Come IBM sta superando la tempesta di abbonamenti e puntando al successo a pagamento

Pubblicato: 2021-10-20

L'economia degli abbonamenti è in piena espansione. Più di quattro consumatori statunitensi su cinque * ora pagano per almeno un servizio di video in streaming, contribuendo a supportare un'economia di abbonamenti più ampia che è più che quintuplicata in termini di dimensioni dal 2012. *

In nessun settore questo è stato più vero che nei media rivolti ai consumatori. La pandemia, unita a un crescente appetito per la privacy, ha solo accelerato un passaggio di anni dal modello tradizionale supportato dalla pubblicità verso il redditizio mondo dei contenuti a pagamento. *

Ma anche trasformare un modello di business onnicomprensivo e ottenere risultati in uno spazio sempre più affollato è un compito immane. I professionisti del marketing hanno bisogno di una conoscenza approfondita della loro proposta di valore, dell'accesso a una tecnologia all'avanguardia che consenta test e ottimizzazione e, soprattutto, di un prodotto eccellente che offra un'esperienza avvincente ai consumatori.

Tutto solleva un'abbondanza di domande. In CleverTap Engage , la nostra serie di podcast e interviste video in cui facciamo luce sui principali CMO ottenendo un coinvolgimento significativo e memorabile dei clienti, i conduttori Peggy Anne Salz e John Koetsier hanno recentemente incontrato qualcuno che ha delle risposte.

Sheri Bachstein, capo globale di IBM Watson Advertising e GM della Weather Company di proprietà di IBM, ha supervisionato un perno di grande successo da un'app gratuita a un'app a pagamento. Ciò è stato il risultato del loro sforzo di diversificare le entrate nella proprietà dei media legacy.

Dal lancio dell'offerta di abbonamento premium basata su app di The Weather Company meno di due anni fa, Bachstein ha guidato l'iniziativa che ha raccolto quasi un milione di abbonati paganti. Inoltre, dice che sta vivendo un'ulteriore crescita a due cifre ogni trimestre.

Nel corso dell'intervista di 30 minuti, Bachstein condivide informazioni inestimabili sulla personalizzazione, sfruttando l'intelligenza artificiale per risolvere le sfide del marketing, il futuro della pubblicità nell'era della privacy, il mantenimento degli abbonati, la gestione del tasso di abbandono e molto altro ancora.

Punti chiave

Ricerca, ricerca, ricerca

Il team di Bachstein non ha semplicemente lanciato un servizio in abbonamento e ha indovinato quanto gli utenti potrebbero essere disposti a pagare per usarlo. Ha condotto ricerche approfondite ed è andato alla fonte con sondaggi e focus group. Ascoltare ciò di cui gli utenti hanno bisogno per capire cosa si aspettano da un prodotto a pagamento e consentire agli utenti di personalizzarlo in base alle loro esigenze individuali ha permesso a The Weather Company di raggiungere un numero significativo di abbonati in tempi record.

Dal lancio di un'offerta di abbonamento premium solo 18 mesi fa, l'azienda conta quasi un milione di abbonati pagati

Guardarsi al futuro con l'intelligenza artificiale

Gli esperti di marketing non dovrebbero preoccuparsi della perdita di identificatori come IDFA o cookie di terze parti. In realtà, gli identificatori forniscono agli esperti di marketing informazioni relative alle azioni e al comportamento passati dei clienti. Ma anche i dati perfetti sul passato non consentono ai professionisti del marketing di avere successo in futuro, afferma Bachstein. L'intelligenza artificiale è predittiva e fornisce ai professionisti del marketing gli elementi costitutivi di una strategia orientata al futuro che consente loro di capire di cosa avranno bisogno i clienti domani. A suo avviso, l'intelligenza artificiale è al centro degli approcci che consentiranno ai professionisti del marketing e ai marchi di "connettersi con i clienti e anticipare quali potrebbero essere le loro azioni, in modo che possano servirli meglio".

La conservazione richiede un prodotto eccellente, prima di tutto

The Weather Company ha raggiunto un tasso di ritenzione del 75%, in gran parte grazie alla forza del suo prodotto. Un prodotto a pagamento di successo richiede la consegna di qualcosa di cui i consumatori non solo hanno bisogno, ma che non possono ottenere gratuitamente da qualche altra parte.

Ora... Iscriviti al podcast (audio)

Il podcast video è fantastico, ma a volte hai bisogno di qualcosa in movimento. Oppure vuoi semplicemente ascoltare durante l'allenamento o la passeggiata.

Puoi trovare CleverTap Engage, il tuo nuovo podcast preferito, qui .

