Come creare contenuti fantastici in 5 semplici passaggi [infografica]

Pubblicato: 2021-08-02

Non per vantarci troppo, ma noi di Brafton sappiamo un paio di cose sulla creazione di contenuti fantastici. In effetti, oserei dire che sappiamo almeno cinque cose al riguardo.

Ok, ne sappiamo di più, ma abbiamo condensato l'intero mondo del content marketing in cinque semplici passaggi solo per te.

Di recente, ho incontrato due membri del team di marketing di Brafton, il direttore della strategia di marketing digitale Jeff Baker e il direttore creativo Lauren Fox. Abbiamo avuto una conversazione illuminante e approfondita su cosa, esattamente, rende una grande strategia di content marketing.

Suggerimento: fai sempre riferimento ai tuoi dati. Sempre.

1. Identifica il tuo pubblico e sviluppa personaggi

"Non puoi iniziare a scrivere nulla finché non sai per chi stai scrivendo", ha detto Jeff. Lo prenderei sulla parola; Jeff ha letteralmente scritto il (e)book sull'argomento.

Le persone sono al centro dei tuoi contenuti, dirigendo ciò che scrivi e come lo scrivi. Sono, in breve, un'identità che riassume il tuo pubblico, che caratterizza i suoi interessi e i suoi punti deboli.

Non puoi iniziare a scrivere nulla finché non sai per chi stai scrivendo.

La chiave per creare personaggi efficaci - e un tema che vedrai in tutto il mondo del content marketing - è utilizzare i dati per definire il tuo pubblico . Devi individuare i punti in comune che segmentano i tuoi lettori in categorie diverse e targetizzabili.

Per iniziare, esamina la tua piattaforma di analisi dei dati web e rispondi alle seguenti domande:

  • Quali caratteristiche demografiche (età, sesso, posizione geografica, ecc.) vedi più spesso?
  • Quali dei tuoi post vengono letti più frequentemente? Cosa hanno in comune?
  • Quale dei tuoi post viene letto meno spesso? Su quali informazioni si concentrano questi articoli e quali argomenti evitano?

Oltre alle tue analisi web, fai riferimento ai tuoi profili sui social media per ulteriori indicazioni.

"Se stai cercando post che ottengano un buon coinvolgimento, usa le loro piattaforme di analisi integrate", ha consigliato Lauren. "Puoi anche andare al profilo di un utente specifico per ulteriori informazioni."

2. Idea e pianifica i tuoi contenuti

Proprio come la tua recensione di analisi ti aiuta a definire i tuoi personaggi, così dovrebbe anche dettare il contenuto che scrivi.

Dovrai scegliere come target i soggetti che ricevono il massimo coinvolgimento: il tuo pubblico ti sta dicendo ciò che vuole in base a clic, condivisioni e download, quindi perché ignorare queste informazioni?

Tieni presente che le metriche del tuo sito a volte indicheranno gli argomenti che meno ti aspetti. Sicuramente è successo a noi.

"Ci aspettavamo di scrivere contenuti nella parte superiore della canalizzazione, ma sono le nostre cose a metà canalizzazione che vengono condivise in modo più coerente", ha affermato Jeff.

Metti da parte le ipotesi del tuo pubblico e scegli gli argomenti dei contenuti in base a ciò che funziona bene.

3. Mappa e crea i tuoi contenuti

Dopo aver scelto un argomento, disegna strategicamente i tuoi contenuti dall'alto verso il basso.

Inizia con il titolo e scegli qualcosa che attiri il tuo pubblico e lo indichi nelle informazioni che troveranno nei tuoi contenuti. Personalmente, mi piace usare Headline Analyzer per rivedere la forza dei miei titoli. Farò riferimento a questo strumento più volte durante la creazione di contenuti, poiché a volte le mie ricerche successive alterano la direzione del pezzo.

Quindi, identifica i termini chiave che si riferiscono al tuo argomento. Vuoi parole o frasi che il tuo pubblico sta cercando e che puoi facilmente classificare.

