30 consigli di scrittura altamente efficaci per i blogger

Pubblicato: 2021-06-17
  • "Pensi che la gente leggerà questo?"
  • "Va bene anche questo?"
  • "Pensi che sarai in grado di scrivere post dopo post per settimane intere?"

Suona familiare? Se hai pubblicato anche un solo post sul blog, un'infografica o anche un lungo post su Facebook, scommetto che lo fa. Sto arrivando a 10 anni di essere un blogger professionista (con un sacco di consigli per i blog, per l'avvio).

Ma ho ancora quella voce nella parte posteriore della testa che dice cose del genere.

Indovina un po? Non ti sbarazzi mai nemmeno di quella voce. E non importa quanto tu sia uno scrittore nuovo o esperto, avrai sempre dei dubbi.

Perché ogni dubbio, paura e preoccupazione che stai per leggere sono sentimenti che provo ancora .

Incontrollati, quei dubbi portano alla paralisi dell'analisi. Ciò si trasforma in una spirale di procrastinazione perché hai paura di ciò in cui i tuoi contenuti si sono trasformati. E quella paura significa che ottieni i nervosismi pre-partita quando finisci per premere "Pubblica".

Non si tratta di rimuovere tutte queste preoccupazioni e dubbi, perché è impossibile.

Ma gestirli e imparare a superarli... è tutta un'altra storia. Si tratta di imparare a placare quei dubbi e creare contenuti incredibili ogni volta .

Quindi è in questo che ti aiuterò. Ho elencato 30 preoccupazioni, paure e dubbi che ogni scrittore ha e condividerò con te i consigli di scrittura per placare ogni dubbio.

Dato che sono principalmente uno scrittore, molte di queste cose copriranno ciò che sentono i blogger e gli autori di contenuti. Ma fidati di me, ci sono anche cose fantastiche qui per chiunque debba trasmettere un messaggio.

Immergiamoci.

OTTIENI LA ​​LISTA DI CONTROLLO PER LA PUBBLICAZIONE

Suggerimento: questa guida è lunga 11.000 parole. Se vuoi risparmiare tempo, fai clic sulla preoccupazione che riscontri di più dall'elenco sottostante. Ti garantisco che ti aiuterò a romperlo .

  1. Di cosa scrivo?
  2. Come inizio questa cosa?
  3. Tutti hanno già visto questo contenuto?
  4. Ci vuole troppo tempo?
  5. Dove posso trovare buoni esempi?
  6. Questa intro è buona?
  7. Questo contenuto è buono?
  8. Perché non sono ispirato in questo momento?
  9. Qualcuno lo vedrà mai?
  10. Qualcuno condividerà anche questo?
  11. Il traffico convaliderà il tempo che ho dedicato alla creazione del contenuto?
  12. Come posso farlo in modo coerente?
  13. È più rilevante?
  14. La gente lo capirà?
  15. La gente leggerà il mio intero articolo?
  16. Ho usato i fatti giusti?
  17. I miei contenuti brevi batteranno quelli lunghi?
  18. Ho dimenticato qualcosa?
  19. Come posso smettere di essere così distratto?
  20. Verrò distrutto nei commenti?
  21. Ho divagato?
  22. Sto pubblicando questo nel momento sbagliato?
  23. È troppo controverso?
  24. Questo mi aiuterà a classificarmi?
  25. La gente penserà che sono pieno di merda?
  26. Questo aiuterà le persone?
  27. Ho commesso un errore grammaticale?
  28. Tutti i miei link funzionano?
  29. E se commetto un errore?
  30. Sono davvero pronto a premere il pulsante Pubblica?

30 consigli di scrittura per i blogger

1. "Di cosa scrivo?"

Questa è una delle preoccupazioni più interessanti che ho incontrato perché c'è una tale dualità in essa.

C'è il modo in cui la maggior parte di noi la pensa, che è "Merda, non riesco a pensare a niente". È quella sensazione che provi dopo che hai appena creato qualcosa e ti rendi conto che devi creare qualcos'altro.

Quindi guardi nello spazio e brulica di Internet, sperando che la prossima idea virale ti venga in mente.

questo è un bel fumetto

Ma c'è un altro aspetto che non viene affrontato così tanto: "Ho tutte queste idee... non so quale scegliere!"

Lo so. Che peso. Essere benedetti con così tante idee deve essere estenuante.

Ma in realtà è difficile quanto non avere idee a volte. Quando hai tonnellate di idee tra cui scegliere, puoi affrontare una grave paralisi da scelta. Come si sceglie un'idea dal resto?

Ecco cosa fai quando ti trovi di fronte a questi due scenari.

SE NON PUOI PENSARE A COSA SCRIVERE...

Cominciamo con la preoccupazione più comune. Posso suggerire due strategie che mi hanno aiutato.

Innanzitutto, scrivi l'idea centrale del tuo blog o settore. Quali sono gli argomenti principali di cui scrivi?

Quindi, prendi quegli argomenti generali e inseriscili nello Strumento di pianificazione delle parole chiave di Google. Diciamo che un mio tema principale è stato scrivere sulla crescita della tua lista di e-mail:

liste di acquisto

Ci sono tantissime idee tra cui scegliere. E puoi vedere tutti i tipi di parole chiave quando fai clic su uno di questi gruppi.

Se vuoi fare un passo avanti, seleziona una parola chiave e inseriscila nella barra di ricerca di Google. Quindi, scorri verso il basso fino alla fine della pagina e vedrai questo:

acquisto di elenchi di e-mail

PI idee relative a quella parola chiave. Da lì dovresti avere una buona scorta di idee per creare contenuti in giro.

La seconda cosa che puoi fare è capire come presenterai tali informazioni. Se stai seguendo la strada della scrittura, puoi scegliere uno dei formati da questa guida sui tipi di contenuto da scrivere. Ecco tutti e 13:

  • Elenco post
  • Guide definitive
  • Post di riepilogo esperti
  • Esempio di post di riepilogo
  • Messaggi di grido di raduno
  • Post di ispirazione
  • Posti didattici
  • Guida con post di esempio
  • Post della serie
  • Strumenti Post
  • La conoscenza del tuo post
  • Post di domande e risposte
  • Risorse e strumenti esclusivi

Combina uno di questi formati con una parola chiave e avrai un nuovo contenuto da creare.

SE HAI TROPPE IDEE...

Lo so. Può essere difficile scegliere. Allora come si fa?

Facile. Tu dai la priorità .

"Boooo, che scappatoia", potresti pensare. Bene, rallenta il tuo tiro perché sto per darti una formula veloce per capire come dare la priorità a quelle idee.

Prendi questi fattori e li valuti su una scala da 1 a 5:

  • Sono entusiasta di scrivere questo?
  • Aiuterà a educare le persone su un argomento?
  • Mi aiuterà a posizionarmi più in alto nei motori di ricerca?
  • Mi aiuterà a raggiungere l'obiettivo della mia attività (clienti, prove, registrazioni, ecc.)?

Usa questi quattro criteri per ogni idea. Le idee con i punteggi più alti sono quelle su cui esegui. Gli altri li salvi per dopo.

Ci sono un sacco di altri criteri di classificazione che puoi usare, ma quei quattro tagliano costantemente al centro di ciò che conta.

2. "Come inizio questa cosa?"

Questo sembra familiare?

parola documento gif

Niente come il cursore lampeggiante su una pagina vuota che ti fissa.

Questa è una delle cose più intimidatorie che incontri come scrittore.

L'uncino. L'introduzione. La cosa che farà venire voglia di continuare a leggere. Ci sono tanti modi in cui puoi aprire la tua storia, ma devi scegliere quello perfetto.

Quindi eccoti lì, a pensare e ad aspettare.

Flash forward mezz'ora dopo e non ci sono ancora parole sulla tua pagina .

Trenta minuti sono tanti. Posso scrivere un solido 500 parole in quel tempo. È necessario ottenere le parole sulla pagina, perché ottenere quei prime parole verso il basso può dare slancio nel resto del post.

Ho trovato tre modi per gestire le prime parole su una pagina: solo uno si occupa di scrivere l'introduzione vera e propria.

Opzione 1: inizia dalla fine .

Prendi una pagina dal boccino che Harry Potter ha tenuto alla fine dei Doni della Morte: "Apro alla fine".

Inizia a scrivere prima la fine del tuo articolo. Qui a Sumo, a Sarah piace seguire questo consiglio quando crea contenuti.

Lo fa perché "... mi dà indicazioni su come voglio terminare la mia scrittura, il che mi aiuta a guidare il processo".

Opzione 2: Salta l'introduzione .