Oppure ottieni link diretti a:

  • Podcast Apple
  • Spotify
  • Podcast di Google

Inoltre, è un'ottima idea iscriverti al nostro canale YouTube , dove riceverai una notifica quando aggiorniamo il podcast e carichiamo nuovi contenuti.

Trascrizione completa del podcast

CleverTap Engage Episodio 2 – Sheri Bachstein, la Weather Company e la pubblicità di IBM Watson

John Koetsier

Se vuoi conoscere la risposta a una domanda, c'è una soluzione molto semplice.

Peggy Salz

In effetti c'è, chiedi loro, ecco cosa facciamo qui, chiediamo.

John Koetsier

Scioccante, scioccante. Oggi abbiamo un ospite straordinario; Sono super entusiasta di questo. Sheri Bachstein guida la Weather Company per IBM e hanno un'intelligenza artificiale super intelligente, ma ciò non significa che ignorino le basi.

Peggy Salz

No, non lo fanno. In effetti, direi che li hanno riprogettati perché se vuoi sapere cosa vogliono i tuoi clienti, devi scoprirlo e quindi utilizzare queste informazioni per modellare un modello di abbonamento, che penso sia super eccitante.

John Koetsier

È super eccitante. Sheri condivide così tante conoscenze con noi, un punto super interessante che condividerà tra un momento è parlare di come vede arrivare il raggruppamento nella nuova economia degli abbonamenti.

Peggy Salz

Ok, la mia scelta dovrebbe essere super intelligente; breve osservazione sulla pubblicità, sai, stiamo sudando IDFA. Ma ci ricorda che tutti quegli identificatori ci parlano del comportamento passato; perché non provare a prevedere il comportamento, essere quindi del tutto coinvolgenti e in realtà molto importanti per il cliente in futuro? È solo un modo diverso di vedere i tempi ed è sicuramente una nuova opportunità da considerare.

John Koetsier

Anche quella è stata una grande intuizione; senza ulteriori indugi, questa è Sheri Bachstein, direttore generale della Weather Company e della pubblicità di IBM Watson. Quindi, Sheri, hai fatto una svolta importante l'anno scorso durante una pandemia, eri supportata al 100% dalla pubblicità e sei andata agli abbonamenti? Come mai?

Sheri Bachstein

L'abbiamo fatto, beh, la pandemia lo ha decisamente accelerato, ma in realtà abbiamo preso la decisione, probabilmente un anno prima, che quella sarebbe stata la nostra strategia. Stavamo solo cercando un modo per diversificare le nostre entrate perché, come hai detto, dipendevamo molto dalla pubblicità. Non che la pubblicità stia scomparendo, non lo è, ma è davvero salutare avere una strategia di monetizzazione diversificata. Voglio dire, se pensi alla tua vita personale, dicono sempre di non mettere tutti i tuoi soldi in un unico fondo, quindi è la stessa strategia sul lato commerciale, aiuta solo a proteggere la nostra attività. In realtà vediamo molta crescita qui e abbiamo preso questa decisione parlando con i nostri utenti per vedere se è qualcosa a cui sarebbero interessati e abbiamo scoperto che lo è.

John Koetsier

È super interessante. Non l'ho mai sentito prima. Prima di entrare nella chat degli abbonamenti con i tuoi utenti, ti piacerebbe vedere qualcosa del genere? Questo è un perfetto seguito alla seconda domanda che ti abbiamo posto, hai fatto questo passaggio agli abbonamenti, ed è stato un super successo. Ne parleremo tra un secondo, ma come hai fatto? Come hai lavorato attraverso quel processo?

Sheri Bachstein

Quindi, abbiamo fatto molte sperimentazioni. Avevamo un'ipotesi, abbiamo fatto molte ricerche e come hai detto tu, John, abbiamo parlato con i nostri utenti; sono la pietra angolare di un'attività editoriale. Allora, a cosa erano interessati? Cosa sarebbero interessati all'acquisto e all'abbonamento, a quali caratteristiche, sentivamo di dover offrire uno scambio migliore e di maggior valore rispetto a quello che facciamo sulla piattaforma gratuita se chiediamo alle persone di pagare effettivamente l'abbonamento? Quindi, per noi, non si trattava di eliminare le funzionalità, nel senso che si bloccano le funzionalità agli utenti che erano abituati a vederlo; si trattava in realtà di rafforzare quello scambio di valore. Quindi, abbiamo fatto molti test parlando con gli utenti. Alcuni utenti, ovviamente, dicono che non pagheranno mai per il meteo e questo va bene perché abbiamo la piattaforma gratuita. Per quelli che l'hanno fatto, ascoltando davvero quello che dicevano di volere e costruendo un prodotto, prima di tutto, che offrisse quello. Poi da lì, molti esperimenti sui prezzi, che sono davvero importanti. Qual è il prezzo giusto? Abbiamo fatto molte ricerche su questo.