Inoltre, rivedi ciò che altre persone hanno scritto sull'argomento. Nel content marketing, la profondità è spesso trascurata. Google vuole restituire l'articolo che fornisce la risposta più completa , quindi è importante analizzare i contenuti già esistenti e cercare di migliorarli.

Per questo particolare compito, Jeff e Lauren sono entrambi fan di MarketMuse , una piattaforma che analizza i migliori risultati di ricerca e punta a informazioni sia comuni che diverse al loro interno. MarketMuse identifica anche le lacune nei contenuti, dicendoti esattamente cosa includere.

Infine, analizza i pezzi che hai già pubblicato e cerca opportunità per creare più contenuti sullo stesso argomento. Come trasformare un post di un blog in un eBook e lanciarlo via e-mail, o creare un'infografica che evidenzi i migliori suggerimenti dello stesso blog e la condivisione sui social.

Ad esempio, noi di Brafton stiamo attualmente creando video per accompagnare alcuni dei nostri pezzi più performanti, essenzialmente rilanciando contenuti con funzionalità aggiuntive.

4. Promuovere e distribuire

Ci sono tre modi principali per portare i tuoi contenuti di fronte al tuo pubblico:

  1. Il tuo blog e i tuoi profili social. Pubblica prima i tuoi contenuti qui e attira i tuoi lettori più assidui.
  2. La tua newsletter via e-mail. Inizia a promuovere i tuoi contenuti altrove per migliorare la visibilità. Tieni traccia di quando le tue e-mail ricevono il maggior coinvolgimento e pianifica la tua newsletter di conseguenza.
  3. Traffico organico. Completando la ricerca preventiva del pubblico e delle parole chiave, non solo ti assicuri che il contenuto che hai creato sia pertinente, ma crei anche le basi per un traffico di ricerca sostenuto. In questo modo, i tuoi contenuti non si appiattiscono, ma piuttosto continuano ad attirare gli utenti attraverso la ricerca.

Dovresti anche remarketing delle singole risorse di volta in volta per una maggiore consapevolezza del marchio. In alcuni casi, puoi utilizzare la risposta del tuo pubblico ai contenuti di remarketing per indirizzare ulteriori campagne.

Ad esempio, se invii una risorsa specifica ai tuoi iscritti alla newsletter, crea una campagna di gocciolamento correlata e scegli come target le persone che inizialmente hanno espresso interesse.

5. Tieni traccia dei risultati e modifica la tua strategia

Ricordi come ho detto prima che le informazioni erano un tema costante nel content marketing?

Intendevo ciò.

Una volta che i tuoi contenuti sono online, devi rivedere costantemente i tuoi dati e utilizzare i risultati per influenzare ulteriormente la tua strategia. Rivedi Google Analytics, o la piattaforma che preferisci, almeno con cadenza trimestrale. Analizza quali argomenti e risorse risuonano di più con il tuo pubblico.

Una volta che vedi un pezzo che si comporta notevolmente bene, puoi:

  • Crea più contenuti del genere, oppure
  • Sviluppa ulteriormente l'argomento, aggiornando e rilasciando nuovamente la risorsa o aggiungendone di nuove.

La nostra analisi mostra che il pubblico di Brafton desidera contenuti altamente specializzati, basati sui risultati e sui dati. Quindi, invece di scrivere elenchi e suggerimenti e trucchi – quello che pensavamo di scrivere inizialmente – ci concentriamo su argomenti come la frequenza degli annunci di Facebook e la durata della sessione .

Ci hai mostrato quello che ti piace e noi miriamo a consegnarlo. I tuoi contenuti devono adottare lo stesso approccio.

Ricorda, i dati dovrebbero sempre influenzare la tua strategia di marketing, non il contrario. Se il tuo pubblico sposta l'interesse su un nuovo argomento, modifica i tuoi post di conseguenza. Allo stesso modo, aggiorna o rivedi i tuoi personaggi se i tuoi lettori cambiano.

Il content marketing è un processo continuo, con ogni informazione che influenza la tua prossima mossa.