Ruotare il coinvolgimento dei clienti online in COVID-19 Times

Pubblicato: 2020-12-16

Il mondo è un luogo di incertezza in questo momento. Con la maggior parte dei paesi che subiscono blocchi o qualche tipo di limitazione nei movimenti, la vita quotidiana delle persone è stata notevolmente modificata. Le priorità dei tuoi clienti sono molto probabilmente cambiate negli ultimi mesi, e con ciò nasce la necessità per la tua azienda di cambiare anche le proprie.

Il fatto è che non stai più parlando allo stesso cliente che eri pre-COVID-19. Questo è ciò che devi tenere a mente quando comunichi con loro durante questo periodo:

  • Preparati a comunicare in modo diverso con i tuoi clienti. A causa della maggiore ansia, paura e incertezza, risponderanno emotivamente e in modo reattivo. Le aziende hanno cambiato il loro messaggio in "Siamo qui per te, come possiamo aiutarti" o "Non sei solo in questo momento";
  • Evita qualsiasi contenuto umoristico su COVID-19. I tuoi clienti potrebbero esserne stati direttamente colpiti e una visione più leggera della situazione non renderà giustizia al tuo marchio;
  • Il potere di spesa del tuo cliente è cambiato drasticamente nelle ultime settimane e continuerà ad essere notevolmente modificato nei prossimi mesi. Dovrai modificare la pianificazione della domanda, la catena di approvvigionamento, la consegna dell'ultimo miglio e l'intera strategia di marketing.

Tenendo a mente tutto ciò, tu come marchio dovrai essere incredibilmente sensibile a ciò che i tuoi clienti stanno attraversando ora. Questo è il momento per te di entrare in contatto con la tua base di clienti e raggiungere con supporto e comfort. Abbiamo esaminato il modo in cui i marchi stanno modificando con successo le loro strategie e interagendo con i loro clienti durante i tempi del Coronavirus.

Rivedi il viaggio dell'utente sul tuo sito

Rivedi il viaggio dell'utente sul tuo sito

Fonte immagine: Willem Iven

Molte aziende danno la priorità all'ottimizzazione dell'esperienza utente sul proprio sito. Sebbene la ricerca stia dimostrando che le persone trascorrono oltre il 20% di tempo in più con le app durante il blocco rispetto a prima, non vogliono perdere tempo a guadare siti che non sono user friendly. Devi seguire il percorso del cliente sul tuo sito come farebbe il tuo cliente. Accedi tramite gli stessi punti di ingresso che farebbero e individua dove puoi ottimizzare il sito.

Migliorare l'esperienza utente del sito non deve essere un esercizio esteso. In effetti, potrebbero esserci alcune semplici modifiche che puoi apportare.

  • Regola la navigabilità del tuo sito . Un cliente potrebbe aver aperto un articolo sul tuo sito per un motivo molto specifico e vorrà accedere a una determinata sezione il più rapidamente possibile. Rendere quel viaggio il più snello possibile è un modo garantito per aumentare il tuo tasso di conversione. I tassi di abbandono aumentano quando il cliente deve dedicare più di 15 secondi alla ricerca di un prodotto. Guarda come aggiungere un sommario per i tuoi articoli, documenti e post. L'aggiunta è abbastanza semplice, soprattutto se stai lavorando su un sito WordPress. Ottenere il giusto plug-in del sommario per WordPress da integrare nei tuoi articoli, migliorerà drasticamente la navigabilità dei tuoi contenuti. Questa semplice modifica potrebbe fare miracoli per la tua esperienza utente;
  • Elimina tutti gli elementi non necessari su una pagina . Se un'immagine rallenta il caricamento di una pagina, sostituiscila o semplicemente eliminala. I visitatori non vogliono aspettare più di quattro secondi per il caricamento di una pagina. Ancora una volta qui, questo influenzerà la tua frequenza di rimbalzo;
  • Cambia la gerarchia degli elementi sulla tua pagina . Verso cosa gravitano attualmente i tuoi clienti? Possiamo garantire che durante questo periodo le loro esigenze sono cambiate. Quindi evolvi con loro. Tieni traccia di ciò su cui stanno facendo clic e spostalo nella parte superiore della pagina.