Abbiamo chiesto molto agli utenti di trovare quel prezzo giusto e all'inizio abbiamo scelto un prezzo, e in seguito l'abbiamo cambiato, più abbiamo imparato. Quindi, è stato un processo di apprendimento straordinario, ma facciamo molto growth hacking. Sono sicuro che lo conosci, davvero piccoli esperimenti per scoprire qual è la soluzione giusta? Qual è la ricetta giusta ed è ciò che il team ha fatto e, francamente, lo stiamo ancora facendo.

John Koetsier

È così incredibile, Sheri. Peggy e io lo sentiamo un bel po' dai marketer più intelligenti, che stanno imparando alla velocità di Internet, perché stanno eseguendo un sacco di esperimenti con un sacco di diversi utenti o segmenti dell'utente in un dato momento, imparando velocemente adattandosi velocemente e in rapida crescita. Parlaci di alcuni di questi risultati.

Sheri Bachstein

Quindi, siamo davvero contenti dei risultati. Abbiamo la nostra attività di abbonamento solo sulle nostre app; lo stiamo espandendo prima di tutto alle nostre piattaforme web che in realtà usciranno molto presto, in realtà questo mese. Quindi, questo è il percorso del pubblico e la crescita, ma solo con le nostre app, stiamo raggiungendo un traguardo molto grande che francamente ha richiesto ad altri editori il doppio del tempo per raggiungere. Quindi, l'adozione con i nostri utenti è stata davvero forte, e il marketing intorno a questo, per far sapere prima alle persone che hai il prodotto e poi aumentare il loro interesse, e poi convincerli a convertirsi in un abbonato, è stato molto buono. Direi che, anche con quel grande traguardo, siamo ancora nella nostra infanzia. Penso che ci sia molto spazio per la crescita qui all'interno del business degli abbonamenti.

Peggy Salz

È anche molto interessante come anche il prezzo e la personalizzazione del prezzo diventino una parte molto importante del modello. Voglio dire, i tuoi risultati dicono che la tua crescita parla per questo. Vorrei capire in che crescita potete darmi un'idea della scala? Quanti dispositivi stai raggiungendo? Quante richieste ricevi?

Sheri Bachstein

Da un'attività meteorologica in generale, i nostri dati meteorologici sulle nostre proprietà O e O. Quando ne parlo, è Weather Channel e abbiamo anche Weather Underground; raggiungiamo circa 400 milioni di utenti ogni mese, cioè solo sulla nostra proprietà. Ma abbiamo partnership strategiche con alcuni dei più grandi OEM e aziende tecnologiche del mondo, quindi davvero, i nostri dati meteorologici sono su oltre 2,5 miliardi di dispositivi in ​​tutto il mondo. Quindi questa è la nostra portata e la nostra impronta, quindi per quanto riguarda gli abbonamenti, fa davvero parte della O e O, quindi 400 milioni, e abbiamo iniziato anche a livello nazionale, quindi questo restringe un po' il campo. Pensiamo solo che l'opportunità sia davvero grande perché in realtà solo una piccola percentuale dei nostri utenti oggi è abbonata, ma è stata molto vantaggiosa dal punto di vista del business.

John Koetsier

Mi interessa sempre così tanto che le persone passino da un modello supportato da pubblicità a un modello di abbonamento perché ho fatto più sondaggi e ricerche su ciò che le persone sono disposte a pagare e se sono disposte a pagare. Uno che ho fatto di recente è stato su Facebook e Google. Pagheresti per Facebook e Google, per esempio, e in realtà avevamo circa il 20% di persone che sarebbero disposte a pagare qualcosa. Ho fatto i conti e Facebook sta facendo qualcosa dell'ordine di $ 160 per utente all'anno in Nord America. La gente sarebbe disposta a pagare solo una frazione di quello.

Se ogni utente pagasse o se pagasse una parte dei tuoi utenti, sostituiresti più che le tue entrate pubblicitarie?

Sheri Bachstein

Vorremmo, voglio dire, che i giardini recintati avrebbero sicuramente un vantaggio quando si tratta di pubblicità, ma per altri editori c'è quel punto di svolta in cui un abbonato diventa più prezioso di un utente supportato da pubblicità; devi guardare quella soglia. Ma l'altro spettro di quella, come ho detto John, la pubblicità non sta scomparendo; anche con le sfide della privacy e del targeting, non sta andando via. Si sta evolvendo e ha bisogno di evolversi, francamente. Ma con la tua base di iscritti, si tratta solo di dare agli utenti una scelta. Sappiamo che alcuni dei nostri utenti preferiscono l'esperienza di abbonamento e quindi altri utenti preferiscono l'esperienza gratuita. Quindi, dare davvero al consumatore la scelta è stato davvero vantaggioso per noi.

