Come avviare un blog di cucina e fare soldi - Guida passo passo!

Pubblicato: 2020-11-10

Vuoi lasciare il segno nel mondo culinario?

Diventare un food blogger potrebbe essere la tua occasione.

Non preoccuparti: è molto più realizzabile di quanto pensi.

In effetti, voglio fare una scommessa.

Alla fine di questo post, puoi avere il tuo blog di cucina dal vivo in meno di 24 ore.

Ma prima, lasciami parlare del blog di cibo e del perché dovresti farlo.

La guida definitiva al blog alimentare

  • 1. Che cos'è il blog di cibo e perché dovresti iniziare un blog di cibo?
  • 2. Ottenere il tuo blog attivo e funzionante
    • 2.1 Scegliere il dominio giusto per il tuo blog alimentare
    • 2.2 Scegliere il giusto servizio di hosting
    • 2.3 Installazione di WordPress
  • 3. I migliori temi WordPress per blog di cucina
    • 3.1 Tema Foodie Pro
    • 3.2 Tema Brunch Pro
  • 4. I migliori plugin WordPress per blog di cucina
    • 4.1 WP Recipe Maker
    • 4.2 Blocchi scheda ricetta
    • 4.3 Yasr - Yet Another Stars Rating
    • 4.4 Ottimizzazione dell'immagine smush
    • 4.5 Qualsiasi plug-in per moduli di contatto
  • 5. Preparare la tua strategia di contenuto del blog
    • 5.1 Fare ricerche per parole chiave per il tuo blog alimentare
    • 5.2 Prendere in prestito l'ispirazione per i contenuti dai concorrenti
    • 5.3 Preparazione del contenuto della pagina della ricetta
  • 6. Marketing del tuo blog alimentare
    • 6.1 Configurazione degli account sui social media
    • 6.2 Come far crescere un blog alimentare nelle SERP
    • 6.3 Utilizzo dell'email marketing per diffondere il contenuto del tuo blog
    • 6.4 Monitoraggio dei risultati di marketing
  • 7. Monetizzare il tuo blog alimentare
    • 7.1 Creazione e vendita di eBook
    • 7.2 Marketing di affiliazione
    • 7.3 Creazione di un canale YouTube
    • 7.4 Vendita di corsi online
    • 7.5 Offerta di abbonamenti
    • 7.6 Visualizzazione di annunci a pagamento sul tuo blog alimentare
    • 7.7 Pubblicazione di contenuti sponsorizzati
  • 8. FAQ sui blog di cibo
  • 9. Conclusione

Che cos'è il blog alimentare e perché dovresti avviare un blog alimentare?

Persone diverse iniziano a scrivere blog di cibo per motivi diversi.

Alcuni food blogger lo fanno semplicemente perché sono appassionati di cibo. Questi sono blogger hobbisti che non si preoccupano davvero della monetizzazione o del traffico.

Ma se vuoi trasformare il food blogging in una carriera, allora devo dirti una cosa:

Preparati per la fase più impegnativa della tua vita.

Il food blogging è molto più che condividere ricette e consigli di cucina online. È uno sforzo che richiede tempo, pazienza, denaro e il massimo impegno. Clicca per twittare

Perché dovresti iniziare un blog di cucina?

Molte ragioni, in realtà:

  • Fai crescere la tua rete - Uno dei principali vantaggi del blogging è l'opportunità di costruire e far crescere la tua rete professionale. In qualità di food blogger, puoi entrare in contatto con la comunità degli amanti del cibo, gli chef e altre figure autorevoli del settore.
  • Migliora le tue abilità culinarie - Un blogger che si rispetti presta orecchio ai lettori e ad altri influencer che possono dare consigli. Ascolta il loro feedback: ti aiuterà a crescere come blogger, cuoco e appassionato di cibo nel tempo.
  • Costruisci le basi per gli sforzi futuri - Il blog di cibo può trampolino di lancio per altri tuoi piani culinari, come scrivere un libro o vendere i tuoi prodotti. Oltre al marchio personale, può anche darti le connessioni necessarie per queste opportunità che cambiano la vita.
  • Usa i tuoi combustibili creativi - Non sai mai quando arriverà un'improvvisa ondata di ispirazione e motivazione. Ma se gestisci un blog, stai certo che le tue follie creative daranno frutti.

Ora, potresti non vedere i risultati desiderati entro settimane o addirittura mesi di duro lavoro.

Ma non scoraggiarti.

Se ami veramente il cibo, ogni secondo dovrebbe essere un'esperienza gratificante per te. Ma questo non significa nemmeno che non sarà difficile.

Andiamo al sodo.


Rendere il tuo blog attivo e funzionante

Prima di preoccuparti di imparare a scrivere un post sul blog di cucina, c'è un ostacolo che dovresti superare.

In un lontano passato, gli aspiranti blogger avevano bisogno dell'aiuto di sviluppatori web professionisti per creare un sito.

Oggi, chiunque abbia una connessione Internet e un po 'di paghetta può svolgere da solo un compito del genere.

Per far sì che ciò accada, ecco i passaggi che devi eseguire:

Passaggio 1: scegliere il nome di dominio giusto per il tuo blog alimentare

Prima che il tuo blog di cucina possa decollare, ha bisogno di un nome di dominio accattivante che possa attirare l'attenzione della gente.

Ecco perché il primo passo nel food blogging è il brainstorming dei nomi di dominio.

Un consiglio: non affrettare questo passaggio.

Il tuo nome di dominio non è qualcosa che puoi cambiare facilmente. Sebbene possibile, il passaggio a un nuovo dominio comporta implicazioni, soprattutto per quanto riguarda il marchio e la SEO.

Idealmente, il nome di dominio che scegli fin dall'inizio è il dominio a cui ti atterrai a lungo termine.

Detto questo, ecco un ottimo punto di partenza per un nome di dominio che vale la pena mantenere:

1. Stabilire alcune regole di base

Alcuni esperti di marketing potrebbero dire che non esiste una formula magica per il nome di dominio perfetto.

Ci sono, tuttavia, alcune linee guida che possono aiutarti a creare quella giusta per il tuo blog di cucina.

Innanzitutto, il nome di dominio del tuo blog deve essere breve e semplice.

Credimi: non stai impressionando nessuno con nomi di dominio lunghi come:

  • TheBrilliantSousChefBlog.com
  • OneWineConnoisseur.com
  • SmellsLikeSomethingsCooking.com

Per quanto possibile, il tuo nome di dominio deve essere facile da scrivere e da ricordare. Abbandona l'ifalutina, le parole pretenziose e trova qualcosa di breve e dolce.

La seconda regola di base è utilizzare un nome di dominio ".com" ogni volta che sono disponibili.

Vuoi fare un piccolo esperimento? Cerca qualsiasi cosa su Google in questo momento .

Scommetto che la maggior parte, se non tutte, le prime pagine hanno il TLD ".com" o il dominio di primo livello.

TLD comune di Google SERP
  • Salva

Non è una coincidenza.

Un dominio ".com" è semplicemente più riconoscibile e personalizzabile. Appaiono anche più autorevoli per la maggior parte degli utenti di Internet, il tuo pubblico di destinazione.

In terzo luogo, assicurati che il tuo nome di dominio corrisponda al nome del marchio che desideri adottare.

Quanto saranno confusi gli utenti se visitano un sito web chiamato "Mike's Kitchen", ma il nome di dominio è "TheBestFoodieBlog.com"?

Ci sono un paio di altre linee guida che dovresti conoscere quando scegli un nome di dominio del blog. Li ho spiegati tutti in questa breve guida .

2. A partire da una parola chiave

Nel caso in cui non lo sapessi, il valore delle parole chiave nel nome di dominio di un sito web è deprecato da tempo.

Ciò non significa che le parole chiave non siano utili per creare nomi di dominio memorabili.

Utilizzando qualsiasi strumento per prendere appunti , sia esso Blocco note o Evernote , elenca le prime cinque parole chiave relative al cibo a cui puoi pensare.

Non pensare alle regole per ora: tutto ciò che ti viene in mente quando pensi alla parola "cibo" merita considerazione.

Ecco alcune parole chiave che mi sono venute in mente:

Elenco di parole chiave
  • Salva

Se fossi in te, inizierei a sperimentare con queste parole chiave combinandole.

Per il bene di questa guida, fingi per un secondo che " Breading the Crunch " suoni intrigante.

Il passo successivo è verificare se è ancora disponibile con uno strumento come Domainr .

Homepage di Domainr
  • Salva

Per utilizzare Domainr, fare clic su "Cerca in tutti i domini" per accedere alla pagina di ricerca. In alternativa, inserisci il nome del dominio che desideri utilizzare nel campo "cerca in tutti i domini" in alto.

Con Domainr possiamo confermare che il nome di dominio è ancora disponibile.

Controllo disponibilità Domainr
  • Salva

Domainr controlla anche la disponibilità del nome di dominio sotto diversi TLD. Usali solo se sei assolutamente sicuro del nome di un marchio o di un blog, ma la sua versione ".com" non è disponibile.

Se il nome di dominio che ti piace è etichettato come " Preso ", c'è la possibilità che sia ancora in palio.

Guarda il nome di dominio "WineConnoisseur.com", ad esempio.

Domainr Nome di dominio non disponibile
  • Salva

A prima vista, si potrebbe capire che qualcun altro sta utilizzando quel dominio per il proprio blog o sito. Ma se fai clic sul pulsante "Visualizza sito" a destra, vedrai che il dominio è solo parcheggiato.

Pagina del dominio parcheggiato di GoDaddy
  • Salva

Tieni presente che i domini parcheggiati possono essere sostanzialmente più costosi di quelli nuovi. È anche possibile che l'attuale proprietario del dominio non sia ancora disposto a venderlo.

3. Aggiunta di più parole chiave

Non accontentarti del primo nome di dominio decente sul tuo tavolo.

Non lo sottolineerò mai abbastanza, ma è l'ideale che il tuo primo nome di dominio sia anche l'ultimo.

In ogni caso, dovresti prima pensare a una manciata di varianti del nome di dominio e poi scegliere il tuo preferito.

A questo punto, sentiti libero di aggiungere nuovi termini al tuo elenco di parole chiave relative al cibo. Questa volta, però, pensa a termini più specifici per il marchio personale che vuoi stabilire.

Di seguito sono riportati i fattori da considerare per questo:

  • Cucina - Quale cucina in particolare vuoi esplorare nel tuo blog?
  • Tecnica di cottura - Cuocere al forno, arrostire, friggere o altro - in quale tecnica di cottura sei più abile?
  • Posizione: un modo semplice per distinguere il tuo blog è menzionare la tua posizione.
  • Descrittori del cibo - Come cuoco, con quale aggettivo le persone descrivono spesso il tuo cibo? Può essere affumicato, speziato, salato, dolce e così via.
  • Ingrediente preferito - Puoi anche inventare un nome di dominio utilizzando il tuo ingrediente preferito.

Tenendo conto di questi fattori, questo potrebbe essere il tuo elenco di parole chiave aggiornato per il brainstorming del dominio:

Elenco di brainstorming sui nomi di dominio
  • Salva

4. Utilizzando un generatore di combinazioni

Non so voi, ma un elenco di 10 parole chiave dovrebbe essere sufficiente per generare oltre cento combinazioni.

Se hai bisogno di un piccolo aiuto, puoi usare questo generatore di combinazioni di PLANETCALC .

Generatore combinato PLANETCALC
  • Salva

Lascia che ti mostri come funziona.

