investire nella creatività aumenta la produttività dei dipendenti, superando il paradigma dell'uno o dell'altro. Sebbene oltre il 75% riconoscesse il valore della creatività per la società e l'economia, solo un terzo riteneva di essere all'altezza del proprio potenziale creativo. Prendi tutte queste statistiche e inizi a vedere quanto può essere distruttivo il paradigma della produttività rispetto alla creatività per la produttività, l'efficacia organizzativa, il morale e la fidelizzazione.

L'81% degli intervistati statunitensi ha affermato che investire nella creatività aumenta la produttività dei dipendenti tramite @adobe. Clicca per twittare
CONTENUTI CORRELATI SELEZIONATI: I 3 comportamenti che guidano i marketer di contenuti più creativi

2. Fai spazio alle distrazioni che alimentano la creatività

Sebbene la gestione dei progetti Lean Sigma Six sia un'opzione popolare per ridurre i costi e le inefficienze nelle aziende, non funziona per le attività creative. In effetti, lo psicologo aziendale Craig Knight ci ha spiegato come la ricerca mostra che gli spazi di lavoro snelli deprimono le variabili chiave del lavoro, inclusa la produttività. "Nessun animale, non solo l'homo sapiens, prospera in uno spazio psicologicamente impoverito e ad alta sorveglianza", ha detto. "Un topo in una gabbia magra, uno scimpanzé in un recinto magro e un umano in un ufficio magro sono tutte bestie al loro punto più basso."

Alcuni tipi di distrazioni possono contribuire al processo creativo. Un mio professore di illustrazione amava dire: "Non puoi creare nel vuoto". Anche se so che alcuni fisici sostengono la validità scientifica di questa affermazione, è certamente vero per la creatività. Le distrazioni "buone" danno ispirazione, danno una pausa al tuo laborioso cervello e forniscono materiale da cui trarre ispirazione per il tuo prossimo contenuto.

Alcune distrazioni danno ispirazione e possono aiutare il processo creativo, afferma @MarcusWorkfront. Clicca per twittare

Se hai visitato gli spazi di lavoro degli artisti degli effetti speciali che alimentano i blockbuster estivi di fantascienza con i maggiori incassi - forse i creativi più follemente talentuosi ma non riconosciuti del pianeta - potresti pensare di aver preso una svolta sbagliata nell'armadio spazzatura dello studio. Le pareti sono tappezzate di poster di film, copertine di album e teste di ghoul disincarnate. Gli scaffali traboccano di appendici in lattice, action figure, grappoli di graffette e argilla da modellare trasformati in mostri in miniatura nei momenti di noia.

Proprio come i topi sono più felici "scorrazzando sotto le assi del pavimento, vivendo in un nido di vecchi calzini, che in gabbie", gli esseri umani sono più felici e più produttivi, quando gli viene data la libertà di definire il proprio ambiente creativo. Knight ha riassunto: "Consentire agli esseri umani di sviluppare il proprio spazio e - rispetto a uno spazio magro - il benessere può aumentare fino al 40%, la produttività fino al 32%".

CONTENUTI CORRELATI SELEZIONATI: 7 modi in cui le limitazioni possono aumentare la produttività della creazione di contenuti

3. Elimina le distrazioni improduttive

Le cattive distrazioni dovrebbero essere identificate ed eliminate affinché la creatività possa prosperare. Quali sono i cattivi? Scegli uno dei quadrati su questa scheda di bingo senza produttività che abbiamo creato.

improduttività-bingo

Collega i tuoi processi per evitare distrazioni improduttive, come presentarsi senza preavviso per gli aggiornamenti di stato, fare in modo che i creativi inseriscano manualmente le informazioni nei fogli di lavoro o tenere riunioni regolari in cui tutti a turno riportano.

Mappa il tuo flusso di lavoro in dettaglio ed elimina le tangenti improduttive e non creative. Incorpora nel tuo flusso di lavoro gli strumenti per automatizzare la comunicazione manuale e le attività di reporting per liberare tempo e spazio per la creatività.

