Thrive Optimize Review: test A / B sorprendentemente semplici per il tuo sito WordPress

Pubblicato: 2021-01-08

Scommetto che stai già facendo del tuo meglio per ottenere più traffico sul tuo sito. Ma ti stai impegnando tanto per ottenere di più dal traffico che sta già andando al tuo sito?

Se non stai testando A / B i tuoi contenuti, potresti lasciare dei soldi sul tavolo.

Il test A / B ti consente di ottimizzare il tuo sito confrontando due o più versioni di una pagina l'una con l'altra per trovare la versione che ottiene il maggior numero di clic, genera il maggior numero di iscrizioni e-mail o "vince" in qualsiasi altra cosa che speri di ottimizzare sul tuo sito.

Ma per molti utenti di WordPress, il test A / B è sempre stato fuori portata perché è:

  • Troppo complicato
  • Troppo costoso ( temete il canone mensile ricorrente !)

Nella mia recensione di Thrive Optimize, ti mostrerò come questo plug-in per WordPress con pagamento una tantum può aiutarti a creare test A / B illimitati sul tuo sito WordPress.

Il plug-in non è perfetto - discuterò l'unico grande potenziale svantaggio - ma per quanto riguarda i plug-in di test A / B di WordPress, è sicuramente uno dei migliori che troverai.

Visita Thrive Optimize

Thrive Optimize review: le caratteristiche principali del plugin

Thrive Optimize è un componente aggiuntivo per il generatore di pagine Thrive Architect che ti consente di avviare facilmente test A / B / n per le pagine di WordPress dall'interfaccia dell'editor di Thrive Architect.

Una volta avviato un test A / B, puoi:

  • Duplica la tua pagina esistente per creare una variante e poi apporta alcune piccole modifiche da testare.
  • Crea una nuova variante da zero per testare modifiche radicalmente diverse.

Puoi dividere il traffico tra varianti illimitate come preferisci. Quindi potresti, ad esempio, inviare:

  • 50% del traffico alla pagina di controllo
  • 30% del traffico verso la variante A
  • 20% del traffico verso la variante B

Oppure puoi suddividere il traffico in modo uniforme o scegliere qualsiasi altra suddivisione che desideri.

Quindi, scegli quale obiettivo vuoi testare. Cioè, quale azione stai cercando di ottimizzare con i tuoi test?

Thrive Optimize ti offre tre opzioni:

  • Entrate : inserisci manualmente un valore per un utente che visita una o più pagine di ringraziamento e Thrive Optimize terrà traccia delle entrate per ogni variazione.
  • Visita pagina obiettivo : puoi tenere traccia del numero di visite a una o più pagine specificate. Questo è un po 'come le entrate, ma tiene traccia delle visite invece delle entrate.
  • Abbonamenti : tiene traccia del numero di abbonati per ciascuna variazione. Affinché questo funzioni, ovviamente, è necessario disporre di almeno un modulo di generazione di contatti su ciascuna variante.

Quindi, è possibile avviare il test e guardare i dati in un cruscotto dal design accattivante.

In qualsiasi momento, puoi interrompere manualmente una delle varianti. E Thrive Optimize include anche un'utile funzione Automatic Winner . Una volta attivato, Thrive Optimize dichiarerà automaticamente vincitrice una variante (e interromperà le altre variazioni) dopo che determinati criteri e una percentuale di certezza statistica scelta saranno soddisfatti.

Questa funzione consente di eseguire test veramente a mani libere. Fondamentalmente è impostato e dimenticatelo.

Ricorda, però, almeno nel momento in cui mi sono seduto per scrivere questa recensione di Thrive Optimize, Thrive Optimize funziona solo sulle pagine di WordPress. Non puoi usarlo sui post, anche se li hai creati utilizzando Thrive Architect.

Thrive Optimize funziona solo con i contenuti che hai creato con Thrive Architect?

Sì e no.

Sì, in quanto è necessario Thrive Architect sul tuo sito per utilizzare Thrive Optimize.

E anche sì, in quanto devi modificare una pagina con l'interfaccia del builder Thrive Architect per avviare uno split test.

Ma è qui che entra in gioco il "no":

A differenza di molti altri page builder, Thrive Architect ti consente effettivamente di aprire le pagine che crei con il normale editor di WordPress senza sovrascrivere il contenuto esistente.