Per ogni variabile, fare clic sul pulsante " matita " a destra e sostituire il valore con una parola chiave. È possibile aggiungere più variabili facendo clic sul pulsante " più " nell'angolo in alto a destra.

Come utilizzare il generatore di combinazioni PLANETCALC
  • Salva

Le combinazioni casuali verranno generate automaticamente in fondo alla pagina. Puoi anche regolare il numero di parole in una singola combinazione modificando il campo " Dimensione combinazione ".

  • Salva

Questo è tutto: ora dovresti essere in grado di inventare tonnellate di idee per i nomi dei blog di cibo.

Quando si tratta di configurare il tuo dominio, la parte difficile è effettivamente finita. Ti garantisco che supererai il resto del processo di configurazione con le istruzioni che ti fornirò.

Passaggio 2: scegliere il servizio di hosting giusto

Dopo aver deciso il nome di dominio che desideri utilizzare, devi registrarlo subito.

La maggior parte dei fornitori di servizi di web hosting offre anche servizi di registrazione del dominio. Per semplificare le attività di gestione del dominio, è preferibile utilizzare un'unica piattaforma per la registrazione e l'hosting del dominio.

SiteGround , per esempio, ti consente di registrare domini sulla tua dashboard con l'hosting come componente aggiuntivo.

Home page di hosting di SiteGround
  • Salva

Dopo aver effettuato l'accesso al tuo account, vai su "Aggiungi servizi" e cerca la sezione " Registra un dominio ". Dovrebbe essere proprio sopra la piega.

Continua: inserisci il nome di dominio desiderato e seleziona il TLD che desideri utilizzare.

Registrazione del dominio SiteGround
  • Salva

Facendo clic su "Controlla dominio", SiteGround ti darà una conferma se il dominio è disponibile per la registrazione. Se lo è, puoi scegliere l'opzione " Registra dominio con hosting " per avere il tuo nome di dominio pronto in una volta.

I prezzi di SiteGround per l'ordine specifico dovrebbero essere descritti in dettaglio in " Informazioni sull'acquisto. "

Stima dei prezzi di SiteGround
  • Salva

Congratulazioni, ora sai come registrare e ospitare il tuo dominio!

Ricorda solo che la registrazione del dominio e i passaggi di hosting variano a seconda della società di web hosting.

Passaggio 3: installazione di WordPress

Ecco il punto:

Dopo aver ospitato il tuo nome di dominio, non è ancora un sito Web a tutti gli effetti.

Devi comunque installare un buon sistema di gestione dei contenuti o utilizzare il tuo dominio con un costruttore di siti web di terze parti.

Solo allora sarai in grado di iniziare a creare un sito Web corretto e visualizzabile.

Ovviamente, c'è la possibilità che tu sia uno sviluppatore web esperto. In tal caso, puoi permetterti l'opzione di fare le cose alla " vecchia scuola ".

Sto parlando di scrivere tutti i codici del tuo sito web da zero, forse con uno strumento come Brackets .

Tuttavia, il percorso migliore per la maggior parte dei nuovi blogger è installare un CMS facile da usare come WordPress .

Per fare ciò, puoi scaricare e caricare manualmente WordPress sul tuo account di hosting o utilizzare un'app di installazione di WordPress.

Normalmente si trova nel "cPanel" del tuo account di hosting, abbreviazione di pannello di controllo. Nel caso di SiteGround, si trova nella sezione " Autoinstallers " del cPanel.

Pannello di installazione automatica di SiteGround
  • Salva

Proprio come la registrazione del dominio e l'hosting, anche l'esatta procedura di installazione di WordPress varia da host web a host web. Una cosa è certa, però: tutto ciò che devi fare sarà spiegato chiaramente sullo schermo.

Per gli utenti di SiteGround, il processo di installazione richiede di designare un dominio come URL di installazione. Puoi anche inserire subito il nome e la descrizione di un sito, ma puoi cambiarli in seguito.

Processo di installazione di SiteGround WordPress
  • Salva

L'importante è scegliere il nome di dominio corretto e configurare di conseguenza le credenziali di amministratore di WordPress. Quest'ultimo può essere fatto nella parte inferiore della pagina di installazione di WordPress.

Configurazione dell'amministratore di SiteGround WordPress
  • Salva

Ci sono alcune altre funzionalità opzionali che puoi abilitare nella tua installazione di WordPress.

Sebbene tu possa fare a meno del resto, ti consiglio di abilitare l'opzione " Limita tentativi di accesso ". Ciò aggiunge un livello di sicurezza contro gli attacchi di forza bruta al tuo sito.


I migliori temi WordPress per blog di cucina

Una volta che WordPress è stato installato con successo, il tuo account di hosting dovrebbe fornire un collegamento al tuo pannello "admin".

Su SiteGround, è il pulsante "Vai al pannello di amministrazione" accanto al tuo dominio. Vai alla pagina del tuo account e vai alla scheda " Installazioni ".

SiteGround Vai al pannello di amministrazione
  • Salva

Puoi anche andare al tuo pannello di amministrazione di WordPress aggiungendo " wp-admin " al tuo indirizzo di dominio.

Ad esempio, se hai registrato il dominio "BreadingtheCrunch.com", questo è ciò che devi digitare nel tuo browser:

Accesso alla dashboard di WordPress tramite il browser
  • Salva

Se WordPress è installato correttamente, dovresti arrivare alla pagina di accesso del CMS, che dovrebbe essere simile a:

Pagina di accesso dell'amministratore di WordPress
  • Salva

Ricordi le credenziali di amministratore che hai creato durante il processo di installazione? Usali come informazioni di accesso e dovresti essere sulla dashboard di WordPress in pochissimo tempo.

Ecco come appare una nuova installazione di WordPress:

Dashboard di WordPress
  • Salva

Presentazione dei temi WordPress

Va bene, sei pronto per installare il tuo primo tema WordPress.

Per iniziare, espandi il sottomenu " Aspetto " e fai clic su "Temi". È qui che puoi installare il tuo primo tema per il tuo blog di cucina.

Sottomenu Aspetto di WordPress
  • Salva

Alla tua prima visita alla sezione dei temi, vedrai una serie di temi preinstallati che puoi utilizzare immediatamente.

Ma dov'è il divertimento in questo?

Suggerisco di fare clic sul pulsante "Aggiungi nuovo" per iniziare a sfogliare l'ampia libreria di temi di WordPress.

Pulsante Aggiungi nuovo tema di WordPress
  • Salva

La prima pagina che vedrai è la scheda dei temi " In primo piano ". Include una selezione diversificata di temi versatili per tutti i tipi di siti, dai negozi online ai siti di notizie.

Scheda Temi in primo piano di WordPress
  • Salva

Nello screenshot qui sopra, l'elenco in primo piano ha solo 15 temi.

Passa alla scheda " Popolari " o "Più recenti " per visualizzarne altre migliaia.

Scheda Temi più recenti di WordPress
  • Salva

Prenditi il ​​tuo tempo e usa la barra di ricerca per trovare temi che potrebbero essere adatti al tuo blog di cucina.

Ho fatto la mia parte e ho cercato temi fantastici prima di scrivere questo articolo. E in base alle mie scoperte, questi sono i due migliori temi del blog di cibo che meritano sicuramente una visita:

1. Tema Foodie Pro

Il tema Foodie Pro può trasformare il tuo sito Web da generico a straordinario con poco lavoro.

È un tema semplice e minimalista che fa in modo che i contenuti del tuo blog di cucina si distinguano.

Di seguito è riportato uno screenshot di Code2Cook   - un sito alimentato dal tema Foodie Pro e di proprietà di un amico.

Homepage Code2Cook
  • Salva

Quello che mi piace davvero del tema Foodie Pro è l'aspetto estremamente pulito.

Meno disordine sullo schermo significa personalizzazioni più facili, motivo per cui consiglio il tema Foodie Pro per i nuovi blogger.

Nella pagina di personalizzazione del tema, puoi passare da un layout di sito all'altro in pochi secondi. Fare clic su "Impostazioni del tema" e quindi su "Layout del sito" per visualizzare le opzioni.

WordPress Personalizza la pagina del tema
  • Salva

Non sei sicuro di quale layout lavorare?

Dai a ciascuna delle preimpostazioni di layout un test di esecuzione selezionandole dal menu a discesa. Il pannello di anteprima dovrebbe aggiornarsi in modo da sapere come appare un layout dal vivo.

Se il tuo blog di cucina ha ancora a malapena dei contenuti, potresti provare il layout " Contenuto a larghezza intera ". Ciò rimuoverà le aree widget in eccesso sulla home page, attirando l'attenzione dei lettori sui tuoi primi post.

WordPress Foodie Theme Pro Layout a larghezza intera
  • Salva

Certo, il tema sembra fantastico, ma per quanto riguarda le sue caratteristiche?

Gli utenti WordPress più esperti saranno lieti di sapere che la home page ha diverse aree widget con cui giocare. Il tema Foodie Pro è completamente mobile-responsive, il che significa che il tuo sito avrà un bell'aspetto su qualsiasi dispositivo.

Guarda una demo dal vivo del tema Foodie Pro o leggi questa recensione dettagliata.

2. Tema Brunch Pro

Se la fotografia di cibo di alta qualità è un punto focale del tuo blog, devi dare un'occhiata al tema Brunch Pro.

È allo stesso livello del tema Foodie Pro in termini di minimalismo, prestazioni e facilità d'uso. La differenza principale è che Brunch Pro metterà il contenuto visivo del tuo blog in primo piano e al centro.

Anteprima del tema del blog di Brunch Pro
  • Salva

Proprio come Foodie Pro, la maggior parte degli aspetti di design di Brunch Pro può essere facilmente personalizzata in base ai tuoi gusti. C'è solo una cosa che devi ricordare prima di impegnarti su questo tema.

Assicurati di poter fornire immagini di qualità professionale e ad alta risoluzione.

Senza di loro, non puoi sfruttare appieno i layout e le funzionalità di Brunch Pro.

Guarda una demo dal vivo di Brunch Pro Theme.

Quindi ... dovrei andare con Foodie Pro o Brunch Pro?

Non fraintendermi: non sto dicendo che dovresti scegliere solo Foodie Pro o Brunch Pro come tema del tuo blog di cucina.

Dopotutto, è il tuo blog di cucina. Le decisioni principali come il tuo tema WordPress dovrebbero essere prese esclusivamente da te.

Ci sono migliaia di altri temi là fuori che possono aiutarti a ottenere l'aspetto che desideri.

Tutto ciò di cui hai bisogno è un grammo di immaginazione e puoi utilizzare qualsiasi tema per ravvivare il tuo blog di cucina.

Tuttavia, sono sempre felice di fornirti suggerimenti se hai bisogno di alcune idee. Per altri fantastici temi per i blog di cucina, fai clic qui


I migliori plugin WordPress per blog di cucina

Un buon tema WordPress è la base di qualsiasi blog di successo, ma è solo un piccolo pezzo del puzzle.

È vero, puoi iniziare a scrivere e pubblicare post nel momento in cui installi un tema. Ma se vuoi che il tuo pubblico abbia un'esperienza che ricorderà, allora devi arrivare più in alto.

I plugin di WordPress ti permetteranno di integrare vari tipi di funzionalità nel tuo sito web.

Puoi avere un modulo di contatto funzionale, un calendario delle prenotazioni, dispositivi di scorrimento e così via, senza scrivere una sola riga di codice.