Lascia l'introduzione e salta al primo punto.

È uno di quei suggerimenti creativi in ​​cui se non ci pensi, in qualche modo ti verrà in mente. Inoltre, mentre scrivi, vedrai dove sta andando l'articolo. Invece di scrivere un'introduzione e indovinare come sarà il resto dell'articolo, devi essenzialmente lavorare a ritroso.

Opzione 3: Vomito di parole .

Lo ammetto, questo sono io. Non riesco a scrivere nulla senza iniziare dall'inizio. Ho bisogno di inchiodare un'introduzione così so dove sto andando e ho lo slancio verso il corpo del pezzo.

La cosa più grande che trattiene me (e molte persone) è la mente analitica. Tutti pensiamo alle idee e poi le abbattiamo rapidamente perché "non sono abbastanza buone".

Silenzio quella voce e entro in un flusso di scrittura usando Flowstate.

Questa app mi costringe letteralmente a stare zitto e scrivere. Se smetti di scrivere per più di cinque secondi, l'app elimina tutto il tuo lavoro.

consigli per il blog

Selvaggio, eh? Ti fa uscire dalla tua testa e scrivere. Non uso questo strumento troppo spesso, ma quando sono davvero, veramente bloccato tiro fuori questo ragazzaccio e scrivo come un maniaco.

È esaltante e funziona. E, se scrivi abbastanza a lungo, troverai la tua introduzione. Solo ah... assicurati di essere veloce con la combinazione "Seleziona tutto + Copia" se ti fermi prima che il timer sia scaduto. In caso contrario, perdi la tua scrittura.

3. "È già stato fatto prima?"

Immagina di essere appena stato assunto in una concessionaria di auto come venditore di contenuti. La prima cosa che pensi è: "Ottimo, le persone hanno bisogno di aiuto per acquistare auto. Quindi scriverò qualcosa su questo.”

Quindi scrivi un pezzo molto letterale su come comprare un'auto. Beh indovina cosa?

come acquistare un'auto risultati di ricerca

Anche centinaia di altre persone hanno avuto quell'idea. E anche se il tuo contenuto può essere leggermente diverso da quello di tutti gli altri, viene comunque inghiottito.

Nessuno vuole copiare il pacchetto. Nessuno vuole essere poco originale. Ma ecco il motivo per cui così tanti scrittori si preoccupano che il loro contenuto sia originale:

Ci viene chiesto che i nostri pezzi si posizionino costantemente nella prima pagina dei motori di ricerca .

C'è una linea sottile tra l'originalità e il tentativo di classificarsi per qualcosa. Gli altri scrittori hanno lo stesso accesso che hai tu quando determini ciò che le persone stanno cercando.

Quindi, come si creano contenuti originali mentre si compete con altri contenuti che cercano di posizionarsi per la stessa parola chiave?

Ci sono tre modi per garantire di non riprodurre il contenuto di qualcun altro: farlo più grande, migliore o diverso.

Opzione 1: essere PI GRANDI :

Qualcuno ha già scritto un elenco sui "5 modi migliori per raccogliere indirizzi e-mail?"

Fai una lista con 85.

Questo potrebbe essere il più facile da eseguire. Tutto quello che devi fare è prendere la cosa migliore che è stata fatta e renderla più grande.

Potrebbe significare più esempi, più analisi o più idee. Ad ogni modo, aggiungi valore a un soggetto che può beneficiare di più .

Opzione 2: essere MIGLIORE :

Meglio significa trovare una lacuna nei contenuti esistenti e riempirla.

Supponiamo che qualcuno abbia pubblicato un articolo sui 25 modi migliori per ottenere un primo appuntamento. Eppure i loro suggerimenti sono lunghi solo una frase e non danno informazioni.

Potresti prendere un articolo del genere e ampliarlo. Dai consigli migliori, fornisci esempi reali e approfondisci ogni punto. Fornisci più valore rispetto agli altri articoli là fuori.

Opzione 3: Sii DIVERSO :

Attingi a quel mantra di Apple per questo. Essere diversi significa fare ciò che non è stato fatto prima.

A volte questo significa essere contrarian. A volte significa andare a nicchie. E a volte significa guardare l'altra faccia della medaglia e scriverne.

Esempio: tutti scrivono di email marketing e perché è essenziale. Quindi scrivi un articolo che mostra come l'email marketing può effettivamente rovinare la tua attività (errori, sviste, ecc.).

Essere diversi, migliori o più grandi ti assicura di raccontare una storia che nessuno ha ancora sentito.

4. "Ci vuole troppo tempo?"

Hai delle scadenze. E mentre le costanti notifiche di posta, testo e social media si fondono con le battute su Slack, ti ​​ritrovi a porre la stessa domanda più e più volte:

  • "Ci vuole troppo tempo per scrivere?"

La risposta è probabilmente sì. Se sembra che ci voglia un'eternità per scrivere, molto probabilmente lo è. I minuti si trasformano in ore e ti sembra di non avere niente di buono sulla pagina.

Dopo un po', diventerai più veloce nello scrivere se ti metti in una routine.

Per prima cosa, devi capire quanto tempo ci vuole per creare un lavoro scritto.

Kevan Lee di Buffer impiega circa 3 ore per creare un post di 1500 parole. Mi ci vogliono circa 12-16 ore per creare un buon 5k+. E se stai cercando pezzi più brevi, HubSpot dice che ci vogliono 1-2 ore per scrivere un post di 500 parole.

quanto tempo ci vuole per scrivere un blog

(Da HubSpot)

Ma ricordate, gente. Siamo professionisti, quindi non provarci a casa. Puoi vedere tempi più realistici in questo thread di Quora. I tempi vanno da 3,5 ore per 1300 parole a 4 ore per 700 parole.

Inoltre, consolati sapendo che con il tempo migliori e più velocemente:

consigli per il blog

Ha ridotto della metà il tempo di scrittura. Trovi una routine per scrivere. Molti scrittori condividono la stessa routine: ideazione, ricerca, scrittura, editing, pubblicazione. È l'allocazione del tempo che differisce.

Tra la tua routine e la scrittura coerente, vedrai il tuo tempo di scrittura ridursi proprio come Nicholas.

5. "Dove posso trovare buoni esempi?"

Scrivi qualcosa di perspicace. Davvero perspicace. E vuoi supportare l'intuizione di questi dati con alcuni esempi eccellenti.

Ma non riesci a trovarne .

A Sumo, non scriviamo di nulla a meno che non possiamo sostenerlo con esperienza e fatti. Ecco perché ogni singola guida che scriviamo è piena di esempi e statistiche del mondo reale.

Quelli non sono facili da trovare, però. E se hai mai scritto qualcosa che si basa su esempi, conosci la sensazione che il tuo post manchi perché non hai una rappresentazione esterna di ciò di cui stai parlando.

Fa sembrare il tuo articolo una speculazione e una filosofia.

Lo ammetto, gli esempi sono difficili da trovare. Passo molto tempo a trovare esempi di qualità per ogni guida che scrivo.

Dal momento che ho speso così tanto (leggi: troppo) tempo per trovare esempi, condividerò i miei quattro modi per ottenere ottimi esempi ogni volta.

Opzione 1: segui le persone nella tua nicchia

Lavoro e vita personale si fondono per me. Tranne in un'area: abbonamenti.

Ho account di social media e indirizzi e-mail separati che utilizzo per seguire le persone nella mia nicchia. Newsletter via e-mail, iscrizioni a blog, follower su Twitter, canali Feedly... faccio tutto io.

Quando hai bisogno di esempi, puoi immergerti in quei pozzi.

posta in arrivo di Gmail

Qualche email subito al mattino da fonti provate.

Bonus: ottieni esempi fantastici E rimani ben letto sulla tua nicchia. Win-win.

Opzione 2: crea i tuoi esempi

Immagini e GIF (con una G morbida) possono illustrare un punto meglio delle parole. Se vuoi dimostrare qualcosa ma non riesci a trovare un esempio abbastanza valido, creane uno tuo .

Ero in crisi di tempo verso la fine della stesura di questa enorme guida alla creazione di elenchi e, invece di scavare un po' per trovare un esempio di un popup di uscita, sono semplicemente andato sul mio sito e ne ho creato uno:

popup per la creazione di elenchi

Esci dal popup con List Builder

Se hai i mezzi per creare un esempio, fallo. È facile e puoi controllare ciò che viene mostrato.

Opzione 3: chiedi ai tuoi clienti

Chi meglio dei tuoi utenti può avere esempi?