Peggy Salz

Quindi, stiamo parlando se sei la Weather Company, se fai anche parte di IBM, sembra insolito, ma funziona davvero bene insieme. Se guardiamo a cosa sta succedendo qui sotto il cofano, stiamo parlando di intelligenza artificiale, stiamo parlando di pubblicità contestuale, collegandola con il contenuto. Qual è la chiave di ciò che sei in grado di fare?

Sheri Bachstein

Quindi, essendo parte di IBM, un paio di ragioni per cui è avvenuta l'acquisizione. Innanzitutto, il tempo è un set di dati molto prezioso e ogni organizzazione e azienda dovrebbe, francamente, avere una strategia meteorologica perché non c'è davvero un'azienda che il tempo non abbia un impatto in qualche parte della loro catena di approvvigionamento. Quindi quei dati erano molto preziosi, quindi portarli a IBM è stato molto vantaggioso. A sua volta, essere in grado di utilizzare una soluzione di intelligenza artificiale molto sofisticata in Watson è stato davvero vantaggioso per la nostra attività. Abbiamo sempre utilizzato l'intelligenza artificiale nelle nostre previsioni del tempo, ma ora siamo riusciti a realizzare un nuovissimo modello meteorologico solo l'anno scorso che utilizza il supercomputer IBM.

Possiamo fare una grafica davvero interessante, una grafica davvero più dettagliata, simile a quella che vedresti in un videogioco ed essere in grado di fornire una previsione a parti del mondo che non hanno mai avuto una previsione prima, perché non hanno il supporto del governo, oppure non hanno satelliti sofisticati. Ci ha permesso di espandere davvero la nostra missione nel fornire dati meteorologici in tutto il mondo, quindi c'è quell'aspetto dell'IA. Ma ora c'è questo aspetto di come guidiamo la nostra attività e forniamo ai consumatori informazioni che li aiutino a prendere le loro decisioni. Quindi, abbiamo l'intelligenza artificiale che supporta il nostro rischio di influenza, che è uscita anche l'anno scorso. Possiamo dire alle persone 15 giorni se la tua zona è un'area a rischio per l'influenza, quindi davvero utile.

In realtà lo stiamo cercando per il COVID. Questo è qualcosa che speriamo di far emergere il prossimo trimestre perché sappiamo che il COVID, anche se ci stiamo vaccinando tutti, il che è fantastico, può ripresentarsi. Quindi, qual è il rischio nella tua zona ed essere più previdente al riguardo, pensiamo che sarà davvero utile. Quindi, dal punto di vista pubblicitario della nostra attività, stiamo utilizzando l'intelligenza artificiale per cambiare davvero la tecnologia di base all'interno della pubblicità perché sappiamo che i cookie stanno scomparendo, gli identificatori mobili stanno scomparendo. Quindi, davvero, questo business è a un punto di svolta così sorprendente che una nuova tecnologia come l'intelligenza artificiale può risolvere i problemi per i professionisti del marketing nell'aiutare a rivolgersi a quei consumatori, ma farlo in un modo che non utilizza i cookie, facendolo in un modo più avanzato. pensiero, che sarà fantastico per l'industria nel suo insieme.

Peggy Salz

Quello che amo davvero è il modo in cui usi l'intelligenza artificiale anche per il prodotto, perché il prodotto è il nuovo marketing. Sto sentendo così tanto, e sono sicuro che anche tu sei John. Il prodotto deve davvero essere giusto, ora più che mai, probabilmente perché i cookie stanno andando via. Devi essere convincente nel modo in cui ti avvicini a me, non solo nella pubblicità basata sui dati. Ora, ovviamente, usi l'intelligenza artificiale per i prodotti e stai parlando di come la stai usando nella pubblicità e nel marketing, ma i CMO, altri che sfruttano l'intelligenza artificiale abbastanza in questo momento, Sheri?

Sheri Bachstein

Bene, vorrei che lo sfruttassero di più; sarebbe grandioso. L'intelligenza artificiale è una tecnologia interessante perché per alcune persone è una specie di parola d'ordine che in qualche modo capiscono di cosa si tratta, non ne sono del tutto sicuri. Quindi, abbiamo visto un'adozione molto, molto lenta all'interno della pubblicità. Penso che accelererà con tutti i cambiamenti che stanno accadendo; sarà una funzione forzante. Penso che dobbiamo fare un lavoro migliore nello spiegare i vantaggi dell'intelligenza artificiale e come può effettivamente aiutare il CMO, come può aiutare la loro organizzazione.