In un blog di cucina, non è necessario implementare nulla di stravagante. I seguenti plugin dovrebbero essere sufficienti per dare vita al tuo blog di cucina:

1. WP Recipe Maker

Come intendi condividere le ricette sul tuo blog?

Elenchi puntati? Tavoli?

Una parola: noioso.

WP Recipe Maker ti consente di presentare le tue ricette in modo organizzato ed esteticamente gradevole.

WP Recipe Maker
  • Salva

Con WP Recipe Maker, ogni dettaglio della tua ricetta sarà fuso in un'immagine condivisibile.

Mi piace particolarmente il modello predefinito " Compatto ", che ti consentirà di mostrare ricette come questa:

Modello compatto di WP Recipe Maker
  • Salva

2. Blocchi scheda ricetta

Se desideri un'alternativa più semplice e diretta a WP Recipe Maker, ti suggerisco di provare Recipe Card Blocks .

Pagina del plugin di WordPress per blocchi di schede di ricette
  • Salva

Recipe Card Blocks realizza ciò che fa WP Recipe Maker, ma con risultati finali diversi. Il design dei pannelli delle ricette è, come previsto, il fattore chiave.

Schermata di esempio dei blocchi della scheda ricetta
  • Salva

3. Yasr - Ancora un altro punteggio di stelle

Se preferisci mantenere le cose semplici con un formato di post sul blog tradizionale, procurati almeno un widget di valutazione a stelle.

Yasr è un plugin per WordPress che consentirà ai lettori di valutare le tue ricette con valutazioni a stelle.

Classificazione Yasr Star
  • Salva

Usarlo è semplice: installa il plug-in, configura il suo aspetto e aggiungilo ai post utilizzando shortcode o blocchi Gutenberg.

Guarderemo questo plugin per WordPress un po 'più da vicino tra un po', quindi tieni duro.

4. Ottimizzazione delle immagini smush

Una cosa su cui puoi contare nel food blogging è il fatto che hai bisogno di camion carichi di immagini di alta qualità.

Ciò potrebbe causare un impatto sulla velocità di caricamento della tua pagina, influendo negativamente sull'esperienza utente e sulle classifiche del tuo sito web.

Con un plugin come Smush , puoi porre fine alle tue preoccupazioni per l'ottimizzazione delle immagini una volta per tutte.

Pagina del plugin per l'ottimizzazione dell'immagine Smush
  • Salva

Ciò che rende Smush così utile è la funzione " Compressione automatica ". Ciò consente al plugin di fare la sua magia su ogni immagine che carichi sulla tua libreria WordPress.

Smush Image Optimization Compressione automatica
  • Salva

5. Qualsiasi plug-in del modulo di contatto

Infine, ogni blogger degno di questo nome sarebbe aperto alla comunicazione bidirezionale.

Tieni presente che il blog non significa solo scrivere di cose che ti piacciono. Riguarda anche la comunità che puoi costruire e le persone che puoi unire alle tue idee. Clicca per twittare

Un plug-in per il modulo di contatto è un elemento essenziale per qualsiasi blog di cucina. In questo modo, i lettori possono esprimere le loro opinioni, dare suggerimenti e porre domande in modo più diretto.

Esistono diversi plugin per moduli di contatto adatti ai food blogger. Questi tre sono tra le scelte più popolari:

  • Modulo di contatto 7
  • WPForms
  • 123FormBuilder

Non preoccuparti delle procedure di integrazione per questi plugin. Funzionano tutti immediatamente con modelli versatili per qualsiasi sito.

L'unica cosa che devi imparare è come aggiungere i moduli a una pagina o un post di WordPress. Questo di solito viene fatto incollando uno shortcode, che puoi trovare nella pagina delle impostazioni del plugin.

Contact Form 7 Shortcode
  • Salva

Per un elenco più completo dei plugin di WordPress , consiglierei ai food blogger di dare un'occhiata a questo post .


Preparare la strategia per i contenuti del blog

Ormai, hai tutti gli strumenti necessari per creare un blog di cibo bello e dall'aspetto professionale. Ma poi di nuovo, le persone non verranno sul tuo sito solo per apprezzarne il design.

Ciò che interessa ai tuoi lettori sono i tuoi contenuti: la carne succosa di qualsiasi sito.

Sfortunatamente, scrivere e pubblicare post sul tuo blog di cucina è un po 'più complesso di quanto sembri.

Prima di digitare una sola parola, hai un lungo elenco di preparativi da fare. Ciò garantirà che i tuoi sforzi di creazione dei contenuti porteranno a un flusso costante e redditizio di traffico web.

Cominciamo con la ricerca per parole chiave.

Fare ricerca per parole chiave per il tuo blog alimentare

La ricerca per parole chiave è il trampolino di lancio di un blogger verso la rilevanza online.

Dato che sei il proprietario del tuo blog, hai il diritto di scrivere di ciò che ti piace. Ma per catturare l'attenzione dei lettori, è necessario affrontare temi caldi e distribuire le informazioni richieste.

È qui che entra in gioco la ricerca per parole chiave.

In parole povere, la ricerca di parole chiave è come attingere alla voce della comunità online. Si tratta di svelare ciò che le persone cercano online e trovare "lacune" che puoi colmare con i tuoi contenuti. Clicca per twittare

Ora siamo nel territorio del marketing digitale, quindi presta molta attenzione.

Sto per insegnarti come eseguire la ricerca per parole chiave come un professionista.

Lezione di ricerca per parole chiave n. 1: procurati uno strumento di ricerca per parole chiave affidabile

Non è scienza missilistica: nessuno strumento di ricerca per parole chiave, nessuna ricerca per parole chiave.

Ho passato molto tempo a utilizzare e rivedere gli strumenti di ricerca per parole chiave nel corso della mia carriera.

Per una discussione completa sulla ricerca di parole chiave, ho deciso di utilizzare una delle piattaforme di alto livello in tutto ciò che riguarda il marketing.

SEMrush è perfetto se hai bisogno di uno strumento di ricerca per parole chiave.

Home page di SEMrush
  • Salva

Il suo "Strumento magico per le parole chiave" riunisce tutto ciò di cui hai bisogno per trovare opportunità di parole chiave redditizie per il tuo blog di cucina.

Per utilizzarlo, inizia con una parola chiave seed o qualsiasi termine pertinente e fai clic su "Cerca".

Strumento magico per parole chiave SEMrush
  • Salva

Se hai bisogno di parole chiave seed, fai riferimento all'elenco di parole chiave che hai creato durante la parte di brainstorming del dominio di questa guida.

Dopo aver inserito la tua parola chiave seed, il Keyword Magic Tool genererà un enorme elenco di potenziali idee per le parole chiave. Saranno incluse metriche preziose come il volume di ricerca mensile medio delle parole chiave, il costo per clic e la difficoltà delle parole chiave.

Supponiamo che tu abbia una fantastica ricetta per la torta di carote che vorresti mostrare sul tuo blog.

Naturalmente, vuoi trovare parole chiave che possano attirare persone che sono anche nella cottura di torte di carote. Con questo in mente, puoi iniziare con una parola chiave seme come " ricetta della torta di carote. "

Ecco le idee per le parole chiave che il Keyword Magic Tool ha inviato:

Parola chiave SEMrush Strumento magico Parole chiave per la ricetta della torta di carote
  • Salva

Lezione n. 2: la ricerca per parole chiave porta anche a idee di contenuto che possono rafforzare il tuo blog

Una cosa importante da tenere a mente è che i suggerimenti di parole chiave spesso puntano anche a nuove idee per argomenti che vale la pena esplorare.

Con i risultati sopra, potresti considerare di coprire le variazioni della tua ricetta, dai cupcakes alle carote alle torte di carote con ananas. In caso contrario, come suona "ricetta della torta di carote vegana"?

Keyword Magic Tool Idee per la ricetta della torta di carote
  • Salva

Ci sono letteralmente migliaia di idee per mantenere fresca la tua strategia di contenuto.

Questo pone la domanda: come scegli le giuste opportunità di parole chiave per il tuo blog?

Dato che ho già discusso questo argomento in precedenza, non voglio approfondire troppo il nocciolo della ricerca per parole chiave. Consentitemi invece di inserire un collegamento al mio post chiamato "Come eseguire ricerche per parole chiave per principianti".

Lezione n. 3: anche le SERP o le pagine dei risultati dei motori di ricerca sono un'ottima fonte di idee per le parole chiave

Non commettere errori che non permetterei a nessuno di affrontare le sfide della ricerca di parole chiave senza una piattaforma come SEMrush.

Tuttavia, a volte non devi guardare lontano per trovare opportunità di parole chiave che possono fornire traffico al tuo blog.

No, non sto parlando solo di suggerimenti " Completamento automatico " come quelli forniti da Google.

Suggerimenti per il completamento automatico di Google
  • Salva

I suggerimenti per il completamento automatico possono essere una miniera d'oro di idee per i contenuti per i blogger in erba. Tuttavia, mancano di dati cruciali che ti consentano di decidere quali parole chiave vale la pena perseguire.

Possiamo risolvere questo problema installando un'estensione del browser come WMS Everywhere .

È disponibile sia per Mozilla Firefox che per Google Chrome. Se stai ancora utilizzando browser predefiniti come Edge o Safari, potresti dover uscire dalla tua zona di comfort.

Con WMS Everywhere installato, controlliamo le novità nei suggerimenti di completamento automatico di Google.

Digitando la frase di ricerca usata sopra, WMS Everywhere si mette immediatamente al lavoro.

Accanto ai suggerimenti di completamento automatico, ora puoi vedere il volume di ricerca mensile medio e il CPC per ciascuna parola chiave.

  • Salva

Non è tutto.

Se carichi l'intera SERP, WMS Everywhere ti mostrerà anche bucketload di idee per le parole chiave correlate. Sono incluse anche le metriche pertinenti per ogni nuova idea per le parole chiave.

Parole chiave Everywhere SERP Panel
  • Salva

L'utilizzo di WMS Everywhere come alternativa a solide piattaforme di ricerca di parole chiave accelererà notevolmente il flusso di lavoro.

Immagina: stai cercando nuove idee per ricette di cui scrivere nel tuo prossimo post. WMS Everywhere rende possibile cercare quelle ricette e raccogliere idee per le parole chiave allo stesso tempo.

Trovare le migliori idee per le parole chiave per i blog di cibo e cucina

Non vedi l'ora di fare una ricerca per parole chiave?

Rallenta: ecco alcune linee guida che devi seguire prima:

  • Comprendere la difficoltà delle parole chiave - In qualità di nuovo attore nella nicchia dei blog di cibo, il targeting di parole chiave ad alta concorrenza potrebbe causare problemi alla tua crescita. Leggi questo post per saperne di più sulla difficoltà delle parole chiave e su come trovare il punto debole per il tuo blog .
  • Scegli parole chiave a coda lunga : a differenza delle parole chiave generiche e non redditizie, le parole chiave a coda lunga hanno tre o più termini. Sono legati ad argomenti più specifici e ricercati da un pubblico più ristretto con intenti più chiari.
  • Non morire di fame: non ha senso ottimizzare le parole chiave che a malapena ottengono ricerche al mese. Per quanto possibile, cerca parole chiave con un volume di ricerca medio superiore a 100.

Ammettiamolo, l'industria del food blogging non è la più adatta ai principianti.

Se stai lottando per trovare parole chiave valide per gli argomenti che desideri, forse è il momento di indirizzare una nicchia più piccola.

Ho scritto un intero post dedicato a coloro che non hanno ancora inchiodato qui la loro nicchia ideale . Come bonus, ho elencato un totale di 104 idee di nicchia che non sono ancora affollate di concorrenti.