Raggiungere i tuoi clienti o utenti per esempi di prodotto realizza quattro cose:

  • Hai un ottimo esempio
  • Puoi promuovere il successo del tuo prodotto
  • Puoi presentare un cliente reale (prova sociale!)
  • Ricevono un po' di pubblicità per il loro prodotto

Se utilizzi un CRM o disponi di dati di prodotto, puoi utilizzare tali informazioni per vedere chi lo sta schiacciando con il tuo prodotto. Quindi raggiungi via e-mail o social media (qualunque cosa funzioni meglio per te).

Opzione 4: unisciti a gruppi Slack

Slack è un'ottima risorsa per gli esempi. L'ho usato anche per questo articolo:

consigli per il blog

Unisciti ai gruppi e chiedi esempi ai membri. Di solito sono più che felici di condividere i loro pensieri.

6. "Questa introduzione è buona?"

Lo leggi ancora e ancora e ti chiedi...

La tua intro è buona? La gente lo leggerà? Non c'è sensazione peggiore che utilizzare Content Analytics e vedere il 50% delle persone abbandonare il tuo articolo prima che l'introduzione sia terminata.

Capita. E poi devi fare i conti con il 50% dei lettori che non vedono mai il resto del contenuto su cui hai lavorato così duramente.

Come scriverai un'introduzione che induca le persone a leggere?

L'angolo di apertura è dove gli scrittori commettono errori. Pensa all'introduzione come a una conversazione. C'è una risposta automatica e fuori dall'ordinario:

  • Risposta automatica : il solito. "Hey, come stai?" "Bene come stai?" "Bene grazie!" Schifoso. Hai avuto quella conversazione nei corridoi ogni giorno. Questa è la norma e, in termini di contenuto, questo è ciò che le persone velano. L'hanno già visto. Sbadiglio.

  • Fuori dall'ordinario : è così che catturi l'attenzione. "Ehi, hai letto questo libro?" Oppure, "Non indovinerai mai cosa è successo questo fine settimana". Questo è diverso dalla norma, il che fa sì che le persone si fermino e prestino attenzione.

Quando si tratta di presentazioni fuori dal comune, ce ne sono cinque che mi piace usare.

Introduzione 1: Diretto

Se voglio entrare direttamente in una guida, sono solo breve e diretto con la mia introduzione. Sto parlando di meno di 100 parole con la formula (Questo è lo stato delle cose) + (Ecco come lo sistemeremo) .

È diretto, non fa perdere tempo e mette le persone direttamente nel cuore della guida.

Introduzione 2: immagini

Fai immaginare qualcosa al lettore. Mettili in una situazione e fai funzionare il loro cervello. Ecco un'introduzione che ho scritto per una guida sulla cura dei contenuti:

  • "Immagina questo:
  • Nel calendario degli eventi della tua città, vedi un elenco di una mostra di Star Wars presso la galleria d'arte locale.
  • Dolce. Vai laggiù, aspettandoti di vedere un'arte bella e professionale come questa...”

Faccio visualizzare al lettore una situazione, quindi lo conduco al punto principale della mia guida.

Introduzione 3: Domanda

Fare una domanda riguarda l'interazione. Se ti chiedessi qualcosa di persona, probabilmente non saresti impassibile e non te ne andresti.

Risponderesti alla domanda. Questa è una continuazione dell'attenzione, che si traduce in attenzione per i tuoi contenuti. Ecco una domanda che ho posto in una guida su come funzionano effettivamente le mappe di calore:

  • "Se la tua macchina si comportasse male, apriresti alla cieca il cofano e inizieresti ad armeggiare con le cose?"

Come risponderesti a questa domanda? E cosa viene dopo? Dovresti continuare a leggere per scoprirlo.

Introduzione 4: Shock

Lo shock si distingue. Lo shock ti fa prendere due volte e dire: "Aspetta, cosa?" È quel breve momento di confusione che porta al desiderio di appagamento. Bisogno di vedere perché diresti una cosa del genere.

Ecco un'introduzione che ho scritto per una guida sul perché i popup non sono morti:

  • "Non c'è un modo elegante per dirlo, quindi lo dirò semplicemente:
  • I popup non sono morti. Alcune persone pensano di esserlo, ma non lo sono".

È piuttosto contrarian. La maggior parte delle persone pensa che i pop-up facciano schifo e che siano morti. Ma non lo sono. E devi continuare a leggere per capire perché.

Introduzione 5: Statistiche

Le statistiche sono inconfutabili. Ci consoliamo nelle statistiche. Ma quello che puoi fare è rompere una statistica importante e lasciare che le persone indovinino. Qualcosa di simile a:

  • “24%.
  • Sai cosa rappresenta quel numero?"

E poi riveli cosa rappresenta. Dovrebbe anche avere una certa dose di shock, altrimenti i lettori alzano le spalle e vanno avanti.

Ci sono molti altri modi per creare un'ottima introduzione, ma questi sono i miei cinque preferiti che funzionano più e più volte.

7. "Questo contenuto è buono?"

Non sto scherzando quando dico che questa è la prima preoccupazione di ogni scrittore.

consigli per il blog

Hai il pensiero prima di creare. Lo hai mentre crei. E sicuramente ce l'hai dopo aver creato i tuoi contenuti.

Come giudichi se qualcosa è buono? Nessuno scrittore dirà definitivamente: "Sì, questa è crapola" dopo aver creato qualcosa. Pensiamo sempre che i nostri contenuti siano buoni, altrimenti non li avremmo creati!

Ma "buono" è soggettivo. E il bene per il creatore può essere soddisfatto con meno di 10 condivisioni e 50 visualizzazioni da parte del pubblico in generale.

Quindi, come ti assicuri che i tuoi contenuti non cadano a terra?

La maggior parte degli articoli ti dice di farlo passare davanti a un amico e vedere cosa ne pensa.

Mentre funziona, puoi sottoporre il tuo articolo al gusto di una persona. Se segui questa strada, assicurati che la persona che recensisce il tuo articolo abbia successo con la pubblicazione (grazie Sarah, Noah e Anton).

Ma il modo più sicuro per assicurarti che i tuoi contenuti siano buoni è lasciare che la storia sia la tua guida. E lo fai decodificando i contenuti popolari. Ecco cosa fai:

  1. Ricerca per trovare il tuo argomento
  2. Scopri cosa c'è già là fuori
  3. Inizia a creare i tuoi contenuti
  4. Colpisci il tuo pubblico dove fa male
  5. Il polacco finale
  6. Feedback Crowdsource 7. Risciacquare e ripetere

Se segui questi passaggi, creerai ottimi contenuti ogni volta.

8. "Perché non sono ispirato in questo momento?"

Semplicemente non "lo senti".

Ti siedi davanti allo schermo e non riesci a pensare alla tua prossima idea di contenuto. Hai una scadenza, ma non riesci a pensare a niente da scrivere.

A volte è perché fuori è bello e vuoi goderti il ​​tempo. A volte è solo un proverbiale muro di mattoni nella tua mente che non andrà via. Ad ogni modo, semplicemente non hai grandi idee.

Come ti ispiri?

L'ispirazione non è qualcosa che puoi semplicemente accendere. Non puoi sederti e dire "Ok, attiva l'ispirazione".

È una di quelle cose che o provi o non provi. La definizione di ispirazione dice anche così:

  • "Il processo di essere stimolati mentalmente a fare o sentire qualcosa, specialmente a fare qualcosa di creativo".

È uno stimolo, significa qualcosa che ti accade. Per questo stimolo, dai un'occhiata ai miei otto modi preferiti per trarre ispirazione.

consigli per il blog su come trarre ispirazione

Condividi questa immagine sul tuo sito

9. "Qualcuno lo vedrà mai?"

Passi tutto questo tempo a creare i tuoi contenuti. Controlli meticolosamente tutto due volte, ci metti dentro le ore notturne e fai anche qualche ricerca approfondita per assicurarti che i tuoi contenuti siano unici.

Hai premuto Pubblica. Ma uh... cosa succede dopo?

Non avevi un piano di distribuzione. Quindi ora i tuoi contenuti fluttuano nella vastità di Internet, solo per essere visti da alcuni amici e tua madre.

Quindi cosa succede se nessuno vede i tuoi contenuti?

Fare clic su Pubblica non è abbastanza. Ogni giorno vengono pubblicati due milioni di post sul blog. Devi avere un piano per distribuire i tuoi contenuti in modo che i tuoi sforzi non vadano sprecati.

Permettimi di condividere con te le guide che devi assolutamente leggere (dopo questa guida, ovviamente) per aumentare il traffico verso i tuoi contenuti:

E-mail

85 modi per creare un elenco di e-mail: questo è l'elenco più dettagliato ed esauriente su Internet per creare un elenco di e-mail. Questa guida ti aiuterà a far crescere la tua lista in modo da poter inviare un traffico enorme ai tuoi contenuti.