Certamente vogliamo farlo e lo stiamo facendo. Se guardi all'intelligenza artificiale, l'hai vista trasformare altri settori, finanza, assicurazioni, salute, sicuramente l'assistenza sanitaria, può fare lo stesso per la pubblicità, ma ci sarà quell'educazione che andrà con esso. Allora devi dimostrarlo; non puoi semplicemente dire, ehi, stiamo usando l'intelligenza artificiale, dovresti usarlo anche tu. È come qualcuno che crea forse una bevanda per la perdita di peso, e nessuno in azienda lo sta effettivamente usando, ma stanno dicendo che ti dà i risultati, giusto. È davvero, stiamo effettivamente utilizzando le nostre soluzioni di intelligenza artificiale sulla nostra piattaforma di pubblicazione per dimostrare che funziona effettivamente sul lato editoriale della nostra attività e può ottenere risultati. Quindi, penso che sarà davvero importante. È l'educazione; come può questo risolvere i problemi del marketing e quindi essere all'altezza vedendo quei risultati?

John Koetsier

Cosa hai imparato sul coinvolgimento, il coinvolgimento degli utenti in questo processo di passaggio dagli annunci agli abbonati? Stai cambiando un po' la lingua? Viene dagli utenti ai clienti e cosa rende un utente un cliente?

Sheri Bachstein

Quindi questa è una grande domanda. Sento che tutti i nostri utenti, i nostri clienti, scelgono semplicemente di sottoscrivere la nostra attività in un modo diverso.

Quindi, hai l'utente che non vuole pagare le quote di abbonamento, quindi lo sottoscrivono vedendo gli annunci pubblicitari. Se possono vedere annunci pubblicitari mirati, probabilmente sarà un'esperienza migliore e più attraente, ma questa è la scelta del consumatore. Quindi hai i consumatori che desiderano quell'esperienza di abbonamento; preferiscono pagare per un servizio di abbonamento piuttosto che vedere annunci pubblicitari. Quindi, scopriamo davvero che ci sono entrambi i lati dal punto di vista del consumatore, che pensiamo sia davvero fantastico perché di nuovo si riduce al consumatore che gli dà quella scelta; risponderanno, specialmente se continui a guidare quello scambio di valore. Quando abbiamo esaminato il business degli abbonamenti, abbiamo davvero tre suggerimenti su come riteniamo di aver avuto successo.

La prima cosa è parlare con il consumatore e ridurre il disordine percepito nella nostra esperienza. Allora, John, quello che potrebbe essere disordine per te potrebbe essere diverso da Peggy, quello che vuoi. Ci sono quegli utenti che vogliono solo ottenere i dati meteorologici e uscire. Lo aprono al mattino prima di alzarsi dal letto; com'è la mia giornata? Voglio solo quello; Non voglio altre cose sulla mia strada. Voglio solo la temperatura e pioverà? Quindi, abbiamo declutterato l'esperienza per loro. Questa è stata davvero la prima cosa. La seconda cosa è che da un'attività in abbonamento se riesci a umanizzare l'esperienza, quindi puoi dare loro maggiori spiegazioni su ciò che stanno vedendo? Puoi portare un meteorologo? Puoi aiutarli a contestualizzare quei dati? Solo molto importante per l'utente. Poi l'altra cosa è, come ho detto, rafforzare lo scambio di valore. Quindi, stiamo dando loro più funzionalità che sono più approfondite, una migliore esperienza radar; non a tutti piacciono le mappe, giusto? Per coloro a cui piacciono le mappe e vogliono davvero approfondire, dando loro ancora più dati, e quelle cose hanno davvero risuonato. Quindi, sta di nuovo imparando sul tuo utente e non sono gli stessi, giusto? Una taglia non va bene per tutti; sai cosa intendo, Peggy, lo sai che è corretto? Come per le donne, una taglia non va mai bene per tutte, quindi è la stessa cosa qui.

Peggy Salz

Devo quindi sollevare la domanda successiva perché è vera; una taglia non va mai bene per tutti. Ma siamo sempre in cambiamento, forse le donne in particolare. Quindi, devo chiederti, Sheri, stai parlando di chiedere all'utente, seguire l'utente, accomodare l'utente, personalizzare per l'utente, per il cliente. Mi interesserebbe capire come ti adatti perché devi vedere dei segnali o dei dati comportamentali o qualcosa ti sta dicendo che per esempio, a John non piacciono le mappe ora ma poi impara ad amarle, e devi dargliele a lui, e devi vederlo.