Grazie a questa funzionalità, hai la possibilità di utilizzare Thrive Optimize su tutte le pagine di WordPress * , anche quelle che hai creato con il normale editor di WordPress.

* Nota: sebbene sia possibile avviare un test A / B da una pagina creata con il normale editor di WordPress, è necessario utilizzare l'interfaccia Thrive Architect per creare le pagine delle varianti. Renderò tutto più chiaro quando prenderò le mani.

Ottieni Thrive Optimize

Come creare un nuovo test A / B con Thrive Optimize

Thrive Optimize è semplicissimo da usare, che è uno dei motivi per cui mi piace. Di tutte le soluzioni di split test specifiche per WordPress che ho provato, l'ho trovata sicuramente la più semplice.

Per darti uno sguardo a come funziona Thrive Optimize, descriverò uno scenario immaginario in cui voglio testare una pagina di controllo rispetto a due varianti:

  • Una variante è un duplicato della pagina di controllo con solo il testo del pulsante CTA modificato.
  • L'altra variante sarà una pagina completamente nuova.

In questo modo, dovresti dare una buona occhiata a tutte le opzioni.

Ecco come va tutto insieme ...

Passaggio 1: apri la pagina di controllo che desideri testare

La tua pagina di controllo è la pagina esistente su cui desideri testare nuove varianti.

Per questa recensione, ho impostato una semplice pagina fittizia con del testo di base e un pulsante CTA.

Per avviare un nuovo un nuovo test A / B, devi semplicemente:

  • Apri la pagina di controllo utilizzando il builder Thrive Architect ( ricorda: puoi ancora utilizzare Thrive Architect sui contenuti che crei con il normale editor di WordPress - Thrive Architect importerà quel contenuto invece di sovrascriverlo ).
  • Fare clic sul pulsante Crea nuovo test A / B nell'angolo in alto a destra.
Inizia un nuovo test A / B con Thrive Optimize

Passaggio 2: crea nuove varianti

Dopo aver fatto clic su quel pulsante, sarai nell'interfaccia delle varianti . Come suggerisce il nome, è qui che aggiungi le varianti che desideri testare sulla tua pagina di controllo.

Thrive Optimize ti consente di aggiungere tutte le varianti che desideri. Ma, per mantenere le cose semplici (e assicurarti di avere abbastanza traffico da distribuire alle diverse varianti), probabilmente vorrai limitare questo a 2-3 varianti totali.

Per creare una nuova variante, puoi:

  • Fare clic sul pulsante Duplica nella pagina di controllo per creare una copia della pagina di controllo che è possibile modificare secondo necessità.
  • Fai clic su Aggiungi nuova variante per creare una nuova variante da zero.
Aggiungi nuova variante

Di seguito, puoi vedere che ho creato:

  • Una variante da zero ( Variazione 2 )
  • Un duplicato della pagina di controllo

Passaggio 3: modifica le varianti

Per modificare il nome di una variante, puoi fare clic sull'icona della matita . E per modificare effettivamente il contenuto della variante, puoi passarci sopra con il mouse e fare clic su Modifica variante :

Modifica variazione

Quando fai clic su Modifica variazione , Thrive Optimize ti riporterà all'interfaccia Thrive Architect. Puoi quindi progettare la tua variante utilizzando le normali opzioni Thrive Architect.

Sfortunatamente, non sembra esserci alcun modo per modificare una variante utilizzando il normale editor di WordPress. Questo è il motivo per cui ho detto che puoi avviare uno split test da una pagina che hai creato con l'editor di WordPress, ma non puoi continuare a modificare quella pagina o le sue varianti con l'editor di WordPress dopo aver avviato il test A / B.

Passaggio 4: scegli la distribuzione del traffico

Una volta terminata la modifica delle varianti, puoi utilizzare i dispositivi di scorrimento del traffico per regolare la percentuale di traffico che Thrive Optimize invierà a ciascuna variante ( puoi anche regolarla in un secondo momento, quindi non c'è bisogno di stressarsi troppo a questo punto ).