I 15 tipi di email che devi inviare alla tua lista: se disponi di una lista di email esistente, questi sono i tipi di email che devi inviare per tenerli impegnati. Un elenco più coinvolto significa più aperture e più aperture significa che più il tuo elenco vede i tuoi contenuti.

Social media

10 modi per indirizzare più traffico da Twitter: Twitter può essere un modo potente per presentare i tuoi contenuti a un vasto pubblico integrato. Questi sono i 10 modi migliori per promuovere i tuoi contenuti lì.

Indirizza un enorme traffico da Facebook (gratuitamente): preparati per le uniche 10.000 parole che dovrai mai leggere per indirizzare il traffico da Facebook.

Growth Hacking Reddit - 10K+ visitatori ogni mese (gratuitamente): Reddit è un sito di notizie per molte persone. Questa guida ti mostra come sfruttare quel traffico e reindirizzarlo ai tuoi contenuti.

Traffico generale

130 modi per ottenere più traffico: QUESTO è il più grande elenco sul Web per indirizzare tutto il traffico verso i tuoi contenuti. Usare con cautela.

10. "Qualcuno lo condividerà?"

La condivisione è una parte importante della creazione di contenuti. La paura di creare qualcosa che non è condiviso è legittima per due cose:

  • Un articolo ignorato riduce le possibilità che nuove persone vedano i tuoi contenuti. Le condivisioni producono un effetto di rete, dandoti accesso a un pubblico che prima non potevi raggiungere.

  • Un articolo ignorato fa male all'ego. La condivisione è un modo per verificare se i tuoi contenuti erano pertinenti e necessari. Ecco perché fa male quando vedi questo:

pulsanti di condivisione social

Se avvicini l'orecchio allo schermo, puoi sentire l'oceano che fa "meh".

Inoltre, le condivisioni forniscono una prova sociale. Più condivisioni su un articolo, più persone prestano attenzione quando iniziano a leggerlo per la prima volta.

Quindi come si ottengono quelle azioni?

Ci sono due cose da tenere a mente quando vuoi ottenere condivisioni. Devi creare qualcosa di condivisibile e condivisibile .

Degno di condivisione

Se il tuo contenuto non è buono, sicuramente non verrà condiviso. Quindi assicurati di seguire i consigli nella sezione "I miei contenuti sono anche buoni".

Ma non è abbastanza. Anche i buoni contenuti non vengono condivisi per la maggior parte del tempo. Quindi è necessario attingere a ciò che rende qualcosa di veramente condivisibile.

Per farlo, vai su BuzzSumo. Prendi qualunque sia la parola chiave principale dei tuoi contenuti e inseriscila nella loro barra di ricerca.

pulsanti di condivisione social

Quando cerco "copywriting", posso vedere gli articoli più condivisi nell'ultimo anno. Esaminerei questi articoli e vedrei cosa li ha resi così degni di essere condivisi.

Ruba come un artista, come si suol dire.

Condivisibile

Poi c'è il lato tecnico della condivisione. Aspettarsi che le persone prendano il tuo URL e lo incollino in qualcos'altro non è realistico. Devi rendere più facile per loro condividere il momento.

I tre migliori strumenti che posso consigliare per questo (che richiedono un minuto per la configurazione) sono questi:

Condividi : guarda a sinistra di questa guida (in basso, se sei su un cellulare). Vedrai una barra piena di icone dei social media. Questo è Share in azione. Se fai clic su una di queste icone, puoi condividere questo articolo con il rispettivo supporto.

Puoi regolarlo in qualsiasi punto del tuo sito (in alto, in basso, a sinistra, al centro a sinistra, ecc.) E scegliere quali supporti condivisibili desideri visualizzare. C'è anche una modalità chiamata Smart che sceglie i mezzi con cui le persone dovrebbero condividere.

Image Sharer : se dedichi del tempo alla creazione di immagini interessanti, Image Sharer consente alle persone di condividere facilmente quelle immagini (e i tuoi contenuti) su Facebook, Twitter e Pinterest.

pulsanti popup di condivisione social

Quando qualcuno condivide l'immagine, allega anche l'URL del contenuto al post. Questo è uno strumento particolarmente potente se hai immagini eccellenti sul tuo sito (pensa a Pinterest).

Evidenziatore : se hai qualcosa di particolarmente spiritoso da dire, puoi attirare l'attenzione e condividerlo con Evidenziatore. Qui, vai alla riga sottostante e fai clic per vedere cosa succede:

  • "Se vuoi condivisioni, devi rendere i tuoi contenuti condivisibili e condivisibili".

Splendido, no? Si distingue visivamente e puoi condividere quella linea insieme al link al contenuto. Questo, insieme agli altri due strumenti, aiuterà CHIUNQUE a condividere i tuoi articoli (anche mio nonno di 82 anni ha condiviso un articolo in questo modo).

11. "Il traffico convaliderà il tempo che ho trascorso a creare il contenuto?"

Dopo un paio d'ore di creazione di contenuti, inizi a chiederti se ne valga la pena. Non si tratta solo di persone che vedono i tuoi contenuti. Si tratta di verificare se il tempo impiegato convaliderà il traffico.

Perché quel tempo potrebbe essere usato in altri modi, giusto? Potresti pianificare più contenuti, eseguire un'idea diversa o persino mangiare tacos e guardare Game of Throne.

Quindi ne è valsa la pena il tuo tempo su quel pezzo solitario di contenuto?

E se ti mandassi 100.000 visitatori al tuo contenuto preferito? Lo definiresti un successo?

non lo farei. Questo perché il traffico è vuoto a meno che non ci sia un obiettivo dietro .

Quindi non è che il traffico dovrebbe essere la tua convalida. È ciò che fa il traffico che convalida il tuo tempo.

Se tutti vedono i tuoi contenuti e poi se ne vanno, non si ottiene nulla. Invece, lega la tua convalida a un obiettivo misurabile che abbia un impatto sulla tua attività. Qualcosa di simile a:

  • Condivisioni (promozione gratuita a un pubblico al di fuori della norma, significa anche utilità del contenuto)
  • Opt-In (raccogli indirizzi email per far crescere la tua lista)
  • Acquisti (che incidono direttamente sulle tue entrate attraverso i contenuti)

Dopo averlo fatto, fissa un obiettivo che sembri ragionevole. Se i tuoi contenuti non riescono a raggiungere questi obiettivi, allora è il momento di una nuova strategia.

12. "Come posso farlo in modo coerente?"

Ci sono due tipi di scrittori che fanno questa domanda:

  • Scrittore n. 1 : questa persona ha appena iniziato a creare contenuti a un ritmo frenetico, pubblicando quattro volte a settimana per un mese. Poi si è trasformato in due volte ogni due settimane. Poi una volta ogni due settimane. Allora nessuno. Si siedono e pensano: "Come posso continuare a farlo?"
  • Scrittore n. 2 : questa persona pubblica da due (o più) anni di fila. Entrano. Creano il loro contenuto. Risciacquare. Ripetere. Ancora e ancora. Li consuma. Poi un lunedì si siedono e pensano: "Come posso continuare a farlo?"

Il primo scrittore manca di coerenza e ne ha bisogno. Il secondo scrittore è rotto dalla coerenza.

Quindi come risolvi questi problemi?

È divertente come entrambi i creatori possano sentirsi allo stesso modo. Senti che questa domanda ti rode quando sei un principiante e quando hai esperienza.

Il primo scrittore ha solo bisogno di coerenza. La mancanza di coerenza è uno dei maggiori fattori che porta alla morte del contenuto. Tutto ciò che quella persona deve fare sono due cose.

SCRITTORE #1

Trova una cadenza

La tua cadenza è la velocità con cui puoi pubblicare realisticamente i contenuti. In Sumo, so che posso creare un articolo di oltre 5k parole una volta alla settimana oltre ai miei altri compiti.

storie di sumo

Sono sempre una delle due guide in ogni riga.

Siediti e sii sincero con te stesso: quante volte puoi effettivamente pubblicare contenuti? Due volte a settimana? Una volta a settimana? Una volta ogni due settimane?

Trova quello che fa per te. Vai basso iniziando. Se puoi pubblicare di più, aumenta la frequenza. In caso contrario, mantieni quello che hai. Anche Wait But Why (un utente di Sumo) ha questo come slogan:

aspetta ma perché?