Sheri Bachstein

È fantastico ed è qui che i tuoi dati proprietari sono davvero importanti. Utenti che coinvolgono le mappe, quindi è così che abbiamo promosso i nostri abbonamenti, quindi per gli utenti che accedono alla mappa, condividiamo con loro, abbiamo un'esperienza di mappa più profonda se diventano abbonati. Quindi, stiamo usando quella promozione molto mirata all'interno della nostra esperienza basata sul comportamento di qualcuno. Quindi, hai ragione; un utente della mappa oggi potrebbe non essere un utente della mappa domani. Un ottimo esempio di ciò, qualcuno del mio team, che è il prodotto, ha detto che non mi abbonerò a questo servizio premium fino a quando non sarà necessario. Sono nella mia squadra. Ok, quindi libertà di scelta, giusto? È grandioso. Venne una grande tempesta; si è abbonato perché voleva quell'informazione dettagliata che aveva quella mappa; voleva davvero capire meglio il movimento della tempesta. Poi è diventato un abbonato.

L'ho agganciato; mi ci sono voluti sei mesi, ma alla fine lo abbiamo agganciato. Sì, poiché continuiamo a sviluppare funzionalità e lo faremo perché le idee non mancano. Pensiamo che sarà entusiasmante e come hai detto, Peggy, alcuni utenti potrebbero semplicemente volere un'esperienza senza pubblicità e va bene, ma altri utenti potrebbero dire, no, in realtà sto cercando un'esperienza di mappa più dettagliata, questo è ciò che è più importante per me. È una varietà ed è una ricetta diversa per utenti diversi.

John Koetsier

Questo è davvero, davvero interessante, tutti vogliono qualcosa di un po' diverso e lo vogliono in un modo diverso e tu stai gestendo quella complessità all'interno della piattaforma. Parlami un po' della gestione della fidelizzazione e dell'abbandono con i tuoi diversi tipi di clienti, i tuoi clienti supportati da pubblicità rispetto ai tuoi abbonati? e ci sono alcune lezioni per altri marchi in questo?

Sheri Bachstein

Quindi, quando guardi gli abbonamenti, hai ragione; ci sono due aspetti di esso. C'è la parte di acquisizione; è proprio qui che usi la forza del tuo team di marketing, il tuo ufficio CMO, per aiutarti perché è proprio come la pubblicità, giusto? Lo stai facendo solo per te stesso, poi c'è il lato della conservazione, e questo è davvero un focus sul prodotto. Il prodotto è abbastanza forte? Stiamo creando abbastanza valore che il consumatore vuole continuare a pagare? A volte lo siamo, a volte no e poi, naturalmente, ci sono casi di vita che accadono, in cui le persone stanno semplicemente tagliando le spese e così via, cose del genere accadono. Il nostro obiettivo è davvero aumentare sempre il valore che chiediamo a qualcuno di pagare. Pensiamo che sia davvero importante. La nostra ritenzione, fortunatamente, è stata piuttosto alta. Abbiamo una ritenzione di circa il 75%, il che è fantastico. Offriamo un abbonamento mensile e offriamo un abbonamento annuale, quindi è piuttosto alto. Ma offriamo anche un prodotto davvero unico anche con il tempo.

È qualcosa di cui hai bisogno, ma certamente puoi ottenerlo gratuitamente. Stiamo esaminando questo, guardando i clienti che potrebbero avere il potenziale di sfornare. Come li ricolleghi, codici sconto? Questo è qualcosa che la tecnologia ha appena cambiato all'interno dell'app store che ti consente di dare molti più codici sconto. Come si costruisce un piano strategico attorno a questo, e questo può essere molto utile in modo da convincere gli utenti che hanno smesso di funzionare o stanno per abbandonare per dire, ok, non ti è piaciuto pagare quel prezzo? Lascia che ti diamo uno sconto perché abbiamo alcune cose nuove che vogliamo che tu controlli. Quindi, penso che sarà uno strumento molto potente e con l'app store che sta cambiando il numero di sconti, tutti dovrebbero davvero guardarlo e usarlo strategicamente come fattore di fidelizzazione.

John Koetsier

Peggy, non è incredibile quanto stia diventando sofisticato il business delle app? Voglio dire, sta diventando come un vero business nel mondo reale con tutti i tipi di cose del mondo reale.

Peggy Salz

Funzionalità, prodotti, proposta di valore, ricordo, era solo un gioco del sistema, ma non l'ho detto davvero, ma era davvero così. Non è l'unica cosa che cambia; assisteremo anche a molti cambiamenti perché ci concentriamo maggiormente sulla privacy; abbiamo IDFA. Come farai ancora a pubblicare annunci in questo ambiente in evoluzione?