Alcuni di loro sono nel panorama alimentare, come la produzione di formaggio, la birra fatta in casa, il vino, le diete e le ricette indiane.

  • Salva

Se ti capita di trovare una nicchia più piccola, riavvia la ricerca per parole chiave.

Non dimenticare di annotare le idee per le parole chiave che trovi in ​​un elenco accessibile, comprese le loro metriche. Un'applicazione per fogli di calcolo come MS Excel o Fogli Google dovrebbe andare bene.

Non esiste un modo giusto per farlo. Assicurati solo che il tuo elenco di parole chiave sia leggibile e scansionabile, come questo:

Il mio elenco di parole chiave su Excel
  • Salva

Prendendo in prestito l'ispirazione dei contenuti dai concorrenti

Nella fase iniziale della creazione di un blog di cucina, non dovresti avere problemi a pensare agli argomenti dei post del blog.

Scommetto che volevi diventare una food blogger perché vuoi condividere alcune delle tue ricette.

Quindi, vai avanti e fai una ricerca per parole chiave per le ricette uniche di cui vuoi parlare. La prossima domanda che devi porci è: come metti insieme un post di blog accattivante con idee per le parole chiave?

È allora che l'abilità di ricerca sulla concorrenza tornerà utile.

Aspetta, cos'è la ricerca sulla concorrenza?

La ricerca della concorrenza, in generale, è la pratica di osservare le strategie di marchi simili.

L'obiettivo è semplice: scopri cosa funziona per i tuoi concorrenti e usali nella tua strategia.

Prima di dedicare ore al tuo primo post sul blog, sarebbe saggio esaminare come lo fanno i concorrenti.

Ad esempio, in precedenza ho esaminato la parola chiave " ricetta semplice per torta di carote ".

Questo particolare blog sembra che stia andando abbastanza bene.

  • Salva

Per sapere cosa fa sì che questo sito web ottenga un posizionamento elevato nei motori di ricerca, dobbiamo visitarlo.

Cosa dovresti cercare nella pagina del tuo concorrente?

La pagina stessa dovrebbe rivelare una serie di cose nella strategia di contenuto del tuo concorrente.

Ad esempio, la pagina inizia con un widget di valutazione a stelle che misura quanto bene la ricetta viene ricevuta dai lettori. È qualcosa che puoi facilmente replicare con il plugin WordPress giusto.

A proposito, le valutazioni a stelle possono anche apparire come rich snippet accattivanti nelle SERP.

Parlando di SEO, i blogger esperti dovrebbero anche individuare la parola chiave inserita in modo esperto nell'introduzione del post.

Pagina Ricetta InspiredTaste
  • Salva

La pagina presenta anche un video della ricetta che offre ai lettori uno sguardo in prima persona su come è fatta la ricetta.

Un video di ricetta potrebbe non essere qualcosa che un food blogger può produrre il primo giorno. Ma, almeno, è una pietra miliare che puoi aggiungere alla tua lista di cose da fare.

Oltre a questo, ecco un elenco di aspetti su cui dovresti concentrarti quando indaghi sulla strategia di contenuto del tuo concorrente:

  • Tipi di contenuto: oltre al testo scritto, quali altri tipi di contenuto vengono aggiunti al tuo concorrente? Ci sono video, infografiche, PDF scaricabili, tabelle interattive e simili?
  • Conteggio parole: è risaputo che gli articoli più lunghi tendono ad avere un posizionamento più alto nelle SERP rispetto ai contenuti più brevi. Verifica se è il caso della parola chiave che stai esaminando.
  • Argomenti secondari: i post di blog lunghi di solito coprono molti argomenti. Spiando il contenuto del tuo concorrente, puoi conoscere argomenti secondari correlati che vale la pena menzionare.
  • Meta dati - Tornando alla SERP, rivedi come il tuo concorrente scrive le sue meta descrizioni. Inoltre, identifica i rich snippet che utilizzano per ottenere più click-through organici.
  • Posizionamento delle parole chiave: quando esamini i contenuti della concorrenza, nota come inseriscono le parole chiave nei loro post. È probabile che le parole chiave del focus si possano trovare nel titolo del post, nei sottotitoli, nei tag di testo alternativo dell'immagine e nel corpo principale.

Guardando le parole chiave dei tuoi concorrenti

A volte, i fattori di contenuto che puoi prendere in prestito dai concorrenti sono sotto la superficie.

Le loro parole chiave target, ad esempio, possono essere scoperte solo con l'aiuto di strumenti di ricerca per parole chiave.

Per tale compito, mi fido solo di piattaforme premium come SEMrush, di cui ho parlato più volte in questo blog.

È facile: inserisci l'URL del contenuto del tuo concorrente e fai clic su "Cerca".

Ricerca sui contenuti della concorrenza SEMrush
  • Salva

Non dovrebbe volerci molto prima che SEMrush possa ottenere informazioni approfondite sui contenuti della concorrenza. Per raccogliere idee per le parole chiave, scorri verso il basso fino alla casella " Principali parole chiave organiche ".

Parole chiave della concorrenza principale di SEMrush
  • Salva

Puoi anche iniziare con le parole chiave organiche dell'intero dominio del tuo concorrente.

Ciò dovrebbe produrre una nuova serie di idee di contenuto richieste di cui puoi anche scrivere un blog.

Se hai problemi a trovare il loro elenco di parole chiave, ricorda di cercare la pagina " Ricerca organica " in " Analisi del dominio " . "

Pagina delle parole chiave organiche di SEMrush
  • Salva

Raccogliere idee per le parole chiave dal rapporto di ricerca organica è solo l'inizio. Hai ancora molta strada da fare prima di poter convertire i dati delle parole chiave organiche del tuo concorrente in piani d'azione tangibili.

Per sfruttare appieno i vantaggi della ricerca di parole chiave della concorrenza, leggi questa guida .

Preparare il contenuto della pagina della ricetta

Non puoi imparare come diventare un food blogger senza conoscere l'arte di creare pagine di ricette.

Purtroppo, essere in grado di scrivere post di blog di alta qualità non sarà sufficiente.

Vedi, le pagine delle ricette devono avere qualcosa in più per distinguersi. In quale altro modo pensi di competere con post con valutazioni a stelle, video e altri elementi grafici?

Scattare fotografie di cibo

Dato che sei nuovo nel food blogging, è comprensibile se vuoi iniziare in piccolo e risparmiare sulle tue spese. Ma che ti piaccia o no, devi sporcarti le mani nella fotografia di cibo.

Come ti aspetti che i lettori ti prendano sul serio se usi solo foto d'archivio?

Scattando le tue fotografie di cibo, hai il diritto di aggiungere il tuo social media handle come sovrapposizione. Ciò proteggerà le tue immagini dai caricatori di contenuti e aiuterà a diffondere il tuo marchio a tutti coloro che le visualizzano.

Code2Cook Social Media Handle
  • Salva

La buona notizia è che non è necessario investire in una costosa fotocamera professionale per fotografie di cibo degne di pubblicazione. Con le giuste tecniche, una fotocamera per smartphone dovrebbe coprirti durante i tuoi primi mesi come food blogger.

Tieni presente che ho detto "una" fotocamera per smartphone, non "qualsiasi".

Perché? Perché, anche se la maggior parte degli smartphone di quest'epoca dispone di fotocamere integrate, non tutti possono scattare foto di cibo di qualità.

Ciò di cui hai bisogno è una fotocamera per smartphone con funzionalità di profondità di campo.

Ciò ti consentirà di scattare foto con sfondi sfocati e soggetti nitidi.

Inoltre, devi familiarizzare con l'illuminazione, il suo ruolo nella fotografia e come lavorarci.

Potrei non essere in grado di illustrarti i fondamenti della fotografia da smartphone. Joanie Simon di The Bite Shot , tuttavia, sarà felice di insegnarti ciò che devi sapere.

Puoi guardare il suo video tutorial di 13 minuti qui sotto:

Quali foto devo scattare?

Credo che la domanda giusta dovrebbe essere: " Quali foto non dovresti scattare?"

I tuoi utensili, ingredienti, spazio di lavoro, te stesso: tutto ciò che i tuoi lettori vorrebbero vedere ha un posto nei tuoi post di ricette.

Puoi anche aggiungere una o due foto per ogni passaggio. Cerca solo di essere al punto e concentrati sulle informazioni visive che possono avvantaggiare i tuoi lettori.

Per tuo riferimento, Code2Cook fotografa diligentemente ogni passaggio della ricetta per aiutare i lettori a comprendere le istruzioni:

Istruzioni Code2Cook
  • Salva

Se vuoi fare uno sforzo in più, utilizza gli strumenti di modifica delle immagini per creare grafica per blog personalizzata per le tue ricette.

Che tu ci creda o no, Internet ha dozzine di strumenti basati su cloud che potrebbero aiutarti a creare qualcosa del genere:

Infografica personalizzata
  • Salva

Mi crederesti se ti dicessi che ci sono voluti solo cinque minuti per farlo?

Certo, ci vorrebbe almeno il doppio di quel tempo se volevo che la grafica fosse più originale. Il punto è che non è necessario essere un grafico professionista per creare qualcosa di accattivante.

Tutto ciò di cui hai bisogno è un pizzico di ispirazione e lo strumento giusto in mano.

Strumenti di fotoritocco per food blogger

I tuoi potenziali lettori possono probabilmente perdonarti se la qualità delle tue immagini non è esattamente di prim'ordine. Ciò è particolarmente vero se hai iniziato a bloggare solo da poche settimane.

Tuttavia, il tuo blog di cucina merita immagini che fanno venire l'acquolina in bocca.

Se non hai esperienza con il software di fotoritocco, considera di dedicare un po 'di tempo a imparare quanto segue:

  • Canva : questo strumento di modifica delle immagini online fornisce gli strumenti di base necessari per creare vivaci foto di cibo. Oltre ai filtri e alle funzioni di regolazione del colore, può anche aiutarti a creare facilmente la grafica dei social media.
  • Photoshop - Non puoi dire "fotoritocco" senza pensare al software più popolare del settore. Potrebbe essere costoso e ha una curva di apprendimento piuttosto ripida, ma vale sicuramente la pena investire.
  • GIMP - Next up, GIMP o GNU Image Manipulation Program è un'alternativa a Photoshop open source. Ti consiglio di provarlo prima di acquistare un'app di fotoritocco premium.

Cose da ricordare quando carichi le foto sulle tue pagine di ricette

Supponi di avere già le tue foto di cibo - in attesa di essere inserite nel tuo post.

Li carichi semplicemente sul tuo sito WordPress e lo chiami un giorno?

No.

Se ho bisogno di caricare immagini in un post, la prima cosa che farei è dare loro un nome di file migliore.

Non pensare nemmeno di caricarli sul tuo blog con nomi come "20190304_553532.jpg". Invece, dai loro nomi descrittivi o ottimizzati per parole chiave come "simple-carrot-cake.jpg" o "how-to-slice-onions.png".

Ecco un'anteprima di come Code2Cook nomina le loro foto di cibo:

Code2Cook Nome file immagine
  • Salva

Prima di caricare le tue immagini, dovresti anche utilizzare uno strumento di compressione delle immagini come Kraken.io   per farli caricare più velocemente.

Kraken.io è uno strumento intuitivo che offre una compressione delle immagini senza perdita di dati. Ciò significa che puoi ridurre la dimensione del file delle tue immagini senza cambiamenti evidenti nella chiarezza.

