I segreti dell'ideazione dei contenuti: perché 4 articoli su 5 falliscono

Pubblicato: 2020-12-22

segreti-contenuto-ideazione

Di recente ho menzionato in una discussione AMA su Inbound.org che mi aspetto - e pianifico - che la maggior parte dei miei contenuti fallisca. In media, mi aspetto che solo uno su cinque dei miei articoli abbia successo.

Il fallimento finale può verificarsi all'inizio del processo di creazione del contenuto: la fase di ideazione.

Potremmo essere frettolosi, insicuri dei nostri obiettivi o semplicemente confusi su ciò che vuole il nostro pubblico. Tutti questi fattori possono influire sulla qualità del contenuto che finiamo per produrre e, a sua volta, sui risultati che il contenuto ottiene (o non ottiene).

Ecco i segreti per trovare idee per i contenuti che il tuo pubblico vuole vedere e, di conseguenza, il numero di articoli che scrivi che possono essere contrassegnati come successi, non come fallimenti.

Annota tutte le tue idee, sempre

L'ultima volta che hai avuto un'idea di contenuto di cui non eri sicuro, cosa hai fatto?

Se non l'hai annotato subito, potresti aver perso un trucco.

Il fatto è che non tutte le idee per gli articoli, pochissime idee per gli articoli, sono pronte per essere scritte immediatamente. La maggior parte delle volte, è necessario riflettere maggiormente per svilupparli. Va bene.

Ma stai perdendo quando non annoti tutto ciò che potrebbe diventare un'idea completamente sviluppata.

Naturalmente, non tutto ciò che scrivi si trasformerà in un articolo, ma ciò non significa che registrare quelle idee non sia importante. Un pensiero potrebbe innescare qualcosa con cui valga la pena correre in seguito.

Non tutte le idee che scrivi si trasformeranno in un articolo, ma registrare quelle idee è importante. @SujanPatel. Clicca per twittare

Se non lo fai già, procurati (e usa) un'app come Evernote per registrare e organizzare facilmente le tue idee ovunque tu sia.

CONTENUTI CORRELATI SELEZIONATI A MANO:
Ottieni il controllo delle tue idee di marketing dei contenuti in modo da poter agire

Prenditi il ​​tuo tempo con il processo di ideazione

Un errore comune commesso dagli esperti di marketing è affrettare la fase di ideazione. In generale, stanno lavorando su scadenze ravvicinate, ma a volte semplicemente non si rendono conto di quanto sia importante l'idea stessa.

Presentare idee e decidere con quali correre non è qualcosa su cui dovresti affrettarti. Non portare avanti un'idea perché pensi (o ti viene detto) di aver bisogno di metterla insieme e produrre qualcosa .

Diciamo che di solito dedichi 15 minuti a trovare un'idea per un articolo e tre ore a scriverlo. Se l'articolo fallisce perché l'idea non era all'altezza, sono tre ore e 15 minuti del tuo tempo sprecati.

Ora, se potessi estendere il tempo che dedichi all'ideazione a un'ora e trascorri ancora tre ore a scrivere l'articolo, e a sua volta quell'articolo è un successo, quei 45 minuti in più ne varranno la pena, giusto?

Estendi il tuo tempo di ideazione in modo da non sprecare ore nella creazione, dice @SujanPatel. Clicca per twittare

Non essere tentato di affrettare questa parte del processo di creazione dei contenuti. Garantire che le tue idee non facciano schifo non è mai una perdita di tempo. Corri oltre questo momento e ci sono buone probabilità che finirai per perdere tutto il tuo tempo.

Conferma l'interesse per un'idea

Questo è un errore che ho visto fare ripetutamente agli operatori di marketing (e ammetterò felicemente di esserne colpevole io stesso).

La chiamerò cecità dell'ideazione. È una condizione in cui abbiamo un'idea e, poiché è la nostra idea, pensiamo automaticamente che sia abbastanza buona (se non eccezionale) e con cui valga la pena correre.

Questo è un problema, soprattutto perché il nostro cervello non sempre agisce nel nostro migliore interesse.

Lo scrittore scientifico David DiSalvo spiega questo fenomeno in dettaglio nel suo libro What Makes Your Brain Happy and Why You Should Do the Opposite, in cui il messaggio principale è questo:

Ciò che il nostro cervello vuole non è necessariamente ciò di cui ha bisogno. Le cose che rendono "felice" il nostro cervello possono infatti portare a enormi errori di giudizio. Fondamentalmente, il nostro cervello vuole fare a modo suo, indipendentemente da quanto possa essere dannoso per noi.

Il tuo cervello è cablato per fare a modo suo. Convalida le tue idee con gli altri, dice @Neuronarrative. Click to Tweet

Quando si tratta delle idee dei nostri articoli, non possiamo fare affidamento sul giudizio del nostro cervello. È offuscato dalla risposta "felice" del nostro cervello. Di conseguenza, abbiamo bisogno di avere una seconda opinione o chiedere un'ulteriore prova che la nostra idea risuonerà con altre persone, anche.

Diamo un'occhiata ad alcuni modi per farlo.

Ricerca per parole chiave

Le persone che cercano informazioni online su un argomento di cui stai pensando di scrivere sono un indicatore solido che vale la pena trattare.