CONTENUTI CORRELATI SELEZIONATI: 7 Killer della produttività per i professionisti del marketing e come risolverli

4. Essere esaurienti requisiti di raccolta

Come va il vecchio detto? "Necessità è la madre dell'invenzione?" La creatività può voler correre libera, ma produce il suo materiale migliore entro parametri stabiliti e con problemi specifici da risolvere.

I creativi producono i loro materiali migliori con parametri e problemi specifici da risolvere. @MarcusWorkfront Click To Tweet

I vincoli guidano il genio, secondo David Sturt, vicepresidente esecutivo di OC Tanner, un'azienda di soluzioni per il riconoscimento e la ricompensa dei dipendenti. In uno studio su 1,7 milioni di persone premiate, ha scoperto che coloro che "creano nuovo valore sul lavoro sono spesso ispirati dai loro vincoli". Spiega che i vincoli forniscono "un punto di partenza e alcuni blocchi con cui lavorare: un problema da risolvere, una svolta innovativa da rivelare o una persona da accontentare".

Fornire requisiti ben definiti in anticipo riduce al minimo la frustrazione una volta avviato il processo creativo, a condizione che non si tolga il proverbiale tappeto da sotto i creativi modificando gli obiettivi, la visione, le tempistiche o l'ambito del progetto. Accetta il brief creativo e attieniti al piano.

La responsabilità di definire i parametri ricade direttamente sulle spalle del gestore dei contenuti. Raccogli le informazioni sul background del progetto, gli obiettivi e i target, il pubblico, le tempistiche e la messaggistica principale all'inizio e costringi i richiedenti a impegnarsi a soddisfare tali requisiti prima che inizi qualsiasi lavoro creativo.

CONTENUTI CORRELATI SELEZIONATI: Il libro delle risposte sul marketing dei contenuti: gestione dei tuoi contenuti

5. Chiudere il ciclo di feedback

Come il resto di noi, la maggior parte dei creativi non si accontenta di creare semplicemente un progetto di bell'aspetto o ben letto: vuole che quel contenuto faccia il suo lavoro. Realizza il suo scopo. Quando sanno quanto bene o male sta facendo il loro lavoro, sono spinti ad apportare modifiche e aggiustamenti per aiutarlo ad avere successo.

In effetti, fornire i dati sul rendimento delle creatività in base al lavoro svolto ha un effetto simile alla definizione di parametri e linee guida (passaggio 4). Più la sfida è ben definita, più concentrano i loro poteri creativi sul superamento di quella sfida.

I ricercatori di Harvard hanno persino identificato che il singolo fattore più importante per guidare le prestazioni creative e produttive è fare progressi in un lavoro significativo . L'attenzione al progresso aumenta anche il coinvolgimento dei dipendenti - e con un sondaggio Gallup del 2017 che mostra che solo il 33% dei dipendenti statunitensi si sente "impegnato" nel proprio lavoro - una responsabilità vitale per i manager.

Se vuoi che i tuoi contenuti si distinguano e facciano effettivamente ciò che dovrebbero, allora prepara i tuoi creativi a produrre contenuti ingombranti con questi cinque passaggi. Alimenta la creatività e coinvolgi il tuo team nella produzione di contenuti. Chissà, potresti uscirne fuori dal parco, come il solitario studente di quarta elementare che ha rubato il talent show con uno originale come il ventriloquo di Darcy Lynne.

Nota del redattore: apprezziamo il supporto di Workfront al Content Marketing Institute come benefattore retribuito. Questo articolo è stato rivisto e modificato in modo indipendente per garantire che aderisca alle stesse linee guida editoriali di tutti i post del blog.

Stimola la creatività e la produttività ogni giorno attraverso la newsletter di CMI con suggerimenti, tendenze e approfondimenti per aiutare i tuoi programmi di content marketing. Iscriviti oggi. (Se ogni giorno è troppo spesso, prova il riassunto settimanale.)

Immagine di copertina di Joseph Kalinowski / Content Marketing Institute