Modalità di ottimizzazione senza perdita di Kraken
  • Salva

Potrei andare avanti e avanti sull'ottimizzazione delle immagini per i post del blog, ma questo è un argomento per un altro articolo. Fortunatamente per te, quell'articolo è già pubblicato proprio qui .


Impostazione del sistema di valutazione per il tuo blog

In precedenza, ho discusso brevemente delle funzionalità di Yasr e di come può aumentare il coinvolgimento dei lettori.

Questa volta, lascia che ti guidi attraverso i passaggi effettivi per integrarlo nel tuo blog.

Dopo aver installato e attivato Yasr, fai clic su "Impostazioni " nel sottomenu " Yet Another Stars Rating ". Questo porterà all'area " Impostazioni generali " del plugin.

Menu Impostazioni Yasr
  • Salva

È qui che puoi configurare il modo in cui il widget delle valutazioni in stelle dovrebbe funzionare e apparire.

Nella parte superiore della pagina delle impostazioni, assicurati di impostare l' opzione " Opzioni di inserimento automatico " su "No." Altrimenti, Yasr mostrerà le valutazioni a stelle su ogni singolo post, indipendentemente dal fatto che si tratti di un articolo di ricette o meno.

Funzione di inserimento automatico Yasr
  • Salva

Sotto le opzioni di inserimento automatico, puoi modificare le etichette che appaiono nel widget di valutazione a stelle.

L'unica modifica richiesta che devi apportare è cambiare la parola " post " in " ricetta ".

Yasr Inserisci testo personalizzato
  • Salva

Ci sono alcune altre cose che devi regolare per personalizzare il plugin Yasr sul tuo sito web. È possibile modificare chi può lasciare i propri voti, impostare l'impostazione di visualizzazione delle valutazioni sulla pagina dell'archivio e altro ancora.

Qualunque cosa tu faccia, assicurati di selezionare "Ricetta" nella sezione " Opzioni rich snippet ". Questo dirà ai motori di ricerca che il tuo widget di valutazione in stelle viene utilizzato nelle pagine delle ricette e nient'altro.

Opzioni di Yasr Rich Snippet
  • Salva

Aggiunta di valutazioni a stelle alle pagine delle ricette

Bene, sei quasi pronto per aggiungere un sistema di valutazione a stelle a una pagina di ricette.

Con l'inserimento automatico disattivato, è necessario incollare manualmente uno shortcode nelle pagine delle ricette. Se la tua versione di WordPress ha l'editor Gutenberg, devi semplicemente aggiungere un blocco Yasr.

Ricorda, l'implementazione di un sistema di valutazione a stelle è un ottimo modo per ottenere il feedback del tuo pubblico sulle tue ricette. Usa l' opzione "Yasr: Visitor Votes" quando aggiungi il widget di valutazione a stelle per coinvolgere i tuoi lettori.

Per lo shortcode, utilizza "[yasr_visitor_votes]."

Come usare Yasr
  • Salva

È quindi possibile impostare la dimensione delle stelle come meglio credi. Seleziona la dimensione che desideri utilizzare dal menu a discesa.

Dimensioni delle valutazioni a stelle Yasr
  • Salva

Ecco come dovrebbe apparire il tuo widget di valutazione in stelle sulla pagina della tua ricetta:

  • Salva

Creazione di video di cibo

Arriva un momento in cui i blogger, non solo i food blogger, devono prendere una decisione.

Aggiungerai un altro blog generico alla pila o creerai un marchio che verrà riconosciuto nel tuo settore?

Se scegli quest'ultimo, non hai altra scelta che replicare ciò che fanno i migliori marchi.

Nel food blogging, si producono i propri video di ricette.

Non ti farò pressioni per alzarti e acquistare apparecchiature per la registrazione video proprio oggi. Solo tu deciderai quando sarai pronto per questa frontiera.

Quando lo sei, ecco alcuni suggerimenti di pre-produzione che ti aiuteranno a superare il tuo primo video di ricetta:

  • Inizia con la tua ricetta migliore - Per incorporare in modo efficace i contenuti video nella tua strategia a lungo termine, dovresti dare il tuo 100% a ogni video che produci. E poiché devi fare una buona prima impressione, rendi il tuo primo video qualcosa di cui essere orgoglioso.
  • I video dovrebbero stare da soli: puoi massimizzare il valore che ottieni dai video condividendoli su altre piattaforme, come YouTube e Facebook. Per fare in modo che funzioni, un video deve essere in grado di fornire istruzioni complete senza fare affidamento su un articolo gratuito.
  • Suddividi i passaggi: prima di iniziare a registrare, devi avere un'idea chiara dei passaggi che desideri dimostrare. Non saltare nulla e cerca di includere suggerimenti di cucina basati sulle tue esperienze personali in ogni passaggio.
  • Mostra più angolazioni: puoi utilizzare la stessa angolazione della telecamera dall'alto verso il basso quando riprendi le istruzioni per la tua ricetta. Ma una volta che il piatto è pronto, mostralo da più angolazioni e lascia che gli spettatori apprezzino la tua creazione.

Se sei determinato a padroneggiare la produzione video, puoi imparare molto da corsi come Food Blogger Pro . Hanno un'intera sezione per la produzione di video alimentari in cui puoi affondare i denti.

Video Corso Food Blogger Pro
  • Salva

Esternalizzazione delle vostre esigenze di produzione di contenuti

Non hai la larghezza di banda per imparare la fotografia e il montaggio video?

C'è sempre la possibilità di affidare all'esterno qualcuno che può fare il lavoro pesante per te.

I mercati freelance come Upwork hanno una vasta gamma di freelance desiderosi che possono aiutarti con qualsiasi compito. Una singola parola chiave come " fotografo " dovrebbe fare il trucco.

Freelance di fotografia upwork
  • Salva

Un altro vantaggio dell'assunzione di freelance è la natura competitiva di questi mercati.

Non importa se hai bisogno di un fotografo, un editor video o uno sviluppatore web. Dovresti essere in grado di trovare professionisti qualificati a una velocità con cui ti senti a tuo agio.

A parte questo, ricorda i seguenti suggerimenti quando assumi freelance per aiutarti con le tue attività di food blogging:

  • Chiedi sempre i campioni: ora non è il momento di correre un rischio con persone che non hanno la prova della loro competenza. Per garantire il successo dell'outsourcing, opta sempre per liberi professionisti con un portafoglio online consolidato o collegamenti ai loro lavori precedenti.
  • Stabilisci aspettative realistiche - Quando organizzi il tuo progetto collaborativo, dai al tuo freelance tutto il tempo per portare a termine il lavoro. È perfettamente accettabile impostare dettagli di lavoro complessi, ma non costringerli a pubblicare in eccesso: è qualcosa che capiranno da soli.
  • Convincili a connettersi - Se vuoi che i tuoi requisiti siano soddisfatti, non comunicare esclusivamente tramite e-mail. Incoraggia il tuo libero professionista a comunicare direttamente tramite messaggistica istantanea o videochiamate Skype .
  • Organizza il tuo flusso di lavoro: ora potrebbe essere un buon momento per imparare come organizzare il tuo carico di lavoro con strumenti di produttività. Visita la mia guida sulla produttività dei blogger per suggerimenti e strumenti per fare le cose in modo più efficiente .
  • Discutere le indennità di revisione - Una mentalità sana e positiva non dovrebbe impedirti di pianificare in anticipo nel caso in cui le cose non vadano per il tuo verso. Detto questo, discuti il ​​numero di volte in cui un libero professionista può eseguire revisioni gratuitamente.

Mettere tutto insieme

Hai pronti foto, plugin e video di cibo?

Il tuo prossimo compito è metterli tutti insieme.

Come un piatto gustoso, creare una pagina di ricette è una forma d'arte che richiede pianificazione e tecnica. Soprattutto, devi sapere cosa rende stellare un post sul blog.

Se non hai mai pubblicato un post sul blog prima, impara le basi leggendo la mia guida sulla creazione di contenuti di alta qualità .

La prossima cosa su cui devi concentrarti sarebbe la struttura di una brillante pagina di ricette.

Ecco una rapida carrellata degli elementi indispensabili:

  • Immagine in primo piano - Come la prima cosa che vedono i lettori, non puoi permetterti di utilizzare immagini in primo piano nelle tue pagine di ricette. Non esitare ad aggiungere filtri e sovrapposizioni di testo con strumenti come Canva: anche la versione gratuita dello strumento dovrebbe essere sufficiente.
  • Hook - Quindi, supponiamo che la tua immagine in primo piano sia stata in grado di generare alcuni clic. Un "gancio" è un breve paragrafo che evidenzia la ricetta e offre ai lettori un motivo per restare.
  • Elenco ingredienti e utensili - Per migliorare l'esperienza dei tuoi lettori, includi sempre un elenco completo di ingredienti e utensili nelle pagine delle ricette. Inseriscilo nella tua introduzione in modo che i lettori possano decidere se vogliono ancora leggere l'intero post.
  • Invito all'azione: quando i professionisti del marketing parlano della parola CTA, spesso la posizionano come "spinta finale" necessaria per incoraggiare l'azione dei lettori. Ma con creatività, puoi utilizzare un CTA ogni volta che dai consigli attuabili nei tuoi articoli.

Per comprendere meglio gli elementi di cui sopra, l'approccio migliore è guardare esempi del mondo reale.

Code2Cook, per esempio, utilizza tutti questi componenti di contenuto, inclusi video di ricette indipendenti.

Code2Cook Video ricetta autonoma
  • Salva

Più avanti in questo post, ci sarà un elenco più lungo dei migliori siti di blog di cucina. Fai una visita a ciascuno di loro ed elenca le parti della loro strategia di contenuto che desideri adottare.


Marketing del tuo blog alimentare

Creare pagine di ricette e altri tipi di contenuti per il tuo blog di cucina è una sfida che richiede tempo.

Potresti riuscire a finire di scrivere un post di 2.000 parole in un giorno. Tuttavia, avrai bisogno di un altro giorno per le attività che seguono.

Ciò include la revisione del tuo post, l'ottimizzazione del contenuto visivo e il salvataggio della bozza su WordPress.

Anche allora, non hai ancora tempo per rilassarti.

Ciò che viene dopo lo sviluppo dei contenuti è in realtà l'ostacolo più noioso che ogni blogger dovrebbe affrontare: il marketing del tuo blog di cucina.

Il tempo è essenziale, quindi andrò al sodo.

Configurazione dei tuoi account sui social media

In qualità di blogger greenhorn, devi cogliere ogni opportunità per generare traffico sul tuo sito.

I social media sono un canale da non perdere poiché possono fornire visitatori al tuo nuovo blog sin dal primo giorno.

Parliamo delle reti di social media su cui dovresti concentrarti.

Youtube

Come promuovere il tuo blog di cucina su YouTube
  • Salva

Se sei un intraprendente che si occuperà della produzione di video per il tuo blog di cucina, creare un canale YouTube è un gioco da ragazzi.

YouTube ti consente di utilizzare il potere influente del video per creare una presenza e potenzialmente raggiungere masse di spettatori. La parte migliore è che non è necessario spendere un solo centesimo per iniziare.

Accedi alla piattaforma con il tuo account Google e dovresti essere in grado di caricare subito i video.

Far crescere il tuo canale YouTube

Simile al blog, la crescita del tuo canale YouTube dipende dalla qualità dei contenuti che produci.