Sheri Bachstein

Beh, questa è una domanda azzardata, Peggy. Penso che tutti stiano cercando di risolverlo; Sicuramente penso che ci siano alcune grandi soluzioni a breve termine sul mercato con ID universali, con alcune altre tecnologie, contestuali, penso che sarà una cosa davvero grande. Per gli editori che dispongono di dati proprietari, saranno in grado di iniziare davvero a sfruttare tali dati probabilmente in un modo più ampio rispetto a prima. Quindi sarà importante, ma pensiamo anche che la tecnologia AI e le soluzioni di tecnologia pubblicitaria radicate nell'IA saranno una tecnologia fondamentale per aiutarci a passare alla prossima era della pubblicità. Lo dico perché AI, un po' diverso dal cookie; lo daremo in un esempio. Cookie dice agli editori di marketing cosa è successo in passato, quindi se guardo la mia attività in tempo, se solo dicessi alle persone cosa è successo in passato, potrebbe essere interessante, ma non sarà molto utile. Non avrebbe aiutato la gente la scorsa notte nel sud-est, che ha avuto maltempo e tornado; non li avrebbe aiutati perché non è predittivo.

L'intelligenza artificiale lo porta al livello successivo; può prendere segnali diversi e quindi effettivamente può prevedere il comportamento per i marketer e quindi è davvero lungimirante in quel modo e davvero più di una tecnologia avanzata. Quindi, in realtà pensiamo che questo possa essere fondamentale per l'industria e che ci sono componenti che possono portare più privacy in avanti. L'intelligenza artificiale può utilizzare tutti i tipi di segnali, ma non dipende da un cookie o da un tradizionale ID mobile, che riteniamo sia davvero importante. Quindi, è fantastico che, come ecosistema pubblicitario, stiamo lavorando tutti insieme per trovare queste soluzioni. Penso che dobbiamo continuare a farlo e dobbiamo anche proteggere il web aperto, pensiamo che sia davvero importante.

John Koetsier

Sheri questa è forse la migliore spiegazione che ho sentito, e ho sentito molte spiegazioni su come gli inserzionisti usano l'intelligenza artificiale e su come le persone di prodotto nello spazio mobile usano l'intelligenza artificiale. È probabilmente la migliore spiegazione che abbia mai sentito in giro; L'intelligenza artificiale può dirti cosa qualcuno potrebbe voler fare dopo. Word contro il cookie di terze parti, o l'IEFA, o l'ID GA. Ti raccontano cosa è successo in passato. Sono bit di dati; alcuni di loro rimarranno, altri se ne andranno, ma sapere cosa vogliono le persone dopo è davvero fondamentale. Molto interessante, grazie per questo.

Sheri Bachstein

Sì, è fantastico, quindi sono curioso; siete nel settore da molto tempo. Cosa ne pensi degli abbonamenti? Siete abbonati voi stessi?

Peggy Salz

Sono per quello che apprezzo perché voglio solo sapere che sarà sempre aggiornato. Andrà sempre bene quanto voglio e il fatto che posso sempre uscire quando voglio, cosa che di solito non faccio perché è solo il fatto che sei libero di scegliere, posso sempre tornare all'annuncio -versione supportata.

John Koetsier

Ho fatto un piccolo sondaggio su me stesso, un campione di uno, solo un paio di settimane fa di quanti abbonamenti ho, e penso che al momento siano circa 15 o 16. Quindi sì, sono nel profondo e a volte mi preoccupo di questo perché è il mio conto in banca, un secchio arrugginito con un buco sul fondo che sgocciola fuori, ma d'altra parte, come dice Peggy, se non stai ottenendo valore da esso, lo lasci cadere, ecco fatto. Penso che sia assolutamente critico. Stiamo passando da un mondo di crescita mobile focalizzato sull'acquisizione a una fidelizzazione a un mondo di crescita mobile incentrato sul coinvolgimento in cui otterrai clienti, in qualche modo, simile al marketing tradizionale, dove hai modelli incrementali in cui hai qualche probabilità dati, hai dei dati deterministici, otterrai quel cliente e farai marketing tradizionale e nuovi tipi di crescita, marketing.

Ma cosa farai quando avrai quel cliente? Come li tratterai? Come hai intenzione di personalizzare l'ambiente per come hai intenzione di personalizzare un servizio per loro? Come hai intenzione di coinvolgere quel cliente e conservarlo e generare valore in un modo in cui il cliente vuole dargli e come hai detto, alcune persone vogliono pagare e avere un'esperienza migliore un'esperienza più ricca, un'esperienza senza pubblicità. Alcune persone vogliono, dammi le basi; Guarderò alcuni annunci e ci siamo. Avere il mix, penso, è fondamentale, ma penso che sia davvero importante che tu non abbia solo utenti, hai clienti e come hai detto, alcuni di loro pagano con l'attenzione, altri pagano con i dollari, davvero, molto interessante.