Lo Strumento di pianificazione delle parole chiave di Google è un ottimo punto di partenza, anche se potresti dover pensare un po 'fuori dagli schemi quando si tratta di ciò che cerchi.

È probabile che nessuno stia cercando il titolo esatto che hai in mente. Pensa a quante più frasi correlate possibile che qualcuno potrebbe cercare se fosse interessato a quell'argomento.

Ad esempio, ecco alcune cose che potrei cercare se stessi utilizzando lo Strumento di pianificazione delle parole chiave per convalidare l'idea di questo articolo:

Keyword-planner-search

Le alternative allo Strumento di pianificazione delle parole chiave che potresti voler utilizzare includono Strumento per le parole chiave, Keyword Finder e Keyword Explorer di Moz.

Puoi anche provare a cercare prove che le persone stiano parlando dell'argomento in questione su siti come Quora e Reddit (è probabile che, se ne parlano lì, lo stanno cercando anche su Google).

CONTENUTI CORRELATI SELEZIONATI A MANO:
Una guida essenziale per una corretta ricerca per parole chiave

Outreach

La maggior parte delle persone pensa alla divulgazione come a qualcosa che fai dopo aver creato contenuti per promuoverli.

Non hanno torto. Ma può anche essere uno strumento incredibilmente prezioso nella fase di ideazione. Il processo è simile alla divulgazione utilizzata per la promozione. Tu:

  • Crea un elenco di persone che ritieni possano essere interessate alla tua idea.
  • Contattali e racconta loro la tua idea (di solito con un'e-mail).
  • Chiedi loro se sarebbero interessati a leggere un articolo a riguardo.

Se ricevi anche solo un paio di risposte affermative, è probabile che tu abbia un vincitore. Inoltre, hai già avviato la tua promozione trovando persone interessate e che probabilmente la condivideranno per te quando sarà finita.

Chiedere alle persone intorno a te

Questo è così semplice che quasi non sembra degno di essere menzionato, ma poiché così tanti marketer lo trascurano, ne parlerò comunque.

Prima di portare avanti un'idea, chiedi alle persone intorno a te cosa ne pensano. Questo potrebbe essere colleghi o clienti. Potrebbero anche essere amici o familiari se hanno una conoscenza sufficiente della tua nicchia per essere in grado di offrire un'opinione informata.

Non pensare troppo a questo. Non è necessario discutere la tua idea in dettaglio. Un rapido "sembra qualcosa che ti interesserebbe leggere" e un sì o un no dovrebbe essere sufficiente.

Metti a punto l'idea per renderla la migliore possibile

Hai sentito parlare di contenuti 10x?

È qualcosa di cui parlo un po ', anche se Rand Fishkin ha coniato l'idea. È possibile visualizzare la lavagna venerdì in cui il contenuto 10x è stato menzionato per la prima volta qui.

Se preferisci avere un riepilogo, il contenuto 10x indica un contenuto 10 volte migliore di qualsiasi altra cosa attualmente classificata per quell'argomento.

Fondamentalmente, se vuoi dare ai tuoi contenuti le maggiori possibilità di successo, devi assicurarti che sia migliore di qualsiasi cosa là fuori. Fare in modo che ciò accada dovrebbe svolgere un ruolo importante nel tuo processo di ideazione e ricerca.

Ecco come lo fai:

  1. Cerca l'argomento di cui vuoi scrivere.

Potresti scoprire di dover ampliare o restringere la tua ricerca per ottenere i risultati di cui hai bisogno. Ad esempio, seguendo questa procedura per questo articolo, potrei ampliare l'argomento cercando "perché il content marketing fallisce".

  1. Apri ciascuno degli articoli classificati nella prima pagina dei risultati di ricerca.

Ciò presuppone che tutti i risultati siano rilevanti. Se non lo sono, salta quelli irrilevanti e passa alla seconda pagina dei risultati. In alternativa, modifica la frase di ricerca.

  1. Leggi attentamente ogni articolo.

Scrivi i loro punti migliori.

  1. Scrivi un articolo che incorpori tutti questi elementi.

E altro ancora.

Anche se scegli di non seguire esattamente questo metodo, puoi imparare una lezione preziosa: ricercare correttamente la tua idea è una parte importante della fase di ideazione.

Non solo può aiutare a confermare se un'idea ha le gambe (se nessuno ha scritto qualcosa di simile alla tua idea, potrebbe essere unica o potrebbe non interessare a nessuno), ma ha anche un enorme impatto sulla qualità e l'utilità del finale articolo.

Quali processi segui per assicurarti che le idee dei tuoi articoli non facciano schifo e ti daranno le migliori possibilità di successo? Sarebbe bello sentire i tuoi pensieri nei commenti.

Nota: tutti gli strumenti inclusi nei post del nostro blog sono suggeriti dagli autori, non dalla redazione di CMI. Nessun post può fornire tutti gli strumenti pertinenti nello spazio. Sentiti libero di includere strumenti aggiuntivi nei commenti (della tua azienda o di quelli che hai utilizzato).

Vuoi creare grandi idee per il tuo programma di content marketing? Iscriviti alla newsletter gratuita giornaliera o settimanale di CMI.

Immagine di copertina di Joseph Kalinowski / Content Marketing Institute