In questo modo i lettori entrano in una cadenza. Quella cadenza crea aspettativa, e l'aspettativa più l'anticipazione crea un'abitudine.

Crea un calendario

L'altro modo per stabilire la coerenza è pianificare in anticipo con un calendario. Questo ti dà la lungimiranza di vedere come appare il tuo programma con settimane di anticipo.

suggerimenti per il calendario del blog

Questo era il mio calendario per il mese. Sapevo che avrei pubblicato ogni singolo martedì. Sapevo anche cosa avrei scritto per tutto il mese.

Ti aiuta a visualizzare ciò che devi fare per il mese. Alcuni calendari sono costruiti con mesi di anticipo. Fai ciò che funziona per la tua cadenza.

SCRITTORE #2

Lasciami essere reale: ho sentito questo tipo di esaurimento un paio di volte nella mia carriera (e scrivo professionalmente da quasi un decennio).

La creazione di contenuti ti logora. Puoi amarlo quanto vuoi, ma alla fine ti sentirai stanco. Si chiama burnout e può far sentire letargico il creatore più dedicato.

Dopo tutto questo tempo di creazione, ho trovato sei modi per evitare quella sensazione di esaurimento di merda:

  • Ama il tuo lavoro/industria : se non lo fai, ti brucerai molto prima del tempo.

  • Trova il tuo vero numero di parole massimo : tutti ne hanno uno. Per me, sono 10.000 parole "ufficiali" a settimana. Una volta superato questo, sto sgobbando.

  • Non interrompere una sessione di brainstorming : potresti avere altre priorità, ma se hai un'ondata di idee allora interrompi quello che stai facendo e scrivile tutte. Puoi metterli in banca e ti aiuteranno ad alleviare il carico creativo in seguito.

  • Pianifica una grande cosa al mese : può essere un concerto, un evento sportivo, qualunque cosa. Pianifica una grande cosa al mese che non vedi l'ora e ti aiuterà a segnare il mese per te.

  • Trova un altro significativo : sul serio. La mia persona speciale (SLP) mi tiene con i piedi per terra. È difficile pensare al lavoro quando sono con lei. Questa è una buona cosa (grazie, Kayla).

  • Fai una grande vacanza una volta ogni 4 mesi : alla fine di tutto, devi trovare il tempo per staccare la spina e alzarti per prendere aria. Vera aria - non quella "beh, controllerò il mio telefono ogni tanto". Take a few days and go somewhere. Get inspired. You'll come back to work with a new take and sharp mind.

That's how you kill the worry of “How can I do this consistently.”

13. “Is This Relevant Anymore?”

Writers that work in news organizations have the leg up on everyone else. Events outside their control drive their editorial calendar. Something happens, they react, then create content.

For the rest of us, it's not so simple. We have to dig down and figure out what people want to see. In online marketing, there's only so many times and ways you can talk about growing your Twitter followers, right?

Well guess what? Sometimes those ideas we come up with are actually old news. They aren't relevant anymore .

Which means no one cares. Aka no one will read/watch/listen to your content.

So how do you stay relevant?

Luckily, the wise overlord called “The Internet” helps you keep track of what's relevant. And you don't even need to use dozens of tools to do it.

Google Trends

Google Trends helps you visualize what topics are trending historically.

beyonce vs britney spears popularity
This graph shows the search trends for Britney Spears (blue) and Beyonce (red). The higher the line on a graph, the more trendy that topic is.

If I was writing an article about a singer, I'd most likely want to go with Beyonce. Britney Spears was highly trendy from 2005-2009, but then tapered off.

Beyonce, on the other hand, keeps on rising. She hasn't hit the meteoric search volume Britney had in 2007, but she's consistently searched right now.

You can do the same thing for your topics to see if they're still trendy.

Also, I can't believe I just wrote a paragraph comparing Britney Spears and Beyonce. My allegiance always falls to the OG.

britney spears clapping gif

Google Keyword Planner Tool

Once you get a feel for trends, you can narrow down exactly how many people search with the Google Keyword Planner Tool.

google keyword tool example

This tool shows you how many monthly searches occur for a given topic. Beyonce is a broad term, meaning her name will always appear in any variant keyword (Beyonce cd, Beyonce videos, etc.).

You can use this to drill down into what topics people are looking for on a monthly basis. If the searches are high, you know you've got a relevant topic.

14. “Will People Get It?”

Ever have a conversation with someone where you're way too excited? You talk a mile a minute, pushing out half formed thoughts (that sound sane to you) while the other person just stares?

Then you're done talking and they look at you with that smile and nod when really they're thinking “I have no clue what they just said.”

That happens with content, too .

You might create something that makes total sense to you, but makes no sense to most of your readers.

If you want proof of this, sit someone down across from you, tap out a song with your finger or pen, then ask them to guess the song.

You'll get it for sure, and it should be obvious to them, right?

Except they'll almost always never get it.

So how do you make your content clear and relatable?

I realize not all of us have dedicated proofreaders. Plus, proofreading is hard. But at least have someone look at your stuff before it goes out.

Because my stuff is definitely not clear sometimes:

sean makes no sense

Pictured: Me, not making any goddamn sense.

We're not talking about having a top-class editor like Sarah Peterson on your side. Just run the piece past someone you trust and see if they get tripped up anywhere.

Once they're done, you ask them two questions:

  1. Was there something that didn't make sense?
  2. What actionable thing can you do after reading this?

The first question is obvious, because if they got tripped up then you dive in, ask why and fix it.

The second question is about clarity -- if they get the big idea of your content. Your content should be actionable, and readers should be able to do something after they view it.

If they aren't stumbling and they know what to do after seeing your content, you're good to go.

15. “Will People Read My Whole Article?”

You didn't write your article hoping people read the introduction and went, “Ok, that's all I need. Peace out.”

But what if that was the case?

What if people read your article and don't make it through? What if you're giving away something awesome at the bottom of the post but no one sees it?

How do you get people to read your whole article?

Yeah. That's pretty bleak, huh? But don't sweat it -- most people won't read your whole article.

We did a study to see on average how far the average person reads through a blog post.

Indovina un po? **We found that 80% of people won't finish your article.

I've found a way to combat that, though. You need a little bit of time and Content Analytics.

First, install Content Analytics. It's free and takes one minute.

Once you've got it installed on your site, go to some of your more recent posts and activate Content Analytics on each of those posts. Then, wait until you have at least 100 visitors to a post.

When you go back into Content Analytics, you'll see something like this:

come usare gli strumenti di sumo

The colors represent how many visitors see that part of your page. The warmer the color (red, orange, yellow) the more people see that section. The cooler the color (green, blue, purple) the less people see a section.

Look for the spots where the colors transition quickest. That tells you people get to that specific area and drop off for a reason. If you can pinpoint those reasons, you understand what makes people leave.

That helps you craft future content that keeps people on the page. Plus, if you're giving away content upgrades in your post, Content Analytics will help you see where to offer it so the most amount of people see it.

Hey, it's a free tool and it gives you tremendous insight into how to write better. Just use it.

16. “Did I Use The Right Facts?”

Read this comment and try not to cringe:

useful blog criticism

Ahia. How would you like to see that on your content? Getting your facts right takes time, but it's worth it. You don't want to mislead your readers, and you don't want to see comments like this.

So how do you get your facts right?

Fact checking just comes down to being lazy. It's laziness that leads to poor facts or misreporting something.

At my first job, my boss was so thorough that on every printed piece she'd call every number listed to see if the number was entered in correctly.

My favorite five tips come from this brilliant piece written by Megan Cossey. She gives five tips for fact checking, and they are:

  • Double Check Everything

  • Go to the Source

  • Figure Out What Counts As Legitimate In Your World

  • If You Can't Find Original Source, Then Delete

  • Nothing Is Too Small Or Insignificant to Double Check

If you want clarification on those points, read the post. But these tips require some hustle and diligence, so do your part to be factual.

17. “Will My Short Content Beat The Long Stuff?”

You hear it all the time. “Long content beats short content every time.”

That gets you worried. Can you write pieces consistently over 1,500 words? What about over 3k words? That gets to be a lot of words!.

But then you shrug it off. You don't have to write long! “Sean, I read this article that said short stuff can win.”

Yeah, but look at the two sites they use as “winners” -- Seth freaking Godin and Disney.

They've got pretty big followings. So that makes you really wonder...can short stuff win?

This might seem like blasphemy coming from a site that doesn't publish something if it's under 3k words.

But that's because it's what we're known for. The kind of things we write about, they don't help people unless they're super detailed. That usually means 3k+ words.