Quando sei pronto per iniziare il test, fai clic sul pulsante Configura e avvia test A / B nell'angolo in alto a destra:

Configurazione e avvio del test AB

Passaggio 5: scegli le impostazioni del vincitore automatico (facoltativo)

Nella pagina successiva, puoi inserire un nome e una descrizione per il tuo test.

Quindi, puoi anche scegliere di abilitare facoltativamente le impostazioni del vincitore automatico .

Adoro questa funzione perché molte persone non riconoscono l'importanza della significatività statistica nei test A / B. Le persone vedono una differenza all'inizio e presumono di poter annullare il test, anche se tale differenza potrebbe non essere statisticamente significativa . ConversionXL ha un ottimo post che approfondisce questo argomento.

Thrive Optimize può aiutarti a combattere la tua voglia di chiamare le cose in anticipo permettendoti di configurare le impostazioni di vincitore automatico che sono effettivamente statisticamente significative .

Quindi, una volta raggiunti questi risultati, Thrive Optimize interromperà automaticamente gli artisti meno performanti e andrà solo con il vincitore:

Interrompi automaticamente sotto gli artisti

Oltre a costringerti a prestare attenzione alla significatività statistica, Thrive Themes suggerisce anche un altro utilizzo davvero interessante per questa funzione:

Ogni volta che crei una nuova pagina, crea rapidamente una variante duplicata con un paio di piccole modifiche. Forse un CTA diverso o un titolo diverso. Qualcosa che non richiederà molto tempo, ma che ti dà la possibilità di vedere un aumento.

Quindi, usa la funzione Vincitore automatico e dimenticalo.

Ci vorranno solo 5-10 minuti del tuo tempo e, sebbene non sia l'implementazione di split test più mirata, otterrai almeno alcuni dei vantaggi dello split test per il tuo sito senza investire molto impegno.

Passaggio 6: scegli l'obiettivo del test

Ultimo passo! Ora, devi scegliere effettivamente l'azione per cui vuoi testare.

Se ricordi dall'inizio, ti ho detto che ci sono tre opzioni:

Stabilisci l'obiettivo del tuo test

Per questa recensione, sceglierò l'opzione Visita pagina obiettivo .

Ciò significa che Thrive Optimize terrà traccia del numero di persone di ciascuna variante che visitano le pagine da me specificate.

Quello che mi piace è che puoi (facoltativamente) aggiungere più pagine, il che ti dà un po 'più di flessibilità rispetto a se fossi bloccato in una singola pagina obiettivo:

Visita la pagina degli obiettivi

Dopo aver configurato i tuoi obiettivi, devi solo premere Start A / B Test per rendere il tuo test live.

Visualizzazione delle analisi per il test A / B.

Dopo aver allenato il dito del mouse aprendo ripetutamente le schede in incognito per generare alcuni dati, sono pronto a fare due cose:

  • Conferma che Thrive Optimize tiene effettivamente traccia dei dati in tempo reale (sempre una buona cosa!). Seriamente: Thrive Optimize ha aggiornato i dati di conversione letteralmente pochi secondi dopo aver visitato la pagina dell'obiettivo nel mio browser in incognito.
  • Mostrarti come visualizzare quei dati. Thrive Optimize ti offre un paio di modi diversi per visualizzare i rapporti per i tuoi test A / B.

Cruscotto analitico per test individuali

Innanzitutto, Thrive Optimize ti offre analisi di base nell'interfaccia Modifica pagina :

Cruscotto analitico per test individuali

Quello che mi piace è che Thrive Optimize va oltre la semplice visualizzazione del tasso di conversione.

Mostra anche come ogni variante si confronta con le altre nelle colonne Miglioramento e Possibilità di battere l'originale , in modo da poter vedere rapidamente i vincitori attuali.

Questi dati sono utili per una rapida occhiata. Ma se vuoi dei report davvero belli, devi fare clic sul collegamento Visualizza dettagli del test in basso a destra di questa interfaccia.

Questo apre il rapporto completo ...

Oltre alla stessa tabella di report dello screenshot precedente, quest'area offre anche un grafico di tutte le varianti in periodi di tempo diversi.

Passerò a uno screenshot demo da Thrive Themes qui perché il mio test non ha dati sufficienti per generare un grafico impressionante:

Esempio di grafico dei dati

Certo, non hai bisogno di grafici carini per test A / B di successo. Ma sicuramente rende le cose più piacevoli!