Sheri Bachstein

E penso che con il modello di fidelizzazione, il consumatore vince perché mette in guardia gli editori, devi avere un prodotto di qualità, devi fornire valore per il tuo cliente, o non resteranno, c'è troppa concorrenza e francamente, ecco perché la concorrenza è così buona. Quindi, credo in questo modello, il consumatore vince davvero perché ottiene un prodotto migliore e soddisfa le sue esigenze. Penso che sia un grande business in cui lavorare ed è emozionante creare nuove funzionalità, funzionalità entusiasmanti, che consumatori e clienti desiderano davvero.

Peggy Salz

Stiamo parlando dello scambio di valore e so che Sheri sei molto appassionato di pubblicità contestuale e c'è un valore? E qual è questo valore? Ed essere predittivo perché hai fatto questo punto? Uso la pubblicità, guardo al passato, uso l'intelligenza artificiale, guardo al futuro, qual è dunque il valore di quell'approccio predittivo orientato al futuro?

Sheri Bachstein

Quindi, in realtà, nel nostro settore meteorologico, si tratta di dare alle persone le informazioni di cui hanno bisogno per prendere decisioni, alcune di quelle decisioni che vuoi prendere oggi, alcune di quelle decisioni che stai prendendo per il tuo futuro. Tipo dove vado in vacanza? Cosa devo mettere in valigia per la mia vacanza tra una settimana? Quindi, è la stessa cosa per gli inserzionisti, si tratta davvero di come collegare quei marchi e quei marketer con quei consumatori e far loro anticipare quali potrebbero essere le loro azioni, in modo che possano servirli meglio e possono usare meglio saggiamente il loro dollari. Possono avere propensione, se un cliente sarà interessato ai loro prodotti, quindi penso che ci sia un valore reale, quindi puoi avere un valore reale dal punto di vista della catena di approvvigionamento perché puoi usare i dati meteorologici, può essere previsto circa 15 giorni.

Quindi, se guardi alla stagione del raffreddore e dell'influenza, abbiamo un partner che utilizza i nostri dati per controllare 15 giorni per assicurarsi che la loro catena di approvvigionamento e i prodotti siano nel loro negozio e gli scaffali siano riforniti, il che è davvero importante. Un paio di anni fa, prima che avessimo un prodotto predittivo per l'influenza, la stagione influenzale era davvero brutta, e nessuno prevedeva davvero quanto sarebbe stata grave e gli scaffali nelle farmacie erano spogli. Perché le aziende che producono prodotti freddi non potrebbero portarli nel negozio abbastanza velocemente, quindi questo può davvero aiutare un'azienda dal punto di vista della catena di approvvigionamento, il che aiuta la loro intera attività, non solo dal lato pubblicitario, ma può essere davvero vantaggioso essere in grado di utilizzare quel tipo di tecnologia attraverso l'intero ecosistema per un marchio.

John Koetsier

I am really glad you asked that question Peggy, because it was a great question and a great answer and this is getting so meta because we are talking to a company about predictive AI, whose business is predicting the future and now we are adding another level of meta here because I am going to ask you and I think our final question, what does the future hold for you for the Weather Company? What are the next steps on this journey of subscriptions of engagement?

Sheri Bachstein

So, it really is the mission and the root of the Weather Company and that is not going to change, is to help give people the best forecasting possible, the most accurate forecasting. It is going to be really important because our climate is changing, we are seeing more severe weather, some unpredictable. We can forecast it, but you are seeing really interesting anomalies in the wintertime versus what we see during hurricane season.

Last season was a record hurricane season and so we are starting to see severity of weather change. So, it is really our responsibility to ensure people have that information, so they stay safe, then they can make decisions for their everyday lives as well, we will continue to do that in the subscription way as well, but we are going to go even further, we are going to be able to offer people more in-depth information around weather. Some people really just geek out on the weather data, and they want more information, so we are going to give that to them. We will do it in a subscription way because it can be a niche for some users.

I think the future for our business and really the industry as a whole for subscriptions is really bright. If I look at what happened with cable a long time ago, a lot of individual cable subscriptions, correct. So, John, you have your 15 and then you start seeing bundling happen. I do think that will be part of the app subscription as well. I think we will start seeing possibly some bundling because I do think there is that tipping point, too, with how many subscriptions do you want? But if you start bundling it and add more value, I do think that is in our future.

John Koetsier

Sheri, that is a new thought. I have not heard anybody say that we hear a lot of stuff. Immaginalo. Here is your social bundle, here is your search bundle, your productivity bundle. Wow. Sheri, this has been so much fun. Thank you for taking some time out of your schedule to chat with us.

Sheri Bachstein

So happy. Great to see both of you. Take care.

Peggy Salz

Thank you.

John Koetsier

Thank you.