È il giusto tipo di contenuto. Il fondatore di MOZ Rand Fishkin ha scritto un pezzo parlando di come i grandi contenuti non debbano necessariamente essere lunghi. Egli ha detto:

  • “Il contenuto giusto serve l'intento dei visitatori rispondendo alle loro domande e aiutandoli a completare i loro obiettivi. Offre un'esperienza facile, piacevole e accessibile su ogni dispositivo e ogni browser. Fornisce le giuste informazioni e l'esperienza ai visitatori VELOCEMENTE. E fa tutto quanto sopra meglio di qualsiasi altro concorrente nello spazio”

I contenuti di lunga durata lo fanno, ma anche quelli di breve durata. Se segui queste linee guida sopra, puoi dare un pugno al di sopra della tua classe di peso con articoli più corti di 1.500 parole.

18. "Mi sono perso qualcosa?"

Cerchi di essere meticoloso. Cerchi di coprire tutte le tue basi. Trovi ogni fatto, fai ogni punto e rispondi a ogni domanda.

Ma non puoi fare a meno di sentirti come se avessi dimenticato qualcosa .

Ho quella sensazione tutto il tempo. Anche in questo post, mi sento come se avessi dimenticato una preoccupazione o una paura (se l'ho fatto, fammi sapere la tua nei commenti e come risolvi il problema).

Ti sembra che ci sia qualcosa che impedisce al tuo pezzo di essere completo. E ti impedisce di pubblicare.

Potresti continuare ad aggiungere e aggiungere contenuti a un contenuto, ma finiresti solo per danneggiarlo a lungo termine.

Quanti libri inediti sono usciti nel mondo in questo momento perché c'è un ritocco o una correzione da fare, o pensano che non sia ancora pronto finché non cambiano una piccola cosa?

Non vogliono perdere qualcosa. Risolvi questa sensazione attenendoti al tuo schema .

Ecco un frammento del mio schema per questo post:

consigli per il blog

So (per la maggior parte) quali punti solleverò e quali esempi userò. Molto raramente mi allontano da questo schema.

Perché? Perché ho fatto abbastanza ricerche in anticipo per sapere che questo è come deve apparire il contenuto. Ho studiato la mia concorrenza e ho notato cosa mancava loro. Ho intervistato persone e ho trovato paure comuni.

So di cosa scriverò. Se continuassi ad aggiungere paura dopo paura a questa lista, renderebbe la guida incredibilmente sottile. Queste preoccupazioni e dubbi che ho incluso sono qui perché sono i più comuni.

Una volta finito, so di non essermi perso nulla. Questo mi aiuta a passare alla guida successiva molto più velocemente.

19. "Come posso smettere di essere così distratto?"

Bene, è ora di sedersi e... oh, Kevin ha appena pubblicato un video divertente su Facebook. Meglio controllare.

Ehi, questo mi ricorda questo articolo che ho letto su ESPN. Dovrei rileggerlo.

Ok, questo è fuori mano. Cominciamo a scrivere... oh, Kayla mi ha appena mandato un messaggio. Chissà di cosa si tratta. Immagino che mentre sono al telefono dovrei impostare la mia formazione di baseball fantasy...

Distrazioni. Sai che devi creare dei contenuti, ma continui a essere distratto .

Quindi, come ti allacci ed elimini il rumore?

Sono il peggiore a essere distratto. Amo il mio telefono e ho questa pessima abitudine di aprire schede sugli stessi cinque siti Web (ESPN, Slickdeals, Facebook, Imgur e Dorkly, nel caso ve lo chiedeste).

Ho assolutamente bisogno di qualcosa che mi impedisca di essere distratto. Ho provato un sacco di cose, ma questi sono i tre strumenti che ho trovato per funzionare al meglio:

Messa a fuoco

focus mac app

Il focus è la mia stretta principale. Puoi bloccare l'apertura di siti Web e app mentre fai "Concentrazione". Puoi "concentrarti" per qualsiasi periodo di tempo, ma vado in blocchi di un'ora.

L'ho anche impostato in modalità hardcore, quindi non posso imbrogliare e semplicemente spegnerlo. Una volta in modalità hardcore, sei legittimamente bloccato da tutto ciò che hai bannato. Quindi se vado su Facebook mentre scrivo questa guida...

significa commenti sui blog

Puoi anche inserire le tue citazioni. Questo era l'unico che potevo davvero mostrarti che non fosse troppo carico di imprecazioni.

foresta

app per aiutare con la concentrazione

Poi arriva la questione di disattivare il mio telefono. È difficile perché ho una risposta quasi pavloviana ai rumori del mio iPhone.

Quindi non puoi spegnere completamente il telefono. Sarebbe stupido nel caso in cui si verificasse un'emergenza o qualcosa di veramente urgente ti richiedesse di usare il telefono.

Ecco perché uso Forest. Non spegne il telefono, ma ti penalizza se lo controlli in modo casuale. "Pianti un albero" quando inizi a concentrarti.

Se lo fai a tempo pieno senza controllare il telefono, tieni quell'albero. Ottieni abbastanza alberi e inizi a creare una foresta.

Se controlli il telefono, si uccide istantaneamente quell'albero. Non pensavo che sarebbe stato un grosso problema uccidere un albero finto. Mi sbagliavo. Sembrava orribile. Questa è una motivazione sufficiente per me.

Flusso

software f.lux

Tutti dimenticano che l'affaticamento degli occhi può farti allontanare dal computer. Non puoi lavorare a lungo se ti fanno male gli occhi, vero?

Flux non interrompe nulla né ti impedisce di visitare i siti. Man mano che la giornata passa, elimina dallo schermo i toni rigidi del bianco. Si adatta all'ora del giorno in modo da non ammazzare gli occhi di notte.

Mi ha salvato gli occhi. Non fa male guardare il mio schermo alle 21:00 e dormo meglio. Usalo.

20. "Verrò distrutto nei commenti?"

Questo è Internet, ovviamente. Le persone sono cattive. Dicono cose orribili sui tuoi contenuti solo perché possono.

Ecco un bel miscuglio di cose non così belle che le persone hanno detto sui miei articoli:

significa commenti sul blog

gestire le critiche sui contenuti

O la mia tripletta preferita:

come gestire le critiche sui contenuti

Inutile dire che quelle non sono cose che ti piacerebbe vedere sulla tua pagella.

Nessuno vuole questo tipo di commenti, neanche. E la paura di ottenerli può impedirti di pubblicare qualsiasi cosa.

Quindi come gestisci questi commenti?

Se smettessi di postare perché ho ricevuto un brutto commento, sarei finito a 18 anni.

Comprendi che i tuoi contenuti saranno ricevuti male da alcune persone. È proprio così. Lasceranno commenti negativi. Succede.

Inoltre, alcune persone sono solo dei coglioni. Succede anche questo.

Ma capisci anche che i commenti negativi sono rari . Quei commenti negativi che ho mostrato sopra sono le uniche risposte negative che ho avuto alle mie guide da quando ho scritto per Sumo.

Sono pochi e distanti tra loro e la stragrande maggioranza dei commenti ha questo aspetto:

ottima recensione del blog

bei commenti sul blog

citazione judd nelson breakfast club

E va avanti e avanti. Riceverai più commenti positivi che negativi, quindi prendi in considerazione i commenti negativi, impreca un po', ridi e poi vai avanti.

21. "Ho divagato?"

Gli Allman Brothers possono essere stati degli uomini vagabondi, ma tu di certo non vorrai esserlo.

Rambling perde lettori .

Quanto è divertente leggere questo paragrafo:

  • “La quantità di persone che si spostano ad Austin, in Texas, ogni giorno è sbalorditiva. Così tante persone si trasferiscono da tutta la nazione in questa città. È un'ondata di persona dopo persona, ogni singolo giorno. La città si sta affollando».

Questo è divagare. Sta dicendo la stessa cosa più e più volte quando una frase farebbe.

E gli scrittori si preoccupano di divagare. Quindi, come impedisci a te stesso di divagare?

Ero solito divagare TUTTO il tempo. Ma due metodi collaudati mi hanno aiutato a smettere di divagare.

Whisky e….

Prendere in giro. Ecco i veri due metodi.

Leggere ad alta voce

Ho letto tutti i miei contenuti ad alta voce. Quando lo fai, ti ritrovi facilmente a identificare le divagazioni. Sai perché dici sempre la stessa cosa e suona strano.

Leggi elementi di stile

Strunk e White hanno scritto il libro più breve e migliore sulla grammatica e la sintassi. Leggilo una volta e torna alla creazione di contenuti. Sarai un pignolo per le divagazioni (tra le altre cose).

22. "Sto pubblicando questo al momento sbagliato?"