Rapporti di Thrive Optimize Dashboard

Oltre ai dati per i grafici individuali, ottieni anche il dashboard di Optimize dove puoi:

  • Visualizza le statistiche generali per tutti i tuoi test
  • Visualizza tutti i tuoi test attivi
  • Recupera i dati per vecchi test già completati
Rapporti del dashboard

Mi piace perché elimina quel momento " Oh, so di avere dati su questo, ma non riesco a trovarli in questo momento ". Tutto è sempre accessibile per poterti fermare in seguito. E puoi persino utilizzare la casella di ricerca per trovare test molto vecchi.

Thrive Optimize danneggerà la SEO?

No! I motori di ricerca vedranno solo la pagina di controllo durante i tuoi test, quindi non devi preoccuparti delle sanzioni per i contenuti duplicati.

Oltre a ciò, le varianti che crei:

  • Avere il tag noindex per impedire che vengano indicizzati in Google
  • Utilizza rel = "canonical" per indicare che sono una copia della pagina di controllo originale

Se utilizzi la funzione Vincitore automatico , i motori di ricerca inizieranno a vedere la variazione vincente dopo che Thrive Optimize ha dichiarato un vincitore.

Quanto costa Thrive Optimize?

Esistono tre modi per accedere a Thrive Optimize.

Innanzitutto, se non possiedi già Thrive Architect, puoi acquistare un pacchetto di Thrive Architect e Thrive Optimize a partire da $ 127 per una licenza per un singolo sito.

Se lo fai già proprio Thrive Architetto, allora è possibile acquistare la versione autonoma Thrive Optimize plug a partire da $ 67 anni per una sola licenza di sito.

E infine, se desideri accedere a tutti i prodotti Thrive Themes, puoi acquistare un abbonamento Thrive Themes a partire da $ 19 al mese (fatturato annualmente).

Thrive Ottimizza pro e contro

Professionisti

  • Super facile da usare
  • Test e variazioni A / B illimitati
  • Splendida interfaccia e opzioni di reporting
  • Si integra con le caselle Thrive Lead per testare il tasso di conversione per gli opt-in e-mail
  • La funzione Vincitore automatico ti consente di "impostarlo e dimenticarlo"
  • Pagamento una tantum mentre molti altri strumenti sono canoni mensili

Contro

  • Funziona solo con le pagine di WordPress
  • È legato all'interfaccia del page builder di Thrive Architect

Dovresti usare Thrive Optimize sul tuo sito?

Per quanto riguarda la funzionalità, Thrive Optimize è innegabilmente brillante. Mantiene le cose semplici pur riuscendo a darti una buona dose di flessibilità per eseguire test A / B significativi.

Nel complesso, è sicuramente la soluzione più intuitiva per il test A / B di WordPress che ho usato .

Non è possibile eseguire alcuni tipi più avanzati di split test, come i test multivariati, ma non credo che la maggior parte dei blogger voglia o abbia bisogno di test multivariati, comunque.

Gli unici potenziali negativi sono:

  • Funziona solo sulle pagine di WordPress ( non è un grosso problema, ma potrebbe essere una considerazione per alcuni ).
  • È strettamente legato a Thrive Architect.

Se stai già utilizzando Thrive Architect sul tuo sito e desideri eseguire test A / B, è un gioco da ragazzi scegliere Thrive Optimize.

Ma se non stai già utilizzando Thrive Architect e non ne hai davvero voglia, allora è un grosso svantaggio dover installare un nuovo page builder solo per la funzionalità di test A / B. Inoltre, anche se Thrive Optimize può funzionare con le normali pagine di WordPress, tutto è ancora legato all'interfaccia Thrive Architect.

Quindi, a livello di funzionalità pura, penso che Thrive Optimize sia uno dei migliori strumenti di test A / B specifici per WordPress che troverai.

L'unica cosa che devi considerare è se vuoi Thrive Architect come parte dell'accordo.

Se ti va di essere in qualche modo legato all'interfaccia Thrive Architect, allora Thrive Optimize semplifica i test A / B.

Ottieni Thrive Optimize

Divulgazione: questo post contiene link di affiliazione. Ciò significa che potremmo applicare una piccola commissione se effettui un acquisto.