Ci sono anche alcune cose che devi fare per accelerare la crescita del tuo canale:

  • Dai una mano a YouTube utilizzando altri canali di marketing - Dopo aver caricato il tuo video su YouTube, rendi importante promuoverlo anche tramite altri canali di marketing. Ciò include il tuo sito web e altre reti di social media.
  • Comprendere l'ottimizzazione delle parole chiave di YouTube: per rendere i tuoi video ricercabili su YouTube, devi condurre una ricerca di parole chiave video su misura per la piattaforma. Per quanto riguarda il processo di ottimizzazione, consiglio questa guida SEO di YouTube di Brian Dean.
  • Guarda i tuoi migliori concorrenti: non esiste un approccio unico per far crescere un canale YouTube, ma i tuoi principali concorrenti probabilmente hanno un'idea di cosa funziona. Dai un'occhiata al loro canale e guarda i loro video per decifrare il codice da solo.

Pinterest

Come promuovere il tuo blog alimentare su Pinterest
  • Salva

Pinterest è un'altra piattaforma popolare che i food blogger utilizzano per raggiungere il loro pubblico.

Proprio come con YouTube, non è necessario essere un esperto di social media per creare un profilo Pinterest. In effetti, non sarebbe sorprendente se qualcuno di voi ne avesse già uno.

In caso contrario, questi suggerimenti possono aiutarti a creare un profilo Pinterest degno di seguire in pochi minuti:

  • Scegli un nome più descrittivo: per migliorare la rilevabilità del tuo profilo Pinterest, non utilizzare semplicemente il nome del tuo marchio come nome utente. Aggiungi alcune parole chiave che descrivono ciò che gli utenti dovrebbero aspettarsi, ad esempio " Code2Cook - Indian Vegetarian Recipes ".
  • Scrivi un messaggio divertente "about" - Mentre il tuo nome utente Pinterest dovrebbe attirare l'attenzione del tuo pubblico, il tuo messaggio "about" ha il compito di farli assorbire. Sii conciso e non dimenticare di inserire una o due parole chiave.
  • Inserisci le tue informazioni di contatto - Non tutti i blog di cucina lo fanno, ma puoi anche includere le tue informazioni di contatto nella descrizione del tuo profilo. Ciò potrebbe incoraggiare alcuni utenti a condividere il proprio feedback anche se hanno scelto di non visitare il tuo sito.
  • Ottieni un account aziendale - Se hai già un account Pinterest personale, il tuo primo obiettivo è ottenere un profilo aziendale gratuito. Puoi seguire i passaggi in questo post per farlo accadere.
  • Aggiungi il tuo sito web: Pinterest ti consente di collegare il tuo dominio al tuo profilo aziendale, il che ti aiuterà a incanalare il traffico verso il tuo blog. Ciò richiede di aggiungere un tag all'HTML del tuo sito web o di caricarne uno diverso nella sua directory principale.

Condivisione delle tue ricette su Pinterest

Puoi ottenere maggiore attenzione condividendo la grafica originale su Pinterest. Se non li hai ancora, le tue foto di cibo insieme a un link al tuo blog andranno bene.

Inoltre, cerca di imparare come aggiungere i pin delle ricette al tuo sito web il prima possibile. Questo dirà a Pinterest di acquisire informazioni, dalle valutazioni a stelle agli ingredienti, e di incorporarle nel pin.

Fallo bene e sarai in grado di condividere pin informativi come questo:

Code2Cook Ricetta Post
  • Salva

Quindi è tutto? Condividi le tue ricette su Pinterest e speri per il meglio?

Per massimizzare il valore che ottieni da Pinterest, devi anche pianificare i tuoi post e analizzare i tuoi risultati.

Vento in coda   è lo strumento perfetto per i food blogger che vogliono stabilire un marchio autorevole su Pinterest e Instagram.

I suoi usi principali includono la possibilità di programmare i pin. Questo può aumentare esponenzialmente l'esposizione del tuo blog se conosci i modelli di attività Pinterest del tuo pubblico di destinazione.

Strumento di pubblicazione Tailwind
  • Salva

Non sai quando gli utenti Pinterest vanno online?

CoSchedule   ha già fatto i conti e mappato i tempi di pubblicazione ideali su Pinterest:

  • Dalle 20:00 alle 23:00 (21:00 come ora di punta)
  • Dalle 2:00 alle 4:00
  • Dalle 13:00 alle 16:00
  • Venerdì e sabato

Instagram

Come promuovere il tuo blog alimentare su Instagram
  • Salva

Se ci pensi, Instagram può essere visto come una versione attenuata di Pinterest o YouTube.

Come YouTube, puoi condividere video su Instagram per aumentare il traffico. Il problema è che i video possono durare solo un minuto per caricamenti regolari di feed.

Instagram è anche una piattaforma premier per la condivisione di immagini, ma non puoi caricare contenuti ricchi come i pin delle ricette.

Tuttavia, non puoi negare che la diffusione di immagini di cibo su Instagram può aumentare notevolmente la presenza del tuo marchio.

Inoltre, non ci vorrà tanto lavoro per guadagnare trazione con l'account Instagram del tuo nuovo blog di cucina.

Le linee guida per un profilo Instagram sano sono davvero semplici:

  • Conosci lo scopo del tuo account Instagram: condividere le foto di cibo sul tuo account per aumentare il traffico non dovrebbe essere il tuo unico obiettivo. Ogni post che condividi deve contribuire a un obiettivo orientato all'utente, come migliorare le capacità culinarie dei tuoi follower e insegnare nuove ricette.
  • Passa a un account aziendale - Simile a Pinterest, Instagram consente anche agli utenti di passare a un account aziendale. Ciò garantirà l'accesso a funzionalità come l'analisi dei post e gli annunci Instagram.
  • Crea un hashtag del marchio: abbracciare la cultura dell'hashtag è un enorme vantaggio per i food blogger in termini di visibilità. Aiuterà a rendere il tuo profilo e i tuoi post più ricercabili per gli utenti che apprezzano ciò che hai da offrire.
  • Inserisci un link al tuo sito web nella tua biografia - Su Instagram, l'unica sezione del tuo profilo che accetta link cliccabili è la tua biografia. Sfrutta questa opportunità e inserisci un link alla tua home page o al contenuto del pilastro.
  • Scegli una tavolozza di colori: se guardi i popolari account Instagram, noterai che la maggior parte di essi si attacca a una tavolozza di colori specifica. Per i marchi legati al cibo, questo in genere significa utilizzare lo stesso colore di sfondo e illuminazione in tutte le foto.

Mantenere il tuo account Instagram sul marchio

I suggerimenti di cui sopra possono sembrare facili, ma alcuni passaggi potrebbero richiedere un enorme brainstorming.

La scelta dell'hashtag del marchio e della tavolozza dei colori, in particolare, potrebbe farti grattarti la testa per ore.

Il mio unico consiglio è quello di studiare il tuo blog e   i tuoi concorrenti.

Ai fini del branding, ha molto senso utilizzare la stessa tavolozza di colori per il tuo sito web e l'account Instagram. Per quanto riguarda l'hashtag del tuo marchio, il tuo sito web deve essere carico di parole chiave e slogan su cui puoi costruire.

Se non hai ancora finito di sviluppare il tuo sito, puoi iniziare con il profilo Instagram di un concorrente.

Healthy Twists , ad esempio, utilizza la stessa tavolozza di colori pulita e rustica tra il loro account Instagram e il sito ufficiale. Puoi anche osservare Pinch of Yum   utilizzando la combinazione viola e bianco di Tyrian nel loro blog e nelle infografiche di Instagram.

Facebook

Come promuovere il tuo blog alimentare su Facebook
  • Salva

Se sto scrivendo una guida che coinvolge i social media, non c'è modo di tralasciare Facebook.

Con oltre due miliardi di utenti attivi e in crescita, Facebook è diventata la piattaforma di social media di riferimento di blogger e aziende.

Non solo è un canale di distribuzione di contenuti efficace, Facebook coltiva anche la comunicazione bidirezionale tra te ei tuoi lettori.

Prendilo da me e sii sinceramente coinvolto nel coinvolgimento e nella gestione della tua comunità.

È così che puoi conquistare la loro fiducia e incoraggiarli a condividere i tuoi post con le proprie cerchie.

Come far crescere un blog di cucina nelle SERP

Pensi che creare un marchio attraverso i social media sia molto faticoso?

Non è niente in confronto al lancio di una campagna SEO in piena regola.

Per coloro che non hanno mai incontrato il termine SEO o ottimizzazione per i motori di ricerca , sappi questo:

La SEO non è affatto un progetto per il fine settimana.

Una campagna SEO di successo richiede che tu faccia tutto bene, dallo sviluppo del sito web al content marketing.

In cambio, la SEO ti ricompenserà con traffico organico gratuito e un marchio a cui le persone si rivolgeranno per informazioni.

Avviso spoiler: non entrerò troppo in profondità quando discuto di alcune strategie SEO.

La SEO semplicemente non è un argomento che puoi inserire in qualsiasi post. Avrai bisogno di leggere altri post di blog completi per capire come funzionano le molte parti mobili della SEO.

Il lato positivo è che includerò collegamenti alle risorse di apprendimento di cui hai bisogno.

A partire dall'ottimizzazione sulla pagina

Se stai pensando di posticipare la SEO mentre dai la priorità ad altri aspetti del food blogging, sei troppo tardi.

Hai effettivamente finito con il primo passaggio della SEO.

La ricerca per parole chiave è una fase integrante della SEO che può fare la differenza tra successo e fallimento.

Ora che hai un elenco di parole chiave target per il contenuto del tuo blog, puoi spostare la tua attenzione sull'ottimizzazione in pagina.

Di seguito è riportato l'elenco delle strategie di ottimizzazione della pagina di cui il tuo blog alimentare ha bisogno:

  • Posizionamento corretto delle parole chiave target: per far sì che i tuoi post si posizionino più in alto per le tue parole chiave target, devi sapere quando e dove utilizzarli. Ciò include elementi di contenuto come il titolo della pagina, lo slug dell'URL e i sottotitoli.
  • Ottimizzazione delle prestazioni: oltre a comprimere le immagini, è necessario eseguire molte altre modifiche sul sito per migliorare la velocità di caricamento. Uno strumento di ottimizzazione delle prestazioni come PageSpeed ​​Insights   ti indicherà la giusta direzione.
  • Collegamento interno: la creazione di una struttura di collegamento interna ottimizzata per la SEO sembra complicata, ma è davvero semplice una volta compreso appieno il concetto. In poche parole, il collegamento interno è la pratica di inserire collegamenti a parti di contenuto correlate all'interno del proprio blog.
  • Collegamenti esterni - Può sembrare controproducente inserire collegamenti che allontanano i lettori dal tuo sito web. Ma se fatti bene, i link esterni sono segnali di rilevanza efficaci per i motori di ricerca.

Sembra molto da accettare, giusto?

Ti farò imparare il SEO in-page al tuo ritmo. Mentre ci pensi, questa guida all'ottimizzazione SEO in-page potrebbe rivelarsi utile in seguito.

Completandolo con l'ottimizzazione off-page

Se c'è l'ottimizzazione in pagina, puoi scommettere il tuo dollaro più basso che c'è anche l'ottimizzazione fuori pagina.

Come puoi vedere, le strategie di ottimizzazione sulla pagina sono cose che puoi fare all'interno del tuo dominio per migliorare le classifiche SEO. L'ottimizzazione off-page, d'altra parte, riguarda le strategie che si svolgono al di fuori del tuo dominio.