Oh no. Hai perso la data di pubblicazione.

Avresti dovuto pubblicare lunedì, ma hai dovuto apportare modifiche e hai perso la finestra di pubblicazione.

Ora le persone non vedranno il tuo post. Oppure dovrai pubblicarlo in un momento diverso, il che significa che lancerai i tuoi lettori per un ciclo.

O forse non sapevi comunque quando pubblicare e hai cercato di trovare il giorno migliore per pubblicare.

A pensarci bene, qual è il momento migliore per pubblicare i tuoi contenuti?

Ecco cosa la maggior parte delle persone non ti dice: non importa quando pubblichi il tuo post .

Anche se hai una cadenza di pubblicazione, non è ancora un grosso problema in termini di traffico. A Sumo, di solito pubblichiamo le nostre guide del martedì il lunedì pomeriggio e le nostre guide del giovedì il mercoledì.

La maggior parte di noi non è Seth Godin: le persone non muoiono per i nostri contenuti in un giorno specifico. Quindi, quando pubblichi non è così importante quanto quando promuovi .

Prendilo da me:

visualizzazioni di pagina di google analytics

Questa è la mia guida ai suggerimenti per il blog SEO che ho scritto. Quel punto prima dell'enorme picco di 5.000 visitatori? Quello è il giorno in cui abbiamo effettivamente pubblicato la guida .

Quel grosso punto sulla linea dei 5.000? È stato allora che abbiamo promosso la guida.

Le tue promozioni sono ciò che indirizza il traffico verso i tuoi contenuti. Regola empirica sicura, pubblica sui social media e invia e-mail la mattina e la sera durante i giorni feriali. Fine settimana, tutto va bene. Ma trova ciò che funziona meglio per il tuo pubblico.

23. "È troppo controverso?"

Hai appena scritto qualcosa e lo stai fissando da più tempo di quanto tu voglia ammettere.

È un po' spigoloso. In effetti, potrebbe essere considerato controverso .

Va controcorrente e sicuramente prenderai fuoco nei commenti.

Lo pubblichi?

Questo è difficile. Ci sono sicuramente linee che possono e non possono essere rimorchiate. Alcune persone sputano sfacciatamente su quella linea e suscitano polemiche per ottenere il loro nome sui giornali.

Ma essenzialmente, esistono tre tipi di controversie:

lieve controversia Mil

Questa è una controversia che va contro le credenze comuni, ma è più sorprendente che dividere.

risultati dell'analisi popup

Questo è il titolo di una delle mie ultime guide sui pop-up. La maggior parte delle persone pensa che i pop-up siano fastidiosi e muoiano, ma questo articolo afferma il contrario.

È più sorprendente di ogni altra cosa. Non ci sono (molti) esperti di marketing che si offenderanno per questo. Ma va contro le credenze comuni. Questa è polemica leggera.

Vera polemica

Questo tipo di contenuto sceglie una parte e la difende/attacca l'altra. Giusto o sbagliato che sia, stanno discutendo un punto che causerà un dibattito molto acceso.

suggerimenti di scrittura per i blog

Disclaimer: non sto prendendo posizione, sto solo mostrando un esempio. Calmati.

Questo è un vero articolo controverso. Fondamentalmente accusa Hillary Clinton di aver commesso brogli elettorali e lo scrittore fornisce prove a sostegno della sua tesi.

È polarizzante. È una vera polemica. Può ferire alcune persone, ma non è una frazione così offensiva come l'ultimo tipo di controversia.

Controverso idiota

Questo è il tipo di contenuto controverso che fa sembrare cattivo il creatore. Razzismo, sessismo, opinioni sbagliate...questo contenuto ferisce molte persone in un gruppo specifico. Prendi il coglione residente Kenneth Cole, per esempio:

esempio di tweet

Questo è stato durante i disordini in Egitto. Ha approfittato di un evento orribile e ha colto l'occasione per promuovere alcuni vestiti. Ecco cosa ha detto a riguardo:

  • “Miliardi di persone hanno letto il mio tweet inappropriato e autopromozionale, ho ricevuto molte risposte dure e abbiamo assunto una società di gestione delle crisi. Se guardi gli elenchi delle più grandi gaffe di Twitter di sempre, siamo sempre da uno a cinque. Ma quel giorno le nostre azioni sono aumentate, la nostra attività di e-commerce è migliorata, l'attività in ciascuno dei nostri negozi è migliorata e ho raccolto 3.000 nuovi follower su Twitter. Quindi su quali criteri si tratta di una gaffe?"

È una polemica terribile, e sembra che lo faccia apposta.

Quindi una piccola polemica mite è buona. Ogni tanto accadono delle vere polemiche. Ma controverso douchebaggery? Mai, mai farlo.

24. "Questo mi aiuterà a classificarmi?"

Viviamo in un mondo governato dai motori di ricerca. Ci sono 3,5 miliardi di ricerche su Google *al giorno. *

Le informazioni sono a portata di mano. Ma sono solo le informazioni che hanno abbastanza backlink, ottimizzano i loro H-tag, hanno link equity, offrono un'esperienza mobile...

È molto di cui preoccuparsi. L'altra statistica interessante? I primi quattro risultati su Google ottengono circa il 68% del traffico, con i risultati della prima pagina che vedono il 91% del traffico totale.

percentuale di traffico per posizione nei risultati di google

Se sei in seconda pagina, è come se non esistessi nemmeno.

E questo è importante per il traffico a lungo termine. La promozione funziona per il traffico iniziale. Ma se vuoi un traffico sostenuto, devi posizionarti in alto nei motori di ricerca.

Quindi i tuoi contenuti verranno classificati?

Qualsiasi pezzo può essere posizionato in alto nei motori di ricerca. Ma non si tratta solo di ciò che crei. È quello che fai prima, durante e dopo la creazione.

Ho scritto un'enorme guida SEO su questo, ma tutto si riduce a 17 suggerimenti principali per classificare i tuoi contenuti:

Suggerimenti SEO prima di scrivere

  • Trova la tua parola chiave
  • Costruisci una mappa del sito
  • Assicurati che il tuo sito sia reattivo ai dispositivi mobili
  • Riduci il tempo medio di caricamento della pagina

Suggerimenti SEO quando scrivi

  • Trascorri molto tempo sul tuo titolo (in luoghi come medium, twitter, linkedin, va bene avere un titolo diverso)
  • Metti al quadrato i tuoi H-Tag
  • Bilancia la tua meta descrizione
  • Pulisci la tua lumaca
  • Inchioda le prime 100 parole
  • Dai alle tue immagini proprietarie un meta pulito
  • Collegamento. Collegamento. collegamento
  • Rendi effettivamente buono il contenuto

Suggerimenti SEO dopo aver scritto

  • Guarda fino a che punto stanno arrivando nella pagina
  • Ottieni traffico
  • Costruisci quei backlink
  • Pubblica in modo coerente
  • Audit ogni 3-6 mesi

Questo può sembrare molto, ma in realtà è distillato da oltre 100 suggerimenti che ho provato nella mia carriera. Questi 17 suggerimenti garantiscono quasi che dominerai i motori di ricerca.

25. "La gente penserà che sono pieno di merda?"

Ti stai mettendo in gioco quando crei contenuti. Stai condividendo i tuoi pensieri, esperienze e conoscenze con il mondo.

Ma cosa succede se pensano che sei pieno di merda?

Tutti abbiamo avuto quei momenti. Esamineremo alcuni contenuti e penseremo: "Wow, questa persona NON ha idea di cosa stia parlando".

Quindi come evitare di diventare la persona di cui dubitano?

Torniamo a uno dei miei commenti preferiti. Se dovessi ricevere consigli sulla SEO da qualcuno, preferiresti prenderli da questo ragazzo:

significa commenti sui post del blog

O io, un ragazzo che classifica costantemente i siti nella prima pagina di Google e ha scritto una guida di 6.000 parole, altamente condivisa e altamente commentata sulla SEO?

Chiamata difficile, lo so.

Si tratta di sostenere le tue affermazioni con fatti e prove sociali. I fatti sono dappertutto in quell'articolo, dimostrando esattamente perché la SEO è importante (e cosa fare al riguardo).

Quindi aggiungi la tua autorità personale attraverso la prova sociale. Questa prova aiuta a dare credibilità al tuo messaggio perché implica che sai di cosa stai parlando.

Ecco perché vedi cose come questa sui siti:

attuali clienti di sumo

O cose come queste nelle e-mail di Ramit Sethi:

ottima risposta via email

È la prova che dimostra che il loro prodotto/consiglio funziona. Combina questa prova con fatti e ricerche e non dovrai mai più preoccuparti del tuo livello di stronzate.