La maggior parte dei marchi a livello globale ha incluso un banner nella propria pagina di destinazione con un collegamento a ulteriori informazioni su COVID-19 per i propri clienti. Se hai intenzione di aggiungere il messaggio al tuo sito, assicurati che occupi meno di un quarto dello schermo, che sia allineato al marchio della tua azienda e che si colleghi a uno dei siti ufficiali con informazioni sulla pandemia. Mantieni il messaggio semplice e preciso nel banner, facendo sapere al tuo cliente che sei conforme alle restrizioni attuali e come stai garantendo la loro sicurezza, nonché quella del tuo personale e dipendenti.

Ripensa i tuoi messaggi

Se al momento hai campagne che vengono pubblicate come erano prima dell'arrivo di COVID-19, valuta seriamente la possibilità di interromperle. I marchi che continuano con le loro normali campagne e pubblicità come se nulla fosse accaduto sono semplicemente stonati durante questo periodo. I clienti vogliono sapere che i loro marchi preferiti sono consapevoli ed empatici di ciò che stanno attraversando attualmente.

Quello che fai durante questo periodo sarà ricordato dal tuo cliente in futuro. Non vuoi essere il marchio automobilistico che incoraggiava le persone ad andare in un'avventura durante la chiusura o il negozio di abbigliamento che pubblicizzava l'abito perfetto per dipingere la città di rosso.

La maggior parte dei marchi ha modificato la propria pubblicità per mostrare unità con i propri clienti in questi tempi difficili.

  • KFC , ad esempio, ha abbandonato la frase "leccarsi le dita buono" per i messaggi che pubblicizzavano la loro consegna senza contatto.
  • Nike ha incoraggiato le persone a giocare all'interno con il messaggio ben realizzato: "Se hai mai sognato di giocare per milioni di persone in tutto il mondo, questa è la tua occasione.
  • Coca-Cola ha creato un messaggio semplice, ma di grande impatto, come si vede nell'immagine.
Il nuovo messaggio della Coca Cola </a>: "Stare separati è il modo migliore per restare uniti".

Il nuovo messaggio di Coca Cola: "Stare separati è il modo migliore per restare uniti".

Tutto questo può essere ottenuto con una semplice rielaborazione dei tuoi contenuti. Allontanati dalla messaggistica basata sulle vendite nei tuoi annunci e concentrati maggiormente su contenuti empatici e mirati. Il tuo blog è un altro esempio. Pivot i tuoi articoli regolari su argomenti che aiuteranno i clienti in questo periodo. Supponiamo, ad esempio, che tu venda prodotti per animali domestici. Articoli sulla falsariga di "Come esercitare il tuo cane durante il blocco" e "5 segnali per portare il tuo gatto dal veterinario" istruiranno e responsabilizzeranno il tuo cliente. Le percentuali di apertura della posta elettronica aumenteranno, così come le percentuali di clic.

Riconsidera i tuoi metodi di sensibilizzazione

Ricorda, si tratta di personalizzazione e aggiunta dell'elemento umano nel tuo marketing durante questo periodo. Supponiamo, ad esempio, che le tue e-mail settimanali o bisettimanali non vengano convertite come una volta prima di COVID-19. Forse è il momento di personalizzare quelle e-mail e classificare i tuoi clienti in base ai loro comportamenti e interessi per i contenuti personalizzati. Guarda la formulazione del tuo oggetto, ad esempio: "Janet, 5 esercizi per mantenerti in forma e attivo durante il blocco". Sia che tu trovi più facile classificare i tuoi clienti su un foglio e unire la stampa da Excel, o se puoi automatizzare il processo direttamente dalla tua piattaforma di posta elettronica, la personalizzazione potrebbe far salire alle stelle i tuoi tassi di conversione.