  • Presenza sui social media - I motori di ricerca come Google hanno adottato la presenza sui social media come segnale di posizionamento. Più impegni sui social media generano i tuoi contenuti, più alto sarà il loro posizionamento nelle SERP.
  • Influencer Marketing - Essere in grado di entrare in contatto con influencer popolari nella tua nicchia è un altro vantaggio del social media marketing. Collaborando con loro, puoi sfruttare la loro portata sui social media per aumentare l'esposizione del tuo blog alle stelle.
  • Link Building - Infine, il link building è il pane quotidiano di qualsiasi campagna SEO off-page. Un esempio di strategia di link building è il guest posting, che implica ricerca, divulgazione e creazione di contenuti.

Ciò che rende difficile la SEO off-page è la quantità estenuante di ricerche e preparativi necessari prima di ottenere risultati misurabili.

La creazione di link tramite la pubblicazione degli ospiti è particolarmente scoraggiante. Dopo aver dedicato ore alla ricerca di parole chiave e alla diffusione della posta elettronica, è comunque necessario creare contenuti che superino le aspettative.

Posso insegnarti i dettagli del guest blogging in questo post . Per ora aggiungilo ai segnalibri: sarà una lunga lettura!

Per fortuna, non devi riporre le tue speranze sulla pubblicazione degli ospiti per creare backlink al tuo blog di cucina. Ho qui altre 19 strategie di link building che ti aiuteranno a far rotolare la palla .

Usare l'email marketing per diffondere i contenuti del tuo blog

Vediamo: abbiamo già trattato Pinterest, YouTube, Instagram, Facebook e SEO.

Se riesci a convertire tutto ciò che ho scritto sopra in azione, ora hai gli ingredienti per un fiorente blog di cucina.

Tuttavia, non c'è ancora motivo per festeggiare.

Ci sono ancora molte opportunità che puoi sfruttare per accelerare la crescita del tuo blog di cucina.

L'email marketing potrebbe essere il pezzo mancante nella tua strategia che può portare il tuo blog al livello successivo.

Imparare a conoscere gli strumenti di email marketing di cui hai bisogno

Ciò di cui molti blogger non si rendono conto è che l'email marketing ha effettivamente una bassa barriera all'ingresso.

Abbiamo stabilito che l'integrazione di un modulo di contatto nel tuo sito WordPress è facile. Probabilmente hai un modulo di contatto funzionante sul tuo blog in questo momento.

La domanda è: come trasferirai le informazioni utente che puoi raccogliere su una vera piattaforma di email marketing?

Tutto dipende dagli strumenti che finisci per utilizzare.

Se vuoi piccoli passi, puoi fare affidamento su strumenti gratuiti come Contact Form 7 e MailChimp   avviare. Per semplificare le cose, puoi collegare facilmente entrambi gli strumenti con un plug-in di WordPress chiamato Contact Form 7 Extension per MailChimp .

Modulo di contatto 7 Estensione per MailChimp
  • Salva

Conosci il trapano: sia Contact Form 7 che il plug-in di estensione possono essere installati direttamente dalla dashboard. Per MailChimp, registrati per un account gratuito e sei a posto.

MailChimp
  • Salva

Con tutti e tre gli strumenti a tua disposizione, puoi progettare un flusso di lavoro di email marketing dall'inizio alla fine.

Per concludere, ecco le cose che devi fare prima di procedere al passaggio successivo:

  • Installa il plug-in Contact Form 7
  • Installa l'estensione Contact Form 7 per il plug-in MailChimp
  • Crea un account MailChimp gratuito

Hai controllato tutto?

Allora andiamo avanti.

Configurazione dei plugin di WordPress

Non puoi avere una campagna di email marketing se non hai indirizzi email a cui inviare.

Un modulo di contatto ti consentirà di raccogliere gli indirizzi email degli utenti che ti contattano sul tuo sito web.

Solo un avvertimento: il GDPR potrebbe richiedere di presentare notifiche di consenso agli utenti ogni volta che raccogli i loro dati. Questo vale per tutti, compresi i blogger e le aziende online, che si rivolgono agli utenti con sede nell'UE.

Per ulteriori informazioni sul GDPR, visita la pagina ufficiale del GDPR qui .

Ora, torniamo al lavoro.

Costruisci il tuo primo modulo di contatto

Per accedere al Modulo di contatto 7 dopo l'installazione, fare clic su "Contatto" nel menu principale. Questo caricherà l'elenco dei moduli di contatto che hai creato con il plugin.

Se non ne hai ancora creati, fai clic su "Aggiungi nuovo" dal sottomenu o sul pulsante in alto.

Modulo di contatto 7 Aggiungi nuovo pulsante
  • Salva

Lo stesso generatore di moduli di contatto utilizza codice, che potrebbe intimidire coloro che sono totalmente nuovi su WordPress.

Tuttavia, è davvero facile accedere al generatore di moduli, grazie al modello di modulo predefinito.

Fondamentalmente, i tag "etichetta" racchiudono tutto il testo mostrato nel modulo di contatto. Ad esempio, la prima riga del modello indica al plug-in di visualizzare "Il tuo nome (obbligatorio)".

Modulo di contatto 7 Editor principale
  • Salva

Il codice "[text your-name]" all'interno del tag label indica quindi al plugin di visualizzare un campo di input. Contact Form 7 chiama questi bit di codice come "form-tag", come spiegato sul loro sito web ufficiale .

Con il modello predefinito, tutti i tag del modulo necessari per un modulo di contatto standard sono già compilati. Ciò include il pulsante "invia" indicato dal tag del modulo "[invia" Invia "]".

Modulo di contatto 7 Modello predefinito
  • Salva

Stai pianificando di creare un modulo di contatto originale da zero?

Non è necessario memorizzare i tag del modulo che è necessario utilizzare.

Facendo semplicemente clic sui pulsanti sopra l'editor incollerai i codici per te.

Modulo di contatto 7 Pulsanti del menu
  • Salva

Quando sei soddisfatto del tuo modulo, dagli un nome nel campo "Inserisci qui il titolo" e premi "Salva". Lo shortcode necessario per utilizzare il modulo dovrebbe apparire sotto il suo nome.

Modulo di contatto 7 Modulo creato
  • Salva

Per verificarlo, inseriamo questo shortcode in un post vuoto.

Se il tuo WordPress è aggiornato all'ultima versione, l'editor di Gutenberg dovrebbe rilevare che si tratta di uno shortcode dopo averlo incollato.

Modulo di contatto 7 Gutenberg Shortcode
  • Salva

Uno dei motivi per cui Contact Form 7 è preferito dai blogger è che adotta automaticamente i caratteri del tema corrente. Ciò significa che le forme si fonderanno sempre bene con qualsiasi tema.

Modulo di contatto 7 Anteprima
  • Salva

Utilizzo dell'integrazione del modulo di contatto 7 per MailChimp

Il modulo di contatto funziona?

Il prossimo ordine del giorno è configurare l'estensione Contact Form 7 per il plug-in MailChimp.

Una volta installato, il plug-in dovrebbe aggiungere una scheda "MailChimp" all'interfaccia del plug-in Contact Form 7.

Modulo di contatto 7 MailChimp Tab
  • Salva

Dovresti subito vedere che il plugin necessita di una chiave API MailChimp per funzionare.

Puoi generarlo sul tuo account MailChimp andando alla tua pagina "Account" e facendo clic su "Chiavi API" sotto "Extra".

Chiavi API MailChimp
  • Salva

Scorrendo verso il basso fino alla sezione "Le tue chiavi API", fai clic su "Crea una chiave" e dai a MailChimp alcuni secondi.

Elenco chiavi API MailChimp
  • Salva

Una nuova chiave API dovrebbe essere pronta per l'uso accanto al nome del tuo account.

Chiave AMPI di MailChimp
  • Salva

Copia la tua chiave API e torna all'interfaccia del plug-in Contact Form 7 nella dashboard di WordPress. Lì, incolla la chiave nel campo "Chiave API MailChimp" e fai clic su "Connetti e recupera le tue mailing list".

Modulo di contatto 7 Chiave API MailChimp
  • Salva

Se l'integrazione ha esito positivo, la notifica "Errore: chiave API" dovrebbe cambiare in "Chiave API" con un segno di spunta.

Dovresti anche vedere le tue mailing list MailChimp nel menu a discesa direttamente sotto la sezione della chiave API.

Modulo di contatto 7 Chiave API MailChimp
  • Salva

Se tutto va a buon fine, ora dovresti avere un flusso di lavoro completamente automatizzato che raccoglie gli indirizzi e-mail utilizzando il modulo di contatto.

C'è solo una modifica da fare, che ti aiuterà a gestire la tua lista di posta elettronica man mano che cresce.

Nel sottomenu "Nome abbonato", seleziona l'opzione "[tuo-nome] - digita: testo" .

Contact Form 7 MailChimp Your Name Form-Tag
  • Salva

Questo invierà il testo aggiunto dall'utente al tag del modulo "tuo nome" alle informazioni sull'abbonato di MailChimp.

Tieni presente che la selezione di un'altra opzione farà sì che MailChimp estragga i dati sbagliati. Ad esempio, se scegli "[tuo-messaggio] - digita: testo " , MailChimp assegnerà il messaggio dell'utente come nome.

Puoi solo immaginare il disastro se ciò accade.

Testare il tuo flusso di lavoro

Dopo aver salvato le impostazioni del nostro plugin, perché non lo testiamo molto velocemente?

Nel nostro modulo di contatto, mi sono preso la libertà di inserire i miei dati.

Modulo di contatto 7 Test
  • Salva

L'integrazione ha funzionato come un orologio quando ho inviato i miei dettagli utilizzando il modulo di contatto.

Quasi istantaneamente, MailChimp mi ha aggiunto come il primo abbonato in assoluto al mio account di prova appena coniato.

MailChimp New Contact Test
  • Salva

Ricorda che anche gli esperti di email marketing testano i loro flussi di lavoro dopo averli creati.

Se il tuo flusso di lavoro ha avuto successo anche al primo tentativo, allora buon per te. In caso contrario, ricontrolla la chiave API e i tag del modulo utilizzati nell'integrazione.

Ciò significa che ora sei in grado di lanciare fantastiche campagne di email marketing.

Quali e-mail dovresti inviare ai tuoi iscritti?

Solo perché qualcuno ha fornito il tuo indirizzo email, non significa che puoi inviargli quello che vuoi.

Se non giochi bene le tue carte, le tue e-mail potrebbero finire nella loro cartella spam o spazzatura.

Ecco perché hai bisogno di una strategia di email marketing che dia la priorità al valore ottenuto dai tuoi abbonati.

Non invii solo email esplosive dopo email che rigurgitano ogni contenuto che pubblichi sul tuo blog. Ciò di cui hai bisogno sono e-mail ricche di valore che lasceranno i tuoi abbonati a desiderare di più.