26. "Questo aiuterà le persone?"

Questo è il punto di riferimento definitivo per la maggior parte degli scrittori (o dovrebbe esserlo). Quello che stai creando è qualcosa che può migliorare la vita degli altri?

Perché cosa preferiresti creare? Questo:

quale sarebbe il nome del tuo servitore?

O qualcosa che ottiene questa risposta:

bei commenti sul blog

Aiutare i tuoi lettori a ottenere qualcosa è fondamentale. Quindi, come si crea qualcosa di utile?

Essere d'aiuto ha in realtà molte radici radicate nella scrittura di discorsi di base. Quando scrivi discorsi, devi sempre affrontare due punti:

Qual è il punto principale?

Cosa stai cercando di trasmettere? Per questo articolo, il mio punto principale è che ogni scrittore prova preoccupazioni o dubbi, ma puoi imparare a metterli a tacere con questi suggerimenti.

Il tuo punto principale dovrebbe essere una frase. Distilla tutto il tuo contenuto in quella frase e ti darà chiarezza per tutto il tuo pezzo.

Cosa possono fare i lettori al riguardo?

Ecco l'altra metà dell'equazione. Cosa vuoi che facciano i tuoi lettori dopo aver visto i tuoi contenuti? Per me, voglio che un lettore (tu) prenda una delle mie soluzioni e le usi.

Ecco perché ho formattato questa guida in un layout "Problema/Soluzione". Rende più facile vedere cosa fare.

Qual è il tuo consiglio attuabile nei tuoi contenuti? Trovalo e rendilo chiaro.

27. "Ho fatto un errore grammaticale?"

Hai appena creato un capolavoro di 3k parole. I commenti stanno arrivando e il tuo pezzo è un successo!

Ma poi ricevi un commento come questo:

commenti utili sul blog

Che schifo. O forse si prendono il tempo per sottolineare gli errori di battitura uno per uno.

Quindi, come si eliminano gli errori grammaticali ogni volta?

Ecco come immagino la vita delle persone che lasciano commenti sugli errori di battitura alias Grammar Nazis:

muphry

Ma in fondo, sai che hanno ragione. Non avresti dovuto pubblicare qualcosa con errori grammaticali.

Non puoi fare affidamento sul controllo ortografico di Google Documenti. Lo stesso vale per Microsoft Word.

Questi tre strumenti sono i veri MVP della grammatica e della sintassi.

Grammaticale

consigli per il blog

Grammarly è uno strumento utilizzato al meglio per analizzare gli errori di battitura e la scelta delle parole. È gratuito e devi semplicemente copiare/incollare il testo nell'editor.

In questo pezzo, ho usato la parola "intero" un po' ripetitivamente. Quindi taglierei quella parola per rendere la frase più stretta. Tuttavia, ho ottenuto un punteggio di 100 per lo snippet. È un buon punteggio.

Hemingway

app Hemingway

Hemingway è più per la struttura della frase e la leggibilità. Ti dà un punteggio di livello per la tua leggibilità che è ottimo per determinare se il tuo testo è troppo robotico o pieno di parole prolisse (come quella).

Evidenzia anche quali frasi sono complesse o difficili da leggere. Anche Hemingway è gratuito e mi piace abbinarlo a Grammarly per coprire le mie basi.

Fumo bianco

soluzione di scrittura integrata avanzata

WhiteSmoke è nuovo sulla scena. Non è così raffinato dal punto di vista del design come Grammarly o Hemingway.

Ma santo cielo, questo potrebbe essere lo strumento che sostituisce i due precedenti.

Fa tutto quello che fanno Hemingway e Grammarly. È una suite completa che analizza ogni parte dei tuoi contenuti. È un prodotto a pagamento, ma ne vale assolutamente la pena.

28. "Tutti i miei collegamenti funzionano?"

Ok. Tutto è pubblicato. I tuoi fatti sono giusti. Buoni commenti, buone condivisioni e nessun nazista della grammatica in vista. Sembra che tu l'abbia azzeccato.

Fino a quando non ricevi QUESTO commento:

commenti utili sul blog

Non solo è un collegamento interrotto, ma è un collegamento interrotto nel CTA.

Oltre a deludere i tuoi lettori, riduci le possibilità che i tuoi contenuti si posizionino bene. Quindi, come si ritagliano i collegamenti interrotti?

Ricordi la storia del mio precedente capo che chiamava ogni numero di telefono su un pezzo stampato per assicurarsi che i numeri fossero corretti?

Devi fare la stessa cosa con tutti i tuoi link. È solo questione di essere diligenti e fare clic su ogni singolo collegamento per assicurarsi che funzionino tutti.

Questa è la parte semplice. La parte difficile arriva molto dopo che hai pubblicato i tuoi contenuti .

Le pagine si spostano. I siti scompaiono. Le cose a cui ti sei collegato qualche mese fa potrebbero semplicemente svanire, lasciandoti con collegamenti interrotti che non avevi intenzione di avere.

Se hai un sito WordPress, installa il plug-in Broken Link Checker. Questo plugin controllerà i tuoi post, commenti e altri contenuti per collegamenti interrotti e immagini mancanti e ti avviserà se ne vengono trovati.

È un modo semplice e veloce per assicurarti che i tuoi link siano aggiornati (e che i tuoi lettori siano felici).

29. "E se commetto un errore?"

Un errore è quasi tutto ciò che abbiamo trattato in questa guida. Collegamenti interrotti, fatti negativi, errori di battitura, immagine non funzionante, dimenticato di aggiungere qualcosa...

L'elenco continua. Gli errori accadono, ma gli scrittori hanno tanta paura di cambiarli perché pensano che il loro contenuto sia scolpito nella pietra una volta pubblicato. Oppure pensano che danneggeranno il loro SEO se cambiano qualcosa.

Quindi cosa fai se commetti un errore?

Siamo umani (a meno che tu non sia Seth Godin... lui è ultraterreno). Noi facciamo errori. Succede.

Con il contenuto, puoi ASSOLUTAMENTE tornare indietro e correggere quegli errori.

Google e altri motori di ricerca adorano i siti nuovi. Fresh significa nuovi post, aggiunte e persino modifiche .

Ciò significa che le tue soluzioni rapide non saranno penalizzate nella SEO. Nel mio post sulla cura dei contenuti, ho scoperto che solo il 51% dei lettori ha superato il 10% attraverso la pagina.

Quindi ho cambiato la mia introduzione grazie a Content Analytics e questo è successo:

come usare gli strumenti di sumo

Ho ottenuto il 16% in più di lettori per raggiungere il 10%. Quando commetti un errore, non aver paura di cambiarlo. In realtà ti aiuterà a lungo termine.

30. "Sono davvero pronto a premere il pulsante Pubblica?"

Chiunque abbia mai pubblicato contenuti conoscerà il leggero attacco di panico che provi quando stai per premere "Pubblica".

Nessuno si limita a caricare i propri contenuti e premere "Pubblica" senza alcuna esitazione. Ci sono così tante preoccupazioni che ti passano per la testa.

  • "I miei fatti sono giusti?"
  • "Mi sono perso qualcosa?"
  • "Questo contenuto è abbastanza buono?"

Succede. Quindi, come fai a sapere che sei effettivamente pronto per pubblicare?

Uso questa lista da quasi 10 anni .

Lo ammetto, di tanto in tanto commetto ancora errori. Ma questa lista di controllo mi ha aiutato a ridurre così tanti errori e a sentirmi meno riluttante a pubblicare.

Onestamente, non mi preoccupo più di andare in diretta. Questa lista di controllo contiene tutto in questa guida in modo pulito e facile da seguire.

Se riesci a controllare tutto in questo elenco prima di pubblicare, puoi essere sicuro che stai per lanciare un capolavoro nel mondo.

Copri tre cose ogni volta:

  • Qualità del contenuto : questa parte dell'elenco di controllo garantisce che il contenuto sia valido e venga ricevuto correttamente.

  • SEO : questa parte della lista di controllo mette i miei contenuti nella posizione migliore per posizionarsi bene.

  • Informazioni tecniche : questo è il perfezionamento finale della lista di controllo, che esamina le cose tecniche come i collegamenti, la sintassi e altro.

Si tratta di dieci anni di pubblicazione distillati in questa unica lista di controllo. Vorrei averlo dieci anni fa. Ma puoi averlo oggi. Scaricalo non preoccuparti mai più di pubblicarlo.

OTTIENI LA ​​LISTA DI CONTROLLO PER LA PUBBLICAZIONE