La ricerca delle tendenze attuali sarà la tua grazia salvifica in questo momento in questo territorio inesplorato. L'utilizzo di strumenti come Google Trends ti consente di vedere cosa stanno cercando i tuoi clienti su Google e quali parole chiave puoi utilizzare nei tuoi contenuti. Altre fonti come Twitter e Reddit sono ottime per vedere discussioni e conversazioni nella vita reale da cui curare i contenuti. Ora è un ottimo momento per iniziare a interagire con i tuoi clienti sulle piattaforme di social media. Rimani comunque positivo, fiducioso e rassicurante nella tua comunicazione.

Modi creativi per utilizzare i social media per le imprese [Raccolta di esperti]

Il modo migliore per sapere cosa funziona e cosa no è fondamentalmente il monitoraggio e la misurazione delle metriche sul tuo sito. Tieni traccia di ogni singola metrica una volta che hai inviato i messaggi. Dai dati sui tuoi strumenti di sensibilizzazione al monitoraggio dei social media e Google Analytics sul tuo sito. A quali suggerimenti ha risposto il tuo pubblico? Quali righe dell'oggetto hanno funzionato nelle e-mail? Quali annunci di Facebook hanno ottenuto il maggior numero di clic?

Riconsidera i tuoi metodi di sensibilizzazione

Fonte immagine: Nick Morrison

Spostare un servizio in linea

Se sei un marchio che offre prodotti non essenziali o anche servizi che possono essere forniti solo faccia a faccia, ora è il momento di pensare in modo creativo e fuori dagli schemi. Se offri lezioni di fitness o sessioni di yoga, scopri come tenere le lezioni online. Crea una piattaforma in cui i tuoi clienti abituali possono pagare per accedere e seguire le lezioni virtualmente con te. Se sei un musicista e fai affidamento sui tuoi concerti regolari per mantenere le luci accese, pubblicizza sessioni online dal vivo. Non solo puoi raggiungere un nuovo pubblico che potresti non essere stato in grado di catturare prima, ma una piccola donazione da ogni spettatore può fare un'enorme differenza dopo alcune sessioni dal vivo.

Trasformare la tua attività in digitale: cosa devi sapere?

Se i tuoi servizi o prodotti non possono assolutamente essere ricreati online, considera di trasformare una delle tue offerte in qualcosa che può essere portato online. Fornire consulenze online, video didattici o webinar dimostrativi dal vivo sui tuoi prodotti potrebbe essere la risposta per continuare il tuo marketing durante tutto questo e raggiungere un nuovo pubblico. Insegnare al tuo cliente significa coinvolgere il tuo cliente. Se ti rendi disponibile per domande e discussioni, potresti metterti nella posizione di conoscere i comportamenti e le esigenze dei tuoi clienti per adattare meglio le tue offerte in futuro.

Spostare un servizio in linea

Fonte immagine: Carlos Muza

Avvolgendo

Assicurati di fare le tue ricerche approfondite sul contenuto e sul messaggio che la tua azienda condividerà durante questo periodo. Se non sei un sito di notizie, evita di condividere fatti e cifre su COVID-19. C'è già molta disinformazione e notizie false che inondano Internet. Non essere il marchio che si aggiunge al problema. Si consiglia inoltre di stare lontano da qualsiasi battuta più leggera o contenuto umoristico su COVID-19. C'è una linea molto sottile con questo argomento, e se lo superi, puoi fare danni irreparabili al tuo marchio. Non isolare i tuoi clienti durante questo periodo e riconoscere che ogni cliente sta vivendo un'esperienza molto diversa dagli altri. Infine, rendi te stesso e il tuo team il più disponibili possibile per il supporto, la risoluzione dei problemi e la comunicazione. Questi sono i marchi che rimarranno nella mente dei clienti.