Ecco sei idee:

  • Email di benvenuto - Si potrebbe sostenere che l'email di "benvenuto" è il messaggio più importante in una campagna di email marketing. Consente agli abbonati di sapere cosa aspettarsi e ti dà l'opportunità di condividere link al contenuto del tuo pilastro.
  • Newsletter settimanale - Se pubblichi regolarmente post sul tuo blog di cucina, una newsletter settimanale consentirà agli abbonati di prendere piede. Evita di inserire annunci e promozioni di prodotti nelle tue newsletter in quanto potrebbero dare un'impressione sbagliata al tuo pubblico.
  • Contenuti esclusivi: per attirare più abbonati, alcuni blogger utilizzano newsletter per distribuire contenuti esclusivi non pubblicati sul loro sito web. Possono essere ricette speciali o video di cucina alimentati a goccia, contenuti che puoi arrotondare e vendere in seguito.
  • Omaggi: la promozione del tuo blog con omaggi può comportare un picco a breve termine nel coinvolgimento del pubblico. È uno dei migliori suggerimenti di blog che ho menzionato per l'email marketing .
  • Messaggi personali - Il mio modo preferito di utilizzare una mailing list è sviluppare un rapporto molto più stretto con i miei lettori. Se sei un abbonato Master Blogging, saprai che incoraggio i miei lettori a contattarmi personalmente.
  • Risposte alle domande - Col tempo, i commenti dei lettori si riverseranno nei post del tuo blog di cucina. Se trovi una domanda frequente, trasmetti la risposta al tuo elenco di iscritti: dovrebbero ringraziarti per questo.

Monitoraggio dei risultati di marketing

Il lato marketing del food blogging potrebbe non essere divertente, ma sicuramente gratificante.

Niente è più soddisfacente che guardare il traffico del tuo sito web crescere dopo settimane o mesi di marketing.

Come saprai se le tue tattiche di marketing stanno funzionando? Ecco a cosa servono gli strumenti di analisi come Google Analytics .

Questa parte può diventare piuttosto tecnica, quindi salterò direttamente al punto.

Google Analytics è una piattaforma gratuita che aiuta i proprietari di siti web a monitorare i propri dati sul traffico. Esplora aspetti come la durata media della sessione del sito web, la frequenza di rimbalzo, i canali di acquisizione del traffico e le conversioni.

statistiche di Google
  • Salva

Per configurare Google Analytics per il tuo blog di cucina, leggi la mia guida definitiva a Google Analytics . Ho coperto tutto, da come impostare il tuo account Google Analytics ai modi per tradurre i dati in piani d'azione.

Vale anche la pena notare che anche altre piattaforme di marketing di terze parti come MailChimp generano il proprio set di dati di analisi. Hai solo bisogno di familiarizzare con lo strumento che stai utilizzando per sapere dove trovare i rapporti giusti.

Per MailChimp, è possibile accedere alla sezione necessaria facendo clic su "Rapporti" nella barra dei menu in alto.

Scheda Report di MailChimp
  • Salva

Si spera che tu sia riuscito a generare un po 'di traffico quando finisci di impostare i tuoi strumenti di monitoraggio. Ma non dovresti sentirti male se non lo fai - non esiste comunque il successo durante la notte nei blog.


Monetizzare il tuo blog alimentare

Con tutto il lavoro che abbiamo svolto finora, è giusto iniziare a pensare ai guadagni.

Rivedere le opzioni di monetizzazione del tuo blog di cibo è, in effetti, una fase entusiasmante della tua carriera.

Ovviamente, non dovresti aspettarti di guadagnare milioni di dollari nei primi mesi. Tuttavia, non hai nemmeno bisogno di milioni di traffico per iniziare a guadagnare con un blog di cucina.

Prendi la monetizzazione un passo alla volta, iniziando con strategie che non ti bruceranno un buco in tasca.

Creazione e vendita di eBook

Sai una cosa, ho la sensazione:

Poiché volevi imparare a essere un food blogger, scommetto che ti piace scrivere fino a un certo punto.

Questo dovrebbe essere un motivo sufficiente per scrivere e vendere i tuoi eBook di ricette per un profitto.

Hai idea di quante persone sognano di fare soldi facendo ciò che amano?

In questa opportunità, puoi monetizzare qualcosa che coinvolge sia la scrittura che la cucina.

Soprattutto, gli eBook forniscono un valore aziendale sempreverde al tuo blog. Non c'è bisogno di preoccuparsi di cose come la stampa e la distribuzione: vendile più e più volte a costo zero.

Marketing di affiliazione

Se questa non è la tua prima volta su Master Blogging, saprai che sono un grande fan del marketing di affiliazione.

In parole povere, il marketing di affiliazione è quando promuovi prodotti fabbricati e distribuiti da un'altra azienda sul tuo sito web.

I blogger possono quindi guadagnare una commissione per ogni vendita effettuata tramite il loro sito web, che viene monitorata tramite un "link di affiliazione".

Ti risparmierò tutto il gergo e condividerò un link alla mia guida ufficiale al marketing di affiliazione. È lì che imparerai le basi, come la relazione tra il commerciante e l'affiliato insieme ai suggerimenti per il successo.

Creazione di un canale YouTube

Creare un canale di cibo su YouTube può essere un progetto enorme quanto il blog di cibo.

Comporta quasi lo stesso lavoro, motivo per cui molti blogger ignorano del tutto l'opportunità. Quelli che prosperano sotto pressione e raggiungono la cima, tuttavia, non si lasciano sfuggire nulla.

Inoltre, se prevedi di utilizzare contenuti video, potresti anche caricarli prima su YouTube e incorporarli in seguito. Questo, a sua volta, ti consentirà di guadagnare entrate passive sotto forma di entrate pubblicitarie.

Insomma, non hai niente da perdere e tutto da guadagnare con questa strategia.

Un buon esempio potrebbe essere il canale YouTube di Pinch of Yum, che funge da estensione del proprio sito web.

Invece di caricare direttamente i video sul loro sito, li pubblicano invece su YouTube. Quindi incorporano i video nei loro post sul blog.

Un pizzico di yum Incorporamento di video di YouTube
  • Salva

Vendere corsi online

Proprio come con gli eBook, la vendita di corsi online sul tuo blog di cucina può essere effettuata in due modi.

Il primo è creare il tuo corso di cucina utilizzando una piattaforma come Skillshare.

In secondo luogo, puoi essere un affiliato di un altro marchio che offre corsi legati al cibo.

Rouxbe , ad esempio, è un corso di cucina formulato per studenti, professionisti e cuochi casalinghi. Consentono inoltre ai proprietari di siti Web di diventare affiliati e guadagnare passivamente commissioni per la vendita del loro corso.

Rouxbe Diventa un affiliato
  • Salva

Offerta di abbonamenti

Non molti blogger lo fanno, ma puoi effettivamente addebitare il contenuto sul tuo sito web.

Esistono diversi plugin di WordPress che ti consentono di mettere i tuoi contenuti dietro un paywall, come gli abbonamenti membri a pagamento.

Plugin WordPress per abbonamenti membri a pagamento
  • Salva

Per far funzionare gli abbonamenti premium, l'unica regola è non esagerare.

Il tuo sito web dovrebbe comunque offrire una buona selezione di contenuti gratuiti per conquistare la fiducia del tuo pubblico e rafforzare la tua autorità.

Inoltre, assicurati che le tue offerte di contenuti premium siano leggermente migliori di quelle gratuite. Scrivili come se stessi scrivendo un eBook: ogni pezzo deve portare qualcosa di nuovo in tavola.

Visualizzazione di annunci a pagamento sul tuo blog di cucina

Nel mondo online, il traffico può tradursi in denaro.

Ovunque ci siano persone, le entrate pubblicitarie possono essere realizzate con l'aiuto di programmi come Google AdSense . Ciò include blog ad alto traffico e persino piattaforme come YouTube.

Code2Cook Google Ads
  • Salva

I pro? Gli annunci non solo forniranno un flusso costante di reddito passivo, ma sono anche facili da implementare sul tuo sito web.

Il rovescio della medaglia, il tuo blog ha bisogno di un'enorme quantità di traffico ricorrente per generare profitti significativi con gli annunci.

Senza un'adeguata ottimizzazione, gli annunci possono anche ridurre notevolmente le prestazioni del tuo sito web. Di conseguenza, alcuni dei tuoi fedeli lettori potrebbero esprimere il loro dispiacere o astenersi dal visitare del tutto.

Indipendentemente da ciò, è una tattica di monetizzazione efficace di cui i food blogger hanno bisogno nel loro arsenale.

Pubblicazione di contenuti sponsorizzati

Mentre costruisci la tua reputazione nella sfera dei blog di cibo, non sorprenderti se le aziende iniziano a contattarti.

Ci sono marchi là fuori che pagheranno volentieri i blogger per promuovere i loro prodotti attraverso la sponsorizzazione dei contenuti.

Pinch of Yum, ad esempio, accetta offerte di sponsorizzazione di contenuti da marchi che producono prodotti alimentari. Un formato usuale è un post di ricette che evidenzia il prodotto del marchio come ingrediente chiave.

Un pizzico di contenuto sponsorizzato Yum
  • Salva

In cambio del loro pagamento, Pinch of Yum aiuta ad aumentare l'esposizione online di un marchio attraverso tre canali di distribuzione dei contenuti.


Domande frequenti sui blog di cibo

Quanto costa avviare un blog di cucina?

Se vuoi costruire il tuo blog a un ritmo lento, puoi lanciare il tuo sito web con solo circa $ 60. Questo dovrebbe pagare per un piano di hosting entry-level, $ 3,95 al mese più la registrazione del dominio.

Altre spese, come i temi premium e le tariffe di freelance, sono facoltative per i principianti: puoi pagarle in seguito quando sei pronto.

Come fanno i food blogger a guadagnare?

La maggior parte dei food blogger utilizza una combinazione di pubblicità, marketing di affiliazione e contenuti premium per monetizzare i propri sforzi. Nessuna di queste strategie richiede un capitale considerevole, motivo per cui sono accessibili a quasi tutti i food blogger.

Quanto guadagna un food blogger?

Ciò dipende da una serie di fattori, tra cui il traffico del loro sito web, i canali di monetizzazione e l'autorità del marchio.

Un certo food blogger, ad esempio, una volta ha detto a Yahoo Food che può guadagnare $ 5.000 per un post sponsorizzato. Quella tariffa le ha permesso di guadagnare oltre $ 150.000 in un anno.

Per darti un'idea migliore del potenziale di reddito del food blogging, dai un'occhiata ai rapporti sul reddito di altri food blogger:

  • Fit Mom Journey ha guadagnato $ 98.393,92 nel 2018
  • Piping Pot Curry ha guadagnato oltre $ 5.000 mensili in un anno
  • Salted Mint ha guadagnato $ 1.145,90 a giugno 2018

Quali sono i blog di cucina più popolari?

Hai bisogno di più idee per i contenuti del tuo blog di cucina? Ecco un elenco di cinque famosi food blogger del pianeta oggi:

  • Ella Woodward di Deliciously Ella - @deliciouslyella
  • Kevin Curry di Fit Men Cook - @fitmencook
  • Dana Shultz di Minimalist Baker - @minimalistbaker
  • Lindsay Ostrom di Pinch of Yum - @lindsaymostrom
  • Natasha Kravchuk di Natasha's Kitchen - @natashaskitchen

Conclusione

Lo ammetto: di tutti i miei anni trascorsi a scrivere, questo deve essere uno dei post più impegnativi da scrivere.

È anche uno dei più completi e dettagliati, quindi spero che tu impari molto da esso.

Per molte persone, imparare come avviare un blog di cucina e fare soldi è solo un sogno lontano. E, ad essere onesti, è probabile che il fallimento e le delusioni diventino una parte importante della tua carriera di blogger.

Ma entrambi sono ingredienti vitali del viaggio nel blog.

Pensa al fallimento come a un meccanismo importante che definisce le potenziali superstar del blog da quelle scadenti. Tutto si riduce a come gestirai costantemente le battute d'arresto e manterrai il successo da oggi in avanti.

Infine, se hai suggerimenti, domande o opinioni, lascia un commento qui sotto. Non vedo l'ora di sentirti!

Come avviare un blog di cibo